Come conservare le ciliegie

Pubblicato da: Myriam Amato - il: 24-05-2018 8:02 Aggiornato il: 14-05-2018 12:07

La ciliegia è un frutto che porta con sé aria di primavera e primi segnali della bella stagione, ma rende possibile replicare la sensazione fuori stagione salvo ricorrere a trucchi e consigli per conservarla. Come conservare le ciliegie?

Ciliegie- foto piusanipiubelli.it

Conservare le ciliegie significa avere a disposizione un tocco estivo alle preparazioni e non sprecare quelle che avanzano e non si riescono a smaltire durante la calda stagione.

Le ciliegie possono essere gustate anche durante le stagioni fredde grazie a metodi e piccoli trucchi di cucina che permettono di conservarle a seconda dell'uso a cui si intende destinarle e dei gusti personali.

Come conservare le ciliegie fresche

Le ciliegie fresche vanno acquistate mature dal momento che non completano la maturazione dopo la raccolta.

I frutti delicati devono essere conservati in un sacchetto di carta in frigorifero e devono essere consumati entro pochi giorni per evitare che si guastino.

In questo senso è preferibile non acquistare le ciliegie troppo morbide o macchiate perché meno fresche oppure le ciliegie troppo piccole o pallide in quanto acerbe.

Come conservare le ciliegie sotto spirito

È possibile conservare le ciliegie sotto spirito semplicemente procedendo per piccoli step: disporle ben distanti su un vassoio e lasciarle all'aria e all'ombra per un giorno, tagliare il gambo all'altezza di 1 centimetro e passarle con un canovaccio, sistemarle in un vasetto di vetro e unire 100 grammi di zucchero per ogni chilo, alcuni chiodi di garofano, un pezzetto di cannella e acquavite o spirito puro nella quantità necessaria.

A questo punto occorre chiudere ermeticamente il vasetto e riporlo per almeno 2-3 mesi in un luogo fresco e buio prima di utilizzarlo.

Come conservare le ciliegie sotto grappa

È possibile conservate le ciliegie sotto grappa. Come? Basta lavare e asciugare accuratamente le ciliegie (togliendo la metà del picciolo), versare 100 grammi per un chilo di frutta e tre bicchieri d'acqua in un pentolino d’acciaio inossidabile e lasciare bollire a fuoco medio per 10 minuti, schiumando con un mestolo forato per togliere le impurità che vengono a galla.

A questo punto bisogna lasciar raffreddare il tutto, mescolare lo sciroppo alla grappa, mettere le ciliegie in un vasetto di vetro con chiusura ermetica e versare sopra il miscuglio di sciroppo di ciliegie e grappa fino a coprire prima di chiudere il contenitore e fare riposare in un luogo fresco e buio per tre mesi prima di utilizzarle.

Come conservare le ciliegie sciroppate

Le ciliegie sciroppate sono un'alternativa che evita l'uso dell'alcol e permette di gustare i deliziosi frutti anche durante la stagione fredda.

Tutto quello che bisogna fare è mondare le ciliegie, rimuovere il picciolo, inserire la frutta in barattoli sterilizzati, ricoprirla con sciroppo tiepido fatto di acqua e zucchero e lasciare riposare in ambienti a temperatura e illuminazione costante.

Come congelare le ciliegie

Le ciliegie possono essere anche conservate mediante congelazione per averle sempre a disposizione e dare vita a ricette colorate e gustose.

È sufficiente lavare le ciliegie e privarle del gambo e del nocciolo, tamponarle con un canovaccio e lasciarle asciugare all'aria.

Successivamente è necessario scegliere una ciotola di plastica capiente, mettere dentro la frutta e tenere le ciliegie sotto zucchero (100 grammi di zucchero per ogni chilo di frutta), aggiungendo magari 3 cucchiai di succo di limone per ogni 500 grammi di frutta zuccherata per dare consistenza alla polpa e rinforzare il colore della frutta.

Una volta completato il tutto, riporre le ciliegie nei contenitori adatti per congelazione, lasciare 3 centimetri di vuoto per la dilatazione e apporre l'etichetta con i dati informativi utili (data congelazione, prodotto contenuto all’interno e data di scadenza di 12 mesi).

Come conservare le ciliegie marmellata

Non bisogna dimenticare che è possibile conservare le ciliegie sotto forma di marmellata. Come?  È sufficiente lavare le ciliegie, togliere il gambo, tagliarle a metà e privarle dell'osso prima  di metterle a cuocere senza aggiungere nessun altro ingrediente.

Non appena si formerà una polpa è necessario passare il composto con un passaverdure, rimettere  il composto di nuovo nel pentolino con 700 grammi di zucchero per ogni chilo di polpa di ciliegie, mescolare bene e lasciare bollire il tutto fino a quando la polpa raggiungerà la giusta consistenza.

Myriam Amato

Laureata in Informazione e sistemi editoriali, lettrice ostinata e appassionata di ricette tradizionali e nuovi orizzonti culinari.

Ti è piaciuto questo articolo? Commentalo!

Scrivi un Commento

Termini di ricerca:

  • come conservare le ciliegie fresche