Come preparare il vin brûlé in casa

Pubblicato da: Myriam Amato - il: 13-11-2017 8:43 Aggiornato il: 07-11-2017 17:46

Il vin brûlé è una bevanda colorata, agrumata e speziata che conquista il significato di convivialità, soprattutto nei giorni più freddi dell’anno e in prossimità delle feste natalizie. Ma come preparare il vin brûlé in casa?

Come preparare il vin brûlé in casa- foto foodfordummies.com

Questa bevanda calda, grazie agli ingredienti facilmente reperibili, si può preparare in casa per gustarla da sola oppure servirla con le caldarroste.

Sembra che questo decotto a base alcolica risalga al tempo delle confraternite quando i frati sperimentavano preparazioni infusi con alcol, erbe e spezie.

Quello che viene chiamato Glühwein  in tedesco, Vin Chaud in francese, Mulled Wine in inglese rappresenta un’alternativa alcolica dal sapore delizioso e dall'aroma inconfondibile al solito tè caldo.

Il suo successo risiede nella capacità di riscaldare durante le giornate fredde senza un tasso alcolico troppo alto o alla stregua di altre bevande e superalcolici.

La ricetta del vin brûlé originale (vino caldo “bruciato”) è arrivata fino ai tempi moderni senza grandi cambiamenti, considerando che gli ingredienti fondamentali restano sempre e comunque gli agrumi, le spezie e il vino rosso.

Come preparare il vin brûlé in casa

Ma come si fa il vin brûlé in casa? Esistono varianti che prevedono l’aggiunta di pezzi di frutta come mela o mandarino oppure la preparazione a base di vino bianco. È ora di scoprire la ricetta per preparare il vin brûlé in casa.

Ingredienti per 4-6 bicchieri

  • 500 ml vino rosso (vino per vin brûlé)
  • 60 g zucchero
  • 1 noce moscata
  • 1 stecca di cannella
  • 1 anice stellato
  • 5 chiodi di garofano
  • ½ arancia non trattata (scorza)
  • ½ limone biologico (scorza)

Vin brûlé preparazione

La ricetta originale del vin brûlé presenta ingredienti profumati e speziati tipici delle preparazioni dolci, un connubio che promette di restituire una bevanda calda con una bassa gradazione alcolica:

  • Lavare accuratamente l’arancia e il limone e tagliare la scorza degli agrumi, ma senza prelevare anche la parte bianca
  • Mettere le bucce degli agrumi insieme allo zucchero e alle spezie (noce moscata intera, stecca di cannella e anice stellato) in un pentolino dal fondo spesso
  • Versare il vino rosso
  • Portare a ebollizione gli ingredienti a fuoco dolce, mescolando di tanto in tanto fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto completamente
  • Avvicinare la fiamma di un fiammifero o un accendigas alla superficie del vino e aspettare l’effetto flambé
  • Lasciare fiammeggiare finché non si consuma l’alcol e filtrare il liquido con un colino a maglie fitte
  • Servite il vin brûlé in bicchieri di vetro o di coccio

Ovviamente è possibile costruire altre varianti a partire da questa ricetta base e aggiungere pezzi di frutta da mangiare a piacere, come se fosse quasi una sangria in calda e versione invernale.

Myriam Amato

Laureata in Informazione e sistemi editoriali, lettrice ostinata e appassionata di ricette tradizionali e nuovi orizzonti culinari.

Ti è piaciuto questo articolo? Commentalo!

Termini di ricerca:

  • ricetta vin brule