La spesa di giugno: frutta e verdura di stagione amiche dell’abbronzatura

Pubblicato da: ValeriaM - il: 06-06-2016 18:26 Aggiornato il: 20-01-2018 11:36

Introduzione

Anche per questo mese vi diamo qualche consiglio sulla spesa da fare al mercato. Il 21 giugno entriamo ufficialmente nell’estate, ma sul banco del mercato frutta e verdura sono già pronte per portare allegria nel nostro frigo e sulla tavola. I prodotti estivi sono meno calorici rispetto a quelli invernali, l’aspetto nutritivo non ne risente e anche il gusto è decisamente migliore. Il segreto è tutto nei raggi del sole che aiutano la frutta e la verdura a crescere naturalmente. Da non sottovalutare l’apporto d’acqua che mantiene l’organismo perfettamente idratato. Allora siete pronti? Ecco a voi la spesa di giugno.

Frutta del mese di giugno: il ritorno delle albicocche

Le vere protagoniste di giugno sono le albicocche. Vellutate al tatto, dal gusto stucchevole, sono alleate della tintarella perché ricche di vitamina A. L’unico punto a sfavore delle albicocche è che devono essere consumate entro pochissimo tempo dal loro acquisto, se vi avanzano però potete preparare una deliziosa confettura da spalmare sulle fette biscottate a colazione. Le albicocche hanno un buon contenuto di vitamina B, C e PP, oltre ai carotenoidi che si alleano alla vitamina A e proteggono la nostra pelle dall’effetto dei raggi solari. Il frutto è di colore arancione ed è quasi impossibile resistergli, chi soffre di anemia dovrebbe fare il pieno di albicocche in quanto hanno un contenuto molto elevato di ferro, magnesio, potassio e calcio. Tuttavia dovete prestare molta attenzione a non esagerare perché hanno un blando effetto lassativo.

Oltre alle albicocche ci sono le pesche che si contendono il primo posto nella classifica della frutta di giugno, siccome le troviamo anche a luglio e ad agosto possiamo aspettare per gustarle. Sono molte le varietà di pesce che si distinguono per forma, colore, sapore, tipo di buccia, regionalità. Il frutto è carnoso e dolce. Ricchissime d’acqua le pesche sono rinfrescanti e diuretiche, inoltre hanno poche calorie, quindi possono sostituire la cena. In generale è preferibile consumarle sempre dopo i pasti perché rallentano la digestione. Tra gli elementi nutritivi delle pesche spiccano la vitamina A e la vitamina C. Anche con le pesche è possibile realizzare delle confetture oppure seguendo i consigli delle nonne si possono sciroppare e conservarle per l’inverno.

spesa-di-giugno-1

Durante il mese di giugno si possono trovare ancora le fragole e le ciliegie, i kiwi e le pere e infine le nespole. Prima di passare alla verdura di giugno, vi diamo giusto qualche informazione sulle nespole. Come le pesche sono ricche di acqua e soprattutto sono ipocaloriche, pensate che circa 100 grammi di nespole apportano solo 28 calorie. A differenza delle albicocche, le nespole hanno proprietà astringenti, soprattutto quelle ancora non mature. È superfluo ricordare che i noccioli delle nespole non devono essere consumati perché contengono delle sostanze tossiche però è possibile metterli da parte per realizzare il famoso nespolino, un liquore dal sapore particolare. Una piccola curiosità sull’albero di nespole riguarda le sue proprietà magiche, pare infatti che allontanasse le streghe e che proteggesse dal malocchio.

Verdura di giugno: il trionfo del verde

Ci avete mai fatto caso? La verdura di giugno è di colore verde. A noi non dispiace, anche perché a tavola possiamo fare degli abbinamenti strepitosi. Oltre al fattore estetico è quello nutritivo che ci interessa, quindi iniziamo dalle regine del banco della verdura: le zucchine. Molte delle ricette tipiche di questa stagione hanno le zucchine tra gli ingredienti. Con i loro fiori inoltre è possibile preparare frittate e frittelle dal sapore leggero e avvolgente. Le zucchine hanno un basso contenuto calorico e sono una delle maggiori fonti di folato e potassio. Ottimo il contenuto di vitamine A e C e di carotenoidi, apprezzati per l’azione antitumorale. Anche se non sono di colore arancione come le carote e le albicocche, le zucchine garantiscono un’abbronzatura da copertina, e mantengono la pelle elastica. A noi piacciono molto tagliate a julienne e condite con un filo di olio extravergine di oliva, un pizzico di sale e foglie di menta.

Accanto alle zucchine ci sono le melanzane, la cui buccia viola nasconde un cuore di colore verde chiaro e pastoso. Non possono essere consumate crude perché contengono solanina, una sostanza tossica. Purtroppo assorbono molto olio in cottura, quindi se siete a dieta il nostro consiglio è di grigliarle. Il piatto estivo per eccellenza è la parmigiana, ed è davvero difficile resistervi, magari ogni tanto potete concedervi un piccolo peccato di gola anche perché le melanzane hanno proprietà antiossidanti e sono una fonte privilegiata di fibre e acido folico.

Frutta-e-Verdura-di-Giugno-1fb

Nel mese di giugno ritornano anche i fagiolini, i baccelli non ancora maturi della pianta del fagiolo. Non hanno le stesse proprietà dei legumi ma sono molto più simili agli ortaggi. I fagiolini hanno pochi carboidrati e proteine, ma al tempo stesso sono ricchi di sali minerali, fibre, vitamina A e potassio. Il loro sapore è delicato, quindi non esagerate con i condimenti, meglio lessarli in acqua salata e condirli con olio, sale e uno spicchio d’aglio. Se proprio non volete rinunciare al piacere di mangiare un piatto saporito, abbiamo per voi una ricetta semplice. Dopo aver lessato i fagiolini cuocete la pasta e preparate un sughetto leggero con i pomodorini, poi unite tutto e terminate con scaglie di formaggio fresco tipo cacioricotta.

Sul banco della verdura di giugno si trovano ancora gli asparagi, la cicoria, la rucola, la lattuga, i ravanelli, le fave, i piselli, il sedano, le carote, le patate novelle, le barbabietole il rabarbaro e i cetrioli. Sappiamo che nel vostro frigo ne avete una scorta perché oltre ad essere buono contiene meno calorie di tutta la verdura di cui vi abbiamo parlato. Tra le proprietà benefiche che rendono il cetriolo un prodotto insostituibile vi sono quelle diuretiche, lassative e protettive. Avendo al suo interno notevoli quantità di acqua idrata il corpo, pulisce l’intestino e previene la formazione di calcoli ai reni. Inoltre abbassa la pressione arteriosa e fa molto bene in caso di diabete perché mantiene ad un livello stabile la glicemia. I cetrioli non si usano solo in cucina, chi combatte contro l’acne ne ha già sperimentato le proprietà purificanti e astringenti sulla pelle. In caso di scottature passate la buccia, la sensazione di sollievo sarà immediata.

ValeriaM

Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.

Ti è piaciuto questo articolo? Commentalo!

Scrivi un Commento

Termini di ricerca:

  • frutta giugno