Come usare le spezie più comuni in cucina?

Pubblicato da: ValeriaM - il: 31-03-2018 15:38

Introduzione

Le spezie insaporiscono tutti i piatti, ormai sono le protagoniste delle nostre dispense, eppure non sempre le utilizziamo nel modo corretto. Abbiamo deciso di venire in vostro aiuto suggerendovi un elenco delle spezie più comuni, con tanti consigli per rendere più gustosi e orientali le vostre ricette. Attenzione a non confondere le spezie con le erbe aromatiche, purtroppo sono tante le boccette di vetro che le contengono e quando si arriva davanti allo scaffale si può rimanere disorientati.

Elenco delle spezie

Il nostro elenco di spezie è molto pratico perché ci sono tutte quelle più conosciute e che si trovano facilmente in commercio. Non vi resta che prendere carta e penna e fare la lista iniziando dalla noce moscata, poi in dispensa mettete anche il coriandolo, la cannella, il cumino, il pepe, il curry, la paprika e ancora l'italianissimo peperoncino, lo zenzero e infine la curcuma.

Trucchi per usare le spezie

Le spezie devono essere aggiunte ad inizio cottura, con alcune eccezioni, in questo modo rilasceranno meglio il loro aroma rendendo le pietanze davvero saporite. Sappiamo che le spezie macinate sono più comode da utilizzare, però è meglio macinarle sul momento, come il pepe e la noce moscata. Spesso si fanno tostare con il soffritto e ricordate di provare sempre le spezie prima di utilizzarle in cucina perché devono arricchire i piatti e non coprire i sapori naturali devi cibi.

Come usare le spezie

Pepe e Zafferano? Curry e Noce moscata? Non solo queste le spezie da usare in cucina, come avete già avuto modo di vedere leggendo il nostro elenco. Le spezie sono tantissime, da quando i sapori etnici sono arrivati nelle nostre cucine abbiamo imparato a conoscerle meglio. Cucinare con le spezie oltre a rendere sfiziosi i piatti, apporta diversi benefici. Per esempio la curcuma è un vero e proprio super food che ha tantissime proprietà tra cui quelle antiossidanti. Adesso analizziamo insieme le spezie:

  • Noce moscata

Acquistatela intera e grattugiatela sul momento. L'aroma della noce moscata e soprattutto il gusto sono inarrivabili. Nella confezione intera c'è anche la piccola grattugia, così è sempre pronta per essere utilizzata. La noce moscata in polvere purtroppo tende a perdere l'aroma troppo facilmente. Dosate questa spezia con parsimonia perché non tutti gradiscono il suo sapore dolciastro. Basta un pizzico di noce moscata per aromatizzare il purè di patate anche se un classico utilizzo è la besciamella e ancora il ragù alla bolognese. È questo il segreto delle massaie emiliane!

  • Coriandolo

Il coriandolo si trova in polvere, in foglie oppure in semi. La polvere di coriandolo è quella più apprezzata perché i semi sono ricoperti da una buccia decisamente fastidiosa per il palato. Il gusto ricorda quello del pepe anche se “pizzica” di meno e ha un retrogusto interessante al limone per questo si associa ai piatti a base di pesce, alla carne bianca, o alle verdure marinate.

  • Cannella

Aroma intenso, avvolgente e invasivo. Possiamo descrivere così la cannella che si deve usare davvero con parsimonia. In commercio troviamo sia la polvere che le stecche che possono essere bollite o cucinare con il cibo. La cannella è perfetta per i dolci e le creme ma alcune ricette propongono l'abbinamento con il pollo e le carni rosse. Noi la adoriamo in polvere sulle mele cotte al forno e non manca mai nella torta di mele della nonna.

  • Cumino

I suoi semini hanno una forma allungata e un sapore pungente, quasi amaro. Sicuramente il cumino in polvere è più facile da dosare soprattutto su carni e stufati oppure per torte salate e polpette di carne o di verdure. La polvere di cumino si usa anche per i legumi, provate ad assaggiare i ceci e le lenticchie insaporite con questa spezia.

  • Pepe

Vi abbiamo consigliato il pepe in grani macinato sul momento, in commercio troviamo dei graziosi barattolini con macinapepe già incorporato nel tappo, pratico e comodo da usare. Esistono diversi tipi di pepe: nero, bianco, verde, rosa. Inoltre il sapore non è sempre lo stesso perché il pepe può essere persino agrumato o fruttato. Tantissime varietà da scoprire e da apprezzare in maniera semplice sulla fettina di carne, o ancora sul brasato, sul pollo e sul maiale. Un pizzico di pepe dona sprint alla ricetta ma è meglio aggiungerlo a fine cottura oppure usarlo in grani.

  • Curry

In principio fu il curry. La prima spezia arrivata nella nostra dispensa è stata proprio questa anche se dobbiamo dirvi la verità: il curry è una falsa spezia perché è una miscela. Nel mortaio vengono pestate tante spezie come chiodi di garofano, curcuma, coriandolo, cumino, cannella, noce moscata, zenzero, peperoncino, pepe e anche fieno greco. Esiste sia curry dolce che quello piccante che si usano per ricette a base di pollo e verdure.

  • Paprika

Anche la paprika è molto conosciuta come spezia e ci sono tre tipologie: dolce, piccante e affumicata. La paprika si ottiene dai peperoni che vengono essiccati e macinati e il suo aroma dolciastro e pungente la rende un'ottima sostituta del peperoncino. Aggiungetela a fine cottura nei risotti e nei piatti a base di carne. Per dare un tocco vivace agli stufati e ai passati basta la punta di 1 cucchiaino da tè di paprika. Sentirete che differenza!

  • Peperoncino

Difficile riassumere tutte le varietà di peperoncino, vi diciamo solo che il più piccante si chiama Habanero. Il peperoncino apporta diversi benefici alla nostra salute ma dobbiamo dosarlo nel modo corretto per scongiurare eventuali effetti collaterali. Ognuno di noi inoltre ha una sensibilità diversa rispetto al piccante. Ideale per i sughi e per i legumi, anche i piatti a base di frutti di mare non avrebbero sapore senza questa spezia, per non parlare dei classici spaghetti aglio, olio e peperoncino.

  • Zenzero

Lo zenzero appartiene alla famiglia dei tuberi, la stessa delle patate e il suo sapore è inconfondibile. Si può usare la radice fresca oppure la soluzione in polvere, noi preferiamo la prima perché lo zenzero ha molte proprietà benefiche. Spesso aggiungiamo dei pezzettini al minestrone e alle zuppe, e quando abbiamo voglia di qualcosa di dolce usiamo la spezia in polvere per preparare i biscottini.

  • Curcuma

Chiudiamo con la curcuma, anch'essa deriva da un tubero e si consuma sia fresca che in polvere. Purtroppo la radice non si trova facilmente in commercio, però basta aggiungerla ai piatti poco prima di spegnere il fuoco per non perdere le proprietà benefiche. Tra tutte le spezie sicuramente la curcuma è quella meno saporita, per questo può essere aggiunta a qualsiasi piatto.

ValeriaM

Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.

Ti è piaciuto questo articolo? Commentalo!

Scrivi un Commento

Termini di ricerca:

  • cucinare con le spezie ricette