Carne: quale scegliere e come cuocerla

0

La carne è un alimento fondamentale della nostra cucina; è indispensabile all’interno di una dieta sana ed equilibrata in quanto fornisce minerali, vitamine e proteine di alta qualità. Generalmente viene classificata in base al colore: …

La carne è un alimento fondamentale della nostra cucina; è indispensabile all’interno di una dieta sana ed equilibrata in quanto fornisce minerali, vitamine e proteine di alta qualità.

Generalmente viene classificata in base al colore:

  • rossa (agnello, montone, manzo, cavallo, toro a alcuni volatili, come la papera e l’oca): è molto saporita, ma presenta un contenuto di grassi saturi maggiore;
  • bianca (maiale, vitella di latte, coniglio, animali da cortile): apporta una minore quantità di grassi e andrebbe consumata maggiormente in diete ipocaloriche;
  • nera (cinghiale, capriolo…): è povera di grassi, è muscolosa, coriacea ed ha un sapore pungente.

Per esaltare il suo sapore, facendo attenzione alla linea e alla salute, bisogna imparare a cucinarla in modo sano; ecco alcuni consigli pratici:

  • acquista tagli di carne magra, con poche venature di grasso; ad esempio, la parte che proviene dal muscolo che l’animale non utilizza (come le costate e il lombo), è più tenera, ma anche più grassa; al contrario, i muscoli più utilizzati offrono una carne più durane magra (la spalla, la pezza, il coscio).
  • prima di cuocerla, utilizzando un coltello ben affilato o le forbici da cucina, elimina il grasso.
  • la carne più grassa cuocila alla griglia, al forno o a fuoco lento; evita di friggerla, perchè le aggiungesti solo altro grasso;
  • se la prepari tritata (polpette…), prediligi la carne magra di vitella, maiale, tacchino o pollo.

Le tecniche di cucina più sane e saporite sono:

  1. alla griglia per pezzi grandi: fai attenzione affinchè il suo sugo rilasciato durante la cottura non si disperda;
  2. al forno: l’ideale è utilizzare una teglia di porcellana; durante la cottura bagna ogni tanto la carne con il suo sughetto. Ricorda che, ogni pezzo e ogni tipo di carne richiede un suo tempo di cottura e una temperatura differente. Una volta arrostita la carne deve riposare 20 minuti.
  3. spezzatino: utilizza la carne di vitella o manzo tagliata a dadi. La pentola deve essere larga, in modo tale la carne rimanga tenera.
  4. al sale: una tecnica speciale per pezzi di lombo come quello di maiale. Copri completamente di sale grosso e cuoci nel forno pre-riscaldato a 180°C per un’ora. Quando è pronto colpisci con un pestello per rompere la crosta di sale.

Il consiglio di ricetteincucina.net
Se desideri che la carne si mantenga più a lungo in frigorifero, ungila su entrambi i lati con un olio aromatizzato. Non diventerà nera e non si asciugherà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759