Frutta e verdura: ecco la spesa di ottobre

Pubblicato da: ValeriaM - il: 11-10-2015 20:15 Aggiornato il: 20-01-2018 11:44

Ottobre è arrivato e noi siamo già pronti con i consigli per la spesa da fare. Nel carrello dobbiamo mettere sempre prodotti freschi per una questione di salute e perché i piatti hanno un sapore diverso e molto più gustoso. Purtroppo in questo periodo iniziano i primi malanni e c'è anche chi soffre per il cambio di stagione, ma la frutta e la verdura possono essere delle valide alleate per prepararsi al rigido inverno.

segui_le_stagioni_la_spesa_di_ottobre

La verdura di ottobre

Partiamo subito dalla verdura dove troviamo funghi, zucca e radicchio tra i protagonisti assoluti del banco. Per quanto riguarda i funghi dovete fare molta attenzione a quelli velenosi se organizzate delle gite per andare a raccoglierli. In cucina sono molto versatili ma una delle ricette più apprezzate è con olio, aglio e una sfumata di vino bianco. Chi lo gradisce può aggiungere un po' di peperoncino e non dimenticate di aggiustare di sale. I funghi sono ricchi di vitamina B e di potassio e poveri di calorie, quindi amici della linea. La zucca è nota soprattutto per il suo “ruolo” nella festa di Halloween ma la sua polpa dolce la rende perfetta per ricette sia dolci che salate. Di questo ortaggio non si butta via niente perché dopo aver realizzato le decorazioni potete dare libero sfogo alla vostra fantasia. Ricordate che la zucca contiene vitamina A e C e sali minerali come calcio e sodio. Il radicchio rosso invece si abbina ai colori tipici dell'autunno e se non gradite il sapore potete usarlo per risotti e zuppe. Ma non finisce qui perché potete trovare anche patate novelle, barbabietole, ravanelli, rabarbaro, carote, sedano , lattuga, fagioli e fagiolini.

La frutta di ottobre

Ed ora è arrivato il momento della frutta che è molto più buona perché le piante sono state coccolate dai raggi solari estivi e le hanno rese forti. Il primo frutto tipico di ottobre è sicuramente il melograno, dalla buccia dura il cui profumo ricorda quello delle arance e con i semi rossi buoni come le caramelle. Spremendoli si ottiene un succo che può essere definito un elisir di giovinezza perché ricco di sali minerali, vitamine A e C e soprattutto antiossidanti. Al secondo posto c'è il cachi che ha la polpa zuccherina che può essere morbida oppure dura, per la varietà del cachi mela che ha un retrogusto alla vaniglia. Ad ottobre potete fare il pieno di pere, uva, lamponi, prugne, fichi, kiwi e mele. Se i kiwi non sono particolarmente maturi, metteteli vicino alle mele, nel giro di una settimana diventeranno morbidi.

ValeriaM

Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.

Ti è piaciuto questo articolo? Commentalo!

Scrivi un Commento