L’alimentazione giusta contro i tumori

Pubblicato da: Valentina & Davide - il: 27-02-2013 7:01 Aggiornato il: 28-02-2013 22:26

Moltissimi studi scientifici hanno dimostrato che la prevenzione delle malattie e soprattutto dei tumori passa anche attraverso la tavola e l’alimentazione. Il 30% dei casi di cancro dunque potrebbe essere evitata solamente seguendo una dieta corretta e ricca di cibi per combattere il cancro. Vediamo allora quali sono questi cibi magici che contengono alimenti ricchi di sostanze in grado di favorire la prevenzione dei tumori. Iniziamo con alcuni alimenti come  l’aglio, la cipolla, il porro, lo scalogno e l’erba cipollina che spesso sono utilizzati in cucina per insaporire le pietanze e cucinarle, ma soprattutto possono aiutare a combattere il cancro. Questi bulbi possono aiutare a sconfiggere il tumore  all’esofago, allo stomaco e al colon. A dimostrare l’efficacia di questi alimenti è stata una ricerca condotta in Cina e in Italia dove i ricercatori hanno scoperto che le sostanze solforate contenute in aglio e cipolla possono aiutare a eliminare l’insorgere dei tumori, anche grazie all’apporto di alcuni polifenoli, come la quercetina, una molecola che impedisce la crescita delle cellule cancerose che sono state coltivate in laboratorio.

Ottime anche le alghe, che sono alla base della cucina orientale, dove l’incidenza dei tumori è molto bassa. In particolare nei giapponesi, dove si riscontra una bassa incidenza di tumori,  hanno collegato il largo consumo di alghe con il basso numero di malattie. Le donne giapponesi ad esempio hanno nel sangue un livello di estrogeni, ossia di ormoni sessuali femminili, più basso delle donne occidentali in grado di protegge in parte dai tumori ormono-dipendenti, come quello del seno e dell’endometrio. Alcuni studi di laboratorio inoltre hanno dimostrato che gli estratti di alghe sono in grado di rallentare la crescita delle cellule cancerose, grazie all’azione di due principi attivi, il fucoxantine e il fucoidano. Per cominciare potreste ad esempio consumare un po’ di sushi, ricco di alghe e gustoso.

Fra la frutta troviamo le arance, mentre per le verdure sono ottime le crucifere, ossia cavoli, broccoli, cavolfiori, cavolini di Bruxelles, verze, rape e ravanelli che contrastano al massimo i tumori. Se mangiate cinque o più porzioni di crucifere alla settimana potrete avere una riduzione del 50% del rischio di cancro alla vescica, mentre con almeno una porzione al giorno si dimezza il rischio di tumore al seno. Questi benefici sono ricavati grazia ai glucosinolati. Passimo poi ai carciofi che possono proteggere dal tumore al fegato grazie alla presenza di polifenoli. Ottimi anche i carotenoidi, degli antiossidanti che sono contenuti in una serie di frutti e ortaggi gialli e arancioni, queste sostanze sono in grado di proteggere contro il carcinoma mammario. Secondo uno studio danese, nelle carote è contenuto il falcarinolo, che si trova anche in sedano e prezzemolo, che aiuta a prevenire il tumore al colon.

Ottimi anche i cereali integrali che contengono moltissimne fibre e prevengono il tumore al colon. Sono meglio se consumati in chicco, inoltre favoriscono il buon funzionamento intestinale, evitando stati di intossicazione dell’organismo e prevenendo il tumore. Infine ottimo anche il cioccolato, ricco di polifenoli, ossia dei potenti antiossidanti in grado di rallentare i processi di degenerazione cellulare. Meglio consumarlo fondente, perchè più sano, buono e dietetico.  La curcuma invece è una polvere dal colore giallo intenso, ottenuta dalla frantumazione del rizoma di una pianta della famiglia dello zenzero. Questa spezia viene utilizzata soprattuto in India dove secondo molte ricerche è responsabile delle enormi differenze fra il tasso di alcuni tumori in India e quello dei Paesi occidentali. La curcumina ha un grande potenziale antitumorale ed è efficace contro il cancro al colon.

Fra gli ortaggi ottimo anche il finocchio che è ricco di quercetina, un flavonoide che è stato analizzato da un gruppo di ricercatori delle università di Ottawa, in Canada, e di Aberdeen, in Scozia. Lo studio è stato condotto su circa 700 persone e pubblicato sul British Journal of Nutrition secondo la quale un’assunzione quotidiana di quercetina è in grado di dimezzare il rischio di insorgenza del cancro al colon. Contro il tumore troviamo pure i frutti di bosco ossia le more, i mirtilli, i lamponi, le fragole e il ribes che sono ricchi di acido ellagico, in grado di impedire alle cellule tumorali di creare vasi sanguigni con cui nutrirsi e crescere.  Tanti funghi hanno poi dimostrato le proprietà anticancro dei funghi, per via della presenza di polisaccaridi, in particolare il lentinano, che ha un’azione stimolante sul sistema immunitario. Contro il tumori allo stomaco e al colon perfetti pure i porcini e gli champignon.

Una ricerca che è stata redatta in California ha dimostrato che i composti fitochimici contenuti nella melagrana possono fornire grandi effetti benefici sul tumore della prostata. Pure il pesce e i semi di lino sono perfetti contro il tumore, largo spazio giusto alle acciughe, sardine e salmone, si tratta dei pesci più ricchi di omega 3 ed acidi grassi che possono ridurre il rischio di cancro al seno, al colon e alla prostata e diminuire la capacità delle cellule maligne che potrebbero creare delle metastasi. Gli omega 3 sono contenuti anche nei semi di lino che contengono fitoestrogeni e lignani, perfetti per prevenire il carcinoma mammario.

Sull'autore

valentina

Ti è piaciuto questo articolo? Commentalo!