La Cassia Nomame per ritrovare la linea e bruciare grassi

0

Non riesci proprio a rinunciare alla carne e ai salumi? Per te un piatto ben preparato e gustoso deve essere per forza condito con il burro o fritto? Ogni tanto tutti amiamo concederci qualche piccolo …

Non riesci proprio a rinunciare alla carne e ai salumi? Per te un piatto ben preparato e gustoso deve essere per forza condito con il burro o fritto? Ogni tanto tutti amiamo concederci qualche piccolo peccatuccio di gola chi più e chi meno, l’importante però è come sempre scegliere la giusta misura, ma soprattutto lasciarsi aiutare da alcune sostanze e alimenti che la natura ci ha regalato. Pochi infatti conoscono realmente quali sono i reali rischi di una dieta troppo grassa e pesante, consumare per lunghi periodi piatti troppo elaborati e molto conditi, soprattutto con burro e olio vegetale, può provocare un vero e proprio cortocircuito interno nell’organismo alterando il normale metabolismo, provocando gravi squilibri ormonali e causando soprattutto il sovrappeso e l’obesità, una situazione che è legata a una serie di patologie anche molto gravi. Per ridurre un eccessivo accumulo di grassi e calorie la soluzione migliore è quella non solo di rivedere la dieta, ma anche di scegliere un integratore alimentare adatto, ossia la Cassia nomame.

 

Un alleato per la linea: la cassia nomame

La Cassia nomame è una pianta tropicale, che fa parte della famiglia delle leguminose. La Cassia nomame è ricca di flavonoidi e di numerose altre sostanze che hanno la capacità di inibire e alterare l’azione delle lipasi, ossia degli enzimi prodotti dal pancreas che nel nostro organismo hanno il compito di mettere in atto la digestione dei grassi. La Cassia  dunque grazie alla sua azione riesce a ridurre l’assorbimento dei grassi limitando fino al 30%  l’apporto calorico complessivo, ma anche diminuendo il livello di trigliceridi e di colesterolo nel sangue.

La cassia nomame può essere un alleato davvero prezioso se si vuole diminuire l’apporto di grassi e ritrovare la linea senz aperò rinunciare a qualche peccato di gola. Grazie all’azione di questo elemento inoltre ti sentirai molto più leggera, soprattutto nella parte bassa del corpo, la cassia nomame infatti può aiutare a combattere una delle piàù temute conseguenze di una dieta ricca di grassi e condimenti ossia le cosce grosse. Dopo un ciclo di utilizzo della cassia nomame il vostro organismo riattiverà di colpo il metabolismo e riuscirete finalmente ad eliminare i depositi di grasso localizzato soprattutto al livello dei fianchi, dei glutei e delle cosce.

Dopo mangiato ti senti appesantita e assonnata, presenti gonfiore addominale e magari anche stitichezza? la cassia nomame può risolvere anche questo problema riducendo la pesantezza e il gonfiore addominale che compaiono solitamente durante e alla fine del pasto regalando una pancia piatta e una vita sottile. Come detto questa preziosa pianta può aiutare a prevenire tantissime malattie del sistema circolatorio e proteggere il cuore riducendo il quantitativo di grassi presenti nel sangue e prevenendo patologie gravi e fastidiose come ad esempio l’arteriosclerosi. Un’ultimo effetto davvero positivo è infine la diminuzione del cosiddetto colesterolo cattivo, ossia il colesterolo Ldl che non solo altera il metabolismo e le normali funzioni dell’organismo, ma può provocare numerose malattie e intaccare perfino il cuore.

Una dieta ricca di grassi: come rimediare?
Salumi, carni rosse, salse, fritti sono davvero buonissimi, ma che dire dei grassi? e non stiamo parlando solamente di sovrappeso e di un corpo non proprio in linea, ma soprattutto di salute. Un accumulo di grassi nel sangue infatti non è affatto positivo per l’organismo e nel tempo può portare a malattie e disturbi gravi e fastidiosi. Per questo motivo è importante comprendere quanto la nostra dieta sia ricca di grassi e in quale quantità questi ultimi siano accumulati nel nostro corpo per conoscerli al meglio e sconfiggerli.cassia-nomame
Il primo sintomo di un accumulo di grassi nell’organismo e di una dieta sbagliata è dato dal fatto che solitamente in questi casi l’adipe si accumula prevalentemente nella parte inferiore della pancia, soprattutto sui fianchi e sui glutei che di conseguenza presentano cuscinetti di grasso abbondanti. La causa dovrebbe essere una dieta molto ricca di alimenti di origine animale come ad esempio il burro,  la margarina, ma anche i formaggi e i salumi ce oltre ad essere ricchi di grassi saturi sono anche molto salati e per questo favoriscono la ritensione idrica. Anche gli alimenti fritti e unti fanno la loro parte in una dieta del genere e andrebbero limitati fortemente se non eliminati. Per combattere la sensazione di gonfiore e di “pancia tirata” che spesso colpisce dopo dei pasti molto abbondanti e grassi. Infine la prova del nove è offerta dalle analisi del sangue, alti livelli di trigliceridi e colesterolo nel sangue infatti sono il sintomo di una dieta scorretta e da correggere subito. Se possedete almeno due di questi sintomi vi consigliamo di utilizzare la Cassia nomame da integrare nella vostra dieta.
 Come assumere la Cassia nomameIl momento della giornata migliore per assumere la Cassia nomame è il pranzo, solitamente questo pasto è il più ricco di grassi soprattutto perchè molto spesso viene consumato fuori casa e perciò è costituito principalmente da panini imbottiti e fritti. Solitamente le compresse vanno prese circa 15-30 minuti prima del pasto, con abbondante acqua. Abbinata alla Cassia nomame inoltre a tavola sarebbe utile seguire alcune semplici regole per riattivare il metabolismo e sentirsi al meglio. Prima di tutto consumate soprattutto semi oleosi, cmq quelli di lino o di girasole. Questi semi infatti contengono preziosi grassi e vitamine sveglia-metabolismo. Il segreto è quello di assumerne un cucchiaino la mattina a colazione e un altro a metà giornata.Cucinate in modo leggero gli alimenti con cotture semplici e veloci come a vapore o ai ferri. In questo modo i piatti saranno più leggeri e digeribili. Per condire le pietanze utilizzate sempre olio extravergine di oliva spremuto a freddo, grazie alla presenza di vitamine un cucchiaino di olio al giorno riattiva il metabolismo. Evitate invece i condimenti più grassi come la margarina e il burro che oltre ad essere dannosi riducono l’efficacia della  Cassia nomame. No anche ai fritti e agli snack grassi e ricchi di sale, ma anche alle salse, questi alimenti sono dannosi, bloccano il metabolismo e inoltre aumentano la sensazione di fame, meglio consumarli di rado. 

Per approfondimenti:

La cassia se il corpo è intasato di grassi

Gonfiore addominale come combatterlo

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759