Cumino e cumino nero: le proprietà e gli usi di queste spezie

Pubblicato da: ValeriaM - il: 26-04-2016 18:49

Questa settimana abbiamo deciso di parlarvi del cumino e del cumino nero, due spezie che hanno molte proprietà. I semi hanno una forma allungata e l'aspetto è simile, ma il sapore è ben diverso. Come scopriremo insieme hanno anche proprietà differenti.

Cumino: proprietà e usi

I semi di cumino derivano dalla pianta Cuminum cyminum originaria del mediterraneo orientale e dell'India. Dopo l'essiccazione dei frutti si ricavano i semi che vengono utilizzati sia interi che macinati. Il cumino si presenta in forma di semi di colore marrone sottili e leggermente allungati, con striature dorate.

Per quanto riguarda le proprietà, segnaliamo la presenza di ferro, dunque chi soffre di anemia e le donne in generale possono utilizzarlo come integratore naturale. Vi sono molti studi scientifici che si sono occupati di analizzare le proprietà specifiche del cumino, ed è stato scoperto che riducono il colesterolo e i trigliceridi, contrastano l'osteoporosi, inoltre grazie agli antiossidanti di cui è ricco previene l'invecchiamento cellulare ed è un buon disintossicante. Dai semi di cumino si ottiene un olio che combatte le infezioni respiratorie, dona sollievo alla pelle irritata e protegge lo stomaco.

CUMINO

Il cumino è indispensabile per preparare le spezie come il curry e i masala. Spesso si aggiunge alle zuppe per renderle più gustose, e intriganti al palato. In Francia invece si prepara un pane a base di semi, mentre in Messico e in Brasile è un ingrediente delle salse piccanti. Provate ad aggiungere il cumino al brodo oppure alle patate stufate, li apprezzerete ancora di più. Per esaltare l'aroma tostateli per qualche minuto in pentola con un filo di olio extravergine di oliva o con salsa di soia.

Il cumino si utilizza anche in campo cosmetico, per detergenti, dentifrici e collutori oppure per le tinture madri.

Ricette con il cumino

Dopo aver scoperto cos'è il cumino e quali sono le sue proprietà, è arrivato il momento di approfondire gli usi in cucina. Spesso si aggiunge nel latte caldo, ma il suo sapore intenso e aromatico lo rende ideale per sale e sughi. Una manciata di semi di cumino porta fortuna ai novelli sposi, non sappiamo se è vero, ma siamo sicuri che la salsa guacamole vi conquisterà. La ricetta tradizionale deriva dagli Aztechi ma con il tempo è stata modificata. Per realizzarla avete bisogno di 2 avocado non troppo maturi, 1 peperoncino verde piccante, 2 pomodori sodi, 2 spicchi di aglio, 1 cipolla piccola, 3 cucchiai di olio di oliva, 1 cucchiaino di cumino in polvere, pepe fresco macinato, sale e succo e scorza di 1 lime. Dopo aver privato gli avocado del nocciolo, tagliate la polpa a cubetti, poi riducetela in poltiglia, tritate pomodori, cipolla, aglio e uniteli al composto. Terminate con il succo e la scorza di lime, il cumino, il sale, il pepe e l'olio. Tenete da parte qualche pezzetto di avocado, fate riposare per 30 minuti e prima di servire spolverate con coriandolo fresco.

Un'altra ricetta molto interessante è la zuppa di lenticchie rosse al cumino, direttamente dalla cucina egiziana. Le lenticchie rosse non necessitano di ammollo, aggiungetele al soffritto di cipolla dorata e poi coprite di acqua. Fate cuocere sino a quando si ammorbidiscono, salate, speziate con il cumino e poi passate al mixer per ottenere una crema liscia e vellutata. Servite con crostini di pane e un filo di olio di oliva a crudo.

Cumino nero: nigella sativa

Il cumino nero a differenza del cumino appartiene alla famiglia delle ombrellifere ed è conosciuto anche come il “seme Benedetto”. Da sempre si considera una pianta con importanti proprietà fitoterapiche, e nell'antico Egitto la regina Nefertiti e Cleopatra lo utilizzavano come rimedio di bellezza.

I semi di nigella però sono amari, dunque difficili da mangiare, spesso si trova sotto forma di olio concentrato che funge da antibiotico naturale. Anche il cumino nero è ricco di ferro e grazie alle sue proprietà riscaldanti viene usato soprattutto in inverno. In un recente congresso medico che si è tenuto in India è stata approfondita la sua straordinaria azione anti-tumorale, ancora oggetto di studi.

10606405_295891650599508_5415879679649109763_n1

Ad oggi possiamo dire che il cumino nero riequilibra il sistema immunitario e disintossica l'organismo, inoltre stimola le difese immunitarie e il corpo appare subito più sano dopo l'assunzione. Il segreto del cumino nero è che contiene più di 100 elementi che lavorano in maniera sinergia. È molto importante utilizzare prodotti di origine biologica e, nel caso dell'olio è necessario che sia spremuto a freddo per evitare che con il calore si perdano i nutrienti essenziali. Non vi sono controindicazioni, ma è importante non iniziare alcun trattamento durante la gravidanza perché causa delle contrazioni all'utero.

Ricette con il cumino nero

Il cumino nero si trova nei negozi etnici, non è molto semplice da trovare. Il profumo è così forte che ricorda quello della cipolla, alcuni lo chiamano “cipolla nera”. La ricetta che abbiamo deciso di proporvi si ispira all'India. L'abbiamo provata per voi prima di parlarvene e siamo rimasti davvero soddisfatti, si tratta dei naan indiani alla nigella e sesamo. Gli ingredienti sono semplici, 200 grammi di farina 00, 200 grammi di farina di grano duro, 7 grammi di lievito in polvere, 150 ml di acqua calda, 1 cucchiaino di zucchero e 1 di sale, 1 cucchiaino di nigella in polvere, 5 cucchiai di latte, 2 cucchiai di yogurt bianco naturale, 30 ml di olio di semi, burro, semi di cumino nero e sesamo. Per la preparazione iniziate a sciogliere lo zucchero e il lievito nell'acqua tiepida, poi lasciate riposare per almeno 10 minuti. Nel frattempo mescolate le farine, il sale, la nigella in polvere e impastate con latte, yogurt e olio. Unite questo composto al lievito e impastate, poi fate una palla e fate riposare per circa 30 minuti in un luogo caldo. Potete riporre l'impasto in una ciotola e coprirlo con una coperta. Dopo la lievitazione dividete la palla in 8 parti e schiacciatele per ottenere dei dischetti, spennellate con butto fuso, fate cadere i semi a pioggia e poi lasciate riposare per 15 minuti. Poi prendete la placca del forno ricoperta con carta forno e fate cuocere per 7-8 minuti a 200°C, sino a quando risulteranno dorati in superficie.

ValeriaM

Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.

Ti è piaciuto questo articolo? Commentalo!

Scrivi un Commento

Termini di ricerca:

  • cumino nero ricette
  • cumino nero e latte
  • differenza tra cumino e cumino nero
  • differenze tra cumino e cumino nero
  • cumino osteoporosi
  • cumino nero macinato
  • cumino
  • cosa e il cumino nero
  • differenza tra semi di cumino neri e bianchi
  • cumino nero e cumino differenza