Come preparare l’acqua detox

Pubblicato da: Myriam Amato - il: 28-06-2017 8:17 Aggiornato il: 22-06-2017 18:29

Bere è importante per dissetarsi e idratarsi. Ma se fosse possibile unire necessità e gusto? L’acqua aromatizzata o acqua detox si presenta come semplice acqua infusa di frutta, un intruglio decisamente piacevole soprattutto per chi non beve molto.

Acque detox- foto chizzocute.it

Si tratta di un modo curioso e frizzante per dare un tocco in più all'acqua , preparare bevande rinfrescanti dal sapore gradevole e perché no recuperare la frutta utilizzata per aromatizzare nella preparazione di macedonie, gelati, smoothie brucia grassi o muesli per la colazione.

La chiamano “bevanda brucia grassi fai da te” o “acqua detox – drenante” perché garantisce la giusta  idratazione, reintegra i liquidi ed elimina le tossine presenti nel corpo.

Acqua drenante: consigli utili

Tutto quello che occorre per la preparazione delle acque aromatizzare è fantasia, la voglia di sperimentare senza limiti. Scopriamo insieme qualche consiglio utile:

  • Contenitore – Bisogna usare dei barattoli di vetro con coperchio a chiusura ermetica per conservare al meglio gli aromi.
  • Infusione – Si tratta di un passaggio fondamentale per recuperare il profumo degli ingredienti e per questo è meglio procedere con un’infusione a caldo (40-90°).
  • Filtrazione – Per ottenere un risultato limpido è necessario filtrare la parte liquida e separarla dai residui solidi relativi al processo di infusione.
  • Recupero – La frutta o la verdura utilizzata può essere recuperata in parte per creare un ottimo gelato o una macedonia rinfrescante.
  • Conservazione – È necessario servare un po’ di pazienza per fare raffreddare l’acqua aromatizzata a dovere nel frigorifero (da 1 a 12 ore) prima di berla.
  • No allo zucchero – Bisogna dire di no agli zuccheri aggiuntivi o ai dolcificanti perché la frutta contiene tutto lo zucchero necessario al suo interno.

I frutti più consigliabili per le acque aromatizzate sono limone, fragole, anguria, mirtilli, lamponi e ananas. Ogni bevanda detox può essere arricchita con delle foglie di menta battute al momento con un coltello per rompere le fibre e liberare gli oli essenziali. Scopriamo qualche ricetta di acqua detox per dimagrire e mantenersi in forma!

Acqua aromatizzata alle fragole

Per preparare l’acqua aromatizzata alle fragole basta avere a disposizione 1 litro d'acqua e 5 fragole fresche: lasciare riposare l'acqua di fragole in un barattolo a chiusura ermetica in frigorifero per tutto il giorno o per tutta la notte.

Acqua detox limone e cetriolo

L’acqua a base di limone brucia grassi può essere preparata con quattro o cinque fettine sottili di cetriolo e due o tre fette o spicchi di limone, magari aggiungendoci qualche foglia di menta.

Acqua di ananas

Non si può parlare di acqua aromatizzata senza pensare all'ananas. Ebbene un’acqua detox di questo tipo può essere realizzata versando in un barattolo capiente da 2 a 4 fette d'ananas divise in pezzetti e 2 rametti di menta e facendo riposare il tutto nel frigorifero.

Bevanda zenzero e limone

L’acqua limone e zenzero è molto semplice da preparare, basta lavare e tagliare il cetriolo e il limone a fettine, metterli all'interno del barattolo di acqua insieme allo zenzero a fettine o grattugiato e alle foglie di menta, lasciare in infusione in frigorifero e aspettare di berla!

Myriam Amato

Laureata in Informazione e sistemi editoriali, lettrice ostinata e appassionata di ricette tradizionali e nuovi orizzonti culinari.

Ti è piaciuto questo articolo? Commentalo!

Scrivi un Commento

Termini di ricerca:

  • acqua detox