Alla scoperta del latte di canapa, il latte dei vegani

Pubblicato da: ValeriaM - il: 19-08-2015 11:54

Chi segue un'alimentazione di tipo vegano non assume prodotti di origine animale. Sicuramente di tratta di un regime alimentare molto più restrittivo però la vita in cucina va avanti anche se non si usano il latte o i formaggi. Tra i prodotti di origine vegetale più “famosi” vi sono il latte di soia, il latte di mandorla, il latte di cereali e il latte di cocco. Non tutti sanno che una tazza di latte di soia contiene circa 7 grammi di proteine, mentre quello di mucca 8 grammi. Per quanto riguarda gli altri valori nutrizionali, molto dipende dai metodi di lavorazione e dalla marca. Il latte di soia non è un sostitutivo di quello materno, quindi i neonati devono essere nutriti con prodotti artificiali d'accordo con il pediatra. Ci preme sottolinearlo perché spesso si diventa vegani più per moda che per motivi di salute e molti genitori impongono la loro scelta ai bambini che possono avere seri problemi di sviluppo.

 hemp-fu-pronto

Curiosando nel web abbiamo trovato la ricetta del latte di canapa che può essere bevuto dai vegani e che secondo noi sarà la bevanda del futuro.

Come preparare il latte di Canapa

Il latte di canapa è una bevanda poco conosciuta in Italia e viene preparato usando i semi di canapa. Il drink si ottiene frullando i semi con l'acqua e vi assicuriamo che si tratta di una bevanda leggera e buonissima. Il latte di canapa non contiene colesterolo e lattosio ed è indicato anche per i celiaci, è ricco di omega 3 e omega 6, di proteine vegetali e di vitamina E. Con la ricetta che abbiamo provato si può ottenere del latte di canapa in soli 15 minuti, più 2 ore per l'ammollo e occorrono 100 grammi di semi di canapa, 1 litro di acqua, 1 pizzico di sale e 1 cucchiaio di sciroppo d'agave.

Dopo l'ammollo, che serve per agevolare l'operazione di frullatura, si devono trasferire i semi nel bicchiere del frullatore insieme agli altri ingredienti e aggiungere pian piano l'acqua. Se volete ottenere un latte più liquido basta aumentare la dose dell'acqua. Successivamente si deve filtrare il liquido ponendo una garza su un colino a trama larga. Potete anche strizzare il fagottino con le mani. I semi (okara) possono essere utilizzati per preparare pane, polpette, o biscotti, mentre il latte deve essere conservato in frigo per 3 giorni al massimo. Il sapore del latte di canapa è simile a quello della nocciola.

ValeriaM

Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.

Ti è piaciuto questo articolo? Commentalo!

Scrivi un Commento

Termini di ricerca:

  • ricette con latte di canapa
  • cosa fare con latte di canapa
  • latte di canapa calorie