Dieta della memoria, come aumentare le prestazioni scolastiche!

Pubblicato da: ClaudiaL - il: 03-10-2016 14:49 Aggiornato il: 28-11-2018 11:21

La dieta della memoria nasce per mantenere in forma la nostra mente, definiamola pure un metodo per allenare ogni giorno il cervello, semplicemente mangiando cose buone e nutrienti!. Prima di tutto dovete prediligere quei cibi che sono carichi di vitamine e inoltre cercare di puntare sulla qualità del prodotto. Il cervello per mantenerlo sempre in piena forma ha bisogno di una buona alimentazione, naturalmente potete anche utilizzare piccoli esercizi per allenarlo, come i rebus o semplicemente una buona mezz'ora di lettura al giorno. Oggi però parliamo di cibo. Sapevate che non è solo il pesce ad aumentare la memoria (fondamentale soprattutto durante le lunghe sessioni di studio)?.

salmone

La tensione, il nervosismo e lo stress possono rendere la nostra mente offuscata e in questo modo la memoria può subire un duro colpo. Certamente non è niente di grave, ma la verità è che potreste essere molto più attivi a livello mentale, riuscendo così a godere dei massimi benefici. Quindi se vi capita di dimenticare una cosa che 15 secondi prima stavatee per fare o per dire un po' troppo spesso, ecco che alcuni alimenti vi possono aiutare moltissimo. Adesso approfondiamo l'aspetto più importante: quali sono i cibi più importanti sotto questo aspetto? È noi rispondiamo subito e brevemente:: uova, pesce, legumi, latte, cereali, tè verde, frutta secca. Adesso invece entriamo nel vivo della questione e scoprite insieme a noi quali sono i cibi della memoria!

Dieta della memoria: i cibi che non possono mancare

  • Uova. Uno degli alimenti più indicati per il corpo umano e naturalmente per il cervello. Ricche di vitamina B adatta per il miglior mantenimento possibile della nostra mente. Si possono consumare 1 volta ogni 7 giorni tranquillamente, magari anche 2 uova assieme così da ottenere un pasto nutriente. In molti suggeriscono che si possono mangiare anche 2 volte alla settimana ma è meglio sentire il parere di un medico nutrizionista perché sono altamente proteici ed è bene non esagerare.
  • Verdure. In questo caso è sufficiente scegliere alimenti che offrono buone quantità di vitamina B. Noi vi possiamo citare per esempio i piselli oppure gli spinaci, ma per maggiori dettagli consultare un nutrizionista.
  • Pesce. Tra i pesci assolutamente indispensabili in una dieta della memoria che si rispetti, uno dei primi che dobbiamo assolutamente citare è il salmone, questo alimento contiene una composizione chimica eccezionale. Gran parte del merito dei benefici è degli Omega 3 presenti al suo interno. 1-2 volte ogni 7 giorni è sufficiente, e possibilmente va cucinato al forno. Come condimenti si può aggiungere il limone o l'olio d'oliva, in questo caso sarà ancora più salutare oltre che buono. Il limone è un potente disinfettante e inoltre presenta la vitamina C in grandi quantità. Anche il merluzzo è un importante alleato della nostra memoria.
  • Tè verde. La memoria viene stimolata dalle sostanze antiossidanti di questa bevanda tanto apprezzata praticamente in tutto il mondo. Si può consumare 2 volte al giorno per godere di vari effetti positivi. Possibilmente la mattina e verso il tardo pomeriggio. Molte persone tendono ad esagerare con il consumo di tè verde perché pensano in questo modo di ottenere maggiori benefici. In realtà essendo un potente stimolante può dare effetti collaterali. Un paio di tazze aiutano a tenere la mente più attiva, troppe la rendono sovraeccitata.
  • Legumi. Le sostanze buone (proteine, carboidrati e vitamine del gruppo B) di questi particolari alimenti sono ottime per il cervello e in primis la capacità della nostra memoria. Si possono integrare 2-3 volte ogni 7 giorni al proprio regime. Consigliati per lo più a pranzo dato che la sera possono essere un po' pesanti.
  • Cereali. Senza dubbio salutari per ogni regime alimentare, anche in questo caso senza eccedere ovviamente. Se conditi con olio d'oliva si dimostrano una scelta ancora più benefica per la memoria. Possiamo suggerire il riso, il farro, il miglio e l'orzo come cereali idonei a questa dieta. Anche in questo caso sono le vitamine della famiglia B a essere utili al caso.
  • Latte.1 bicchiere di latte al giorno toglie il medico di torno! Ovviamente non basta questa bevanda da sola, ma risulta indicata (data la presenza di vitamina B12) per stimolare tutte le capacità della memoria. Per cui il latte a colazione si può definire il primo passo giusto per cominciare la giornata, specialmente dei ragazzi che frequentano la scuola. Chiaramente mangiare anche uno yogurt magro dove è stata aggiunta la frutta secca non è cosa da meno.

Le capacità mnemoniche si possono stimolare e aumentare grazie all'assunzione di determinati alimenti, devono essere presenti sempre vitamine del gruppo B e sostanze antiossidanti. Per cui via libera al pesce azzurro, i legumi e la frutta secca che è ricca di agenti antiossidanti. La cioccolata e il cacao in polvere vengono definiti alleati del cervello, non si devono assumere in quantitativi smodati comunque.

Per concludere vi ricordiamo di non escludere dalla vostra alimentazione, anche se spesso con un occhio di riguardo:

  • Pesce azzurro. Aringa, sardina, sgombro, acciuga, sugarello etc.
  • Alimenti con vitamine B. Pancetta, salvia fresca, alloro, anatra, fegato, polpo, curcuma etc.
  • Sostanze antiossidanti. Kiwi, mirtilli, tè verde, melograno, carote, cioccolato, pomodori etc.
ClaudiaL

Appassionata di dieta, alimentazione, benessere e rimedi naturali. Curiosa quanto basta per tenermi sempre aggiornata e creare contenuti che possono rivelarsi utili agli altri!

Ti è piaciuto questo articolo? Commentalo!

Scrivi un Commento

Termini di ricerca:

  • cosa mangiare la mattina oer aumentare le capacita mnemoniche
  • prestazioni scolastiche