Dieta del biotipo, dimagrire seguendo la chimica

Pubblicato da: ValeriaM - il: 07-11-2017 19:28

Introduzione

Dieta, ormoni e sovrappeso. Queste tre parole hanno un rapporto molto stretto perché tutto quello che mangiamo influenza la chimica e la produzione degli ormoni. Il dimagrimento e ingrassare dipendono da fenomeni biochimici molto complessi e dalle variazioni ormonali che possono essere tenuti sotto controllo con una dieta personalizzata. La nutrizionista Serena Missori ha spiegato come fare. Scolpire la silhouette infatti è più facile grazie ad una dieta che si adatta al carattere e alla chimica.

La dieta del biotipo non ha bisogno di bilancia, perché le quantità delle proteine si calcola con il palmo della mano (dita escluse), il pugno è la dose per pasta, riso, cereali e legumi, due pugni indicano le verdure da assumere, con le mani a coppa invece ecco che sappiamo quanta frutta mangiare.

La nutrizionista suggerisce anche 4 mosse per non sbagliare, la prima cosa da fare è quella di scoprire il proprio biotipo tra quelli indicati di seguito, la seconda è seguire le istruzioni, poi iniziate il programma snellente dalla giornata tipo e infine variate con le alternative. Per saperne di più potete anche acquistare il libro La Dieta dei Biotipi edito da Edizioni Lswr, dove ci sono tantissime ricette e le risposte alle domande più frequenti. In 6 giorni potrete perdere 2 kg di peso. Pronte?

Dieta per la donna cerebrale

La donna cerebrale ha un'ossatura esile ma quando aumenta di peso tende ad accumulare grasso sull'addome. Caratterialmente è creativa, emotiva e ansiosa. Ingrassa perché ama i carboidrati e gli zuccheri che il cortisolo trasforma in adipe. Purtroppo tende ad affidarsi a diete a fai da te con scarsi risultati che aggravano lo stress. I cibi indispensabili sono: albicocche, avena, cannella, finocchi, insalata, latte di mandorle, limoni, mele, miglio, noci, pere, pollo quinoa, riso integrale, tacchino, tè matcha, uova, valeriana, zucchine.

Una giornata tipo inizia con la colazione a base di acqua e limone, frittella con farina di quinoa, avocado e uova strapazzate. Per lo spuntino di metà mattina è consigliata una mela con crema di mandorle e cannella, a pranzo invece pasta di riso integrale con broccoletti saltati in padella e pollo alla piastra con spezie. Proseguite con la merenda leggera a base di pompelmo e una manciata di pistacchi e per cena una zuppa di lenticchie e cavolo nero.

Per quanto riguarda le alternative a colazione potete scegliere tra pane tostato con uova strapazzate, crespelle fatte con il latte di mandorla, pane tostato con prosciutto crudo e avocado o pancake con farina di avena e lamponi. Gli spuntini di metà mattina e del pomeriggio sono sempre costituiti da un frutto fresco e una manciata di frutta secca, quindi via libera ad arance, kiwi, mele, mirtilli e pinoli, noci e mandorle. Infine a pranzo e cena potete optare per il riso con i bocconcini di pollo speziati alla curcuma, miglio lessato servito con pesce al cartoccio o in umido, tagliata di tacchino con insalata di finocchi, olive e cipollotto.

Dieta per la donna biliosa

La donna biliosa ha gambe affusolate e glutei sodi. È brillante e ottimista ma nei periodi di forte stress soffre di insonnia e tende a cedere ai dolci, soprattutto a colazione con un'impennata non indifferente della glicemia. La biliosa capisce di essere ingrassata quando ormai è troppo tardi per questo deve attenersi alle regole alimentari. I cibi indispensabili (in ordine alfabetico) sono: avena (fiocchi d'avena), cannella, carne rossa, curcuma, finocchi, insalata, latte di cocco, latte di mandorla, limoni, mandorle, mele, noci del Brasile, pollo, pomodori, quinoa, riso integrale, tacchino, uova e zucchine.

Per la giornata tipo la prima colazione deve essere quella più sostanziosa a base di frullato con frutti di bosco, semi di lino, mandorle, cannella, fiocchi d'avena e latte di cocco. Per lo spuntino di metà mattina e la merenda abbinate un frutto come mela o avocado ad anacardi o mandorle. Il pranzo very light è costituito da insalata di ananas, cetrioli e salmone condita con succo di ½ limone e ½ cucchiaio di olio evo, a cena straccetti di manzo con rucola e limone.

Altrettanto golose le alternative per la colazione acqua e limone tutti i giorni e a scelta 1 tazza di latte di cocco con fiocchi d'avena, fritte di Bata (piccola patata messicana) con cannella e spinaci, pancake d'avena con mirtilli e carote, pane tostato con salmone affumicato e avocado.

A colazione ricordate di mangiare un frutto a scelta tra arancia e ananas oppure una bella spremuta. Per gli spuntini consigliati l'abbinamento pompelmo-pistacchi, pera-pinoli, mirtilli-noci, cachi e anacardi. I pasti principali della giornata, pranzo e cena, hanno menù sfiziosi: pollo al curry con finocchi, petto di tacchino alla griglia con verdure miste, spaghetti di riso con tonno e zucchine, persico al cartoccio con spezie e radicchio saltato in padella, pasta di riso integrale con pesto.

Dieta per la donna sanguigna

La donna sanguigna è robusta, il suo corpo è tozzo con torace a botte e glutei sodi. Incline agli scoppi d'ira tende ad accumulare grasso sulla pancia e sul busto perché il metabolismo è lento e subisce tutti gli effetti negativi dello stress e dell'eccesso di cortisolo. Il programma ideale di dimagrimento predilige questi cibi: avena e fiocchi d'avena, cannella, carne rossa, curcuma, latte di cocco, latte di mandorla, limoni, mandorle, mele, noci del Brasile, pepe, peperoncino, pollo, pomodori, quinoa, riso integrale, tacchino, uova e zucchine.

La giornata tipo della donna sanguigna inizia con acqua e limone e un frullato a base di mela, semi di lino, mandorle, spinaci, cannella, fiocchi d'avena e latte di mandorle, poi c'è lo spuntino di metà mattina con 1 arancia e una manciata di mandorle, a pranzo invece persico al cartoccio con broccoletti ripassati in padella, la merenda prevede una manciata di mandorle e 1 cetriolo, infine a cena polpette di manzo e verdure in padella con le spezie indispensabili.

Le alternative a colazione sono pancake con crema di mandorle e more, macedonia di frutta con mandorle, uova strapazzate, crespelle con miglio e latte di cocco oppure pane tostato con salmone affumicato. Per gli spuntini scegliete tra pomodori, tonno e avocado, anacardi e olive, frullato di mela e mandorle, un frutto a scelta e una manciata di frutta secca (pinoli o pistacchi non salati).

Pranzo e cena da scegliere in base alle proprie esigenze sono: merluzzo con pomodorini e insalata di finocchi e olive nere, insalata con avocado e uova barzotte, insalata di gamberetti e rucola, melanzane al forno con miglio e pomodori, hamburger di quinoa con contorno di carote speziate alla curcuma e pesto alla menta.

Dieta per la donna linfatica

La donna linfatica ha problemi di ritenzione idrica e cellulite, tende all'obesità ed è molto pigra. Ha uno stile alimentare scorretto e ama qualsiasi cibo ma con il tempo può avere diversi disturbi di salute causati dal peso eccessivo. Nel programma ideale per la donna linfatica ci sono 20 cibi essenziali: aglio, alghe, cannella, carne rossa, cicoria, cipolla, curcuma, latte di cocco, latte di mandorle, limoni, mandorle, mele, pepe, peperoncino, pollo, quinoa, tacchino, tarassaco, uova, zenzero.

La giornata tipo è simile alle altre proposte perché al mattino è necessario bere un bicchiere di acqua e limone, poi si prosegue con un tè verde e con le frittelle di Bata cannella e spinaci arricchite con spezie a scelta tra quelle consentite. La nutrizionista suggerisce acqua e limone anche a metà mattina seguita da una tazza di tè verde (replicare nel pomeriggio senza l'acqua e limone). Il pranzo deve essere costituito da crema di lenticchie e porri mentre a cena petto di pollo con salsa guacamole e sedano.

Purtroppo la donna linfatica (e la sanguigna) non possono mangiare la pizza ma le alternative proposte non faranno sentire la mancanza. Iniziamo dalla colazione: 1 mela e 2 uova strapazzate, 1 arancia e salmone affumicato, omelette con 2 uova e mirtilli, prosciutto crudo sgrassato e 1 pera, 1 mela, fesa di tacchino e una manciata di mandorle. Per gli spuntini: infuso alle erbe, caffè di cicoria, tè matcha. Infine pranzo e cena: frittata di cipolle e insalata di songino, insalata mista con salmone e avocado, insalata con ravanelli, ceci lessi e radice di zenzero grattugiata, petto di tacchino alla piastra con insalata di cetrioli e rucola.

ValeriaM

Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.

Ti è piaciuto questo articolo? Commentalo!