Le tisane dell’amore: quali scegliere per rafforzare l’intesa di coppia?

Pubblicato da: ValeriaM - il: 23-01-2017 9:15 Aggiornato il: 18-10-2018 17:21

Introduzione

Si avvicina il periodo più dolce dell’anno ma tra impegni, stress e stanchezza si rischia di mettere da parte il piacere di coppia. Per dare nuova intesa e riaccendere la passione si può ricorrere ad una tisana, ma non una qualsiasi. Ognuna infatti ha una funzione specifica, tutte però fanno ritrovare la gioia di stare insieme al partner. Con le temperature rigide di questi giorni le tisane dell’amore aiutano a ritrovare il benessere generale, e consigliamo la lettura del nostro articolo ispirato allo speciale di Viversani&Belli, anche ai single.

Come scopriremo insieme infatti sono molteplici gli effetti benefici delle tisane naturali. La prima che vi consigliamo è quella ai frutti rossi da sorseggiare nel primo pomeriggio, potete prepararla con 100 grammi di mix di ribes, fragola e ciliegia e 500 ml di acqua bollente. Dopo un tempo di infusione di 10 minuti è pronta per rigenerarvi. E se proprio volete ‘esagerare’ provate la liquirizia. Uno studio condotto da Alan Hirsch della ‘Smell and taste and research foundatio’ di Chicago ha accertato che la liquirizia aumenta il desiderio, ma come sempre non esagerate perché si tratta di rimedi naturali e vi possono essere delle interazioni fastidiose.

Ginseng Peruviano: la tisana che riattiva le molecole del piacere

A volte per ritrovare l’intesa di coppia è necessario aiutare le ghiandole endocrine. Una delle cause dell’alterazione del loro normale funzionamento è lo stress. Secondo alcuni studi della Southern University degli Usa pare che la produzione ormonale torni ai valori ottimali entro 72 ore dalla somministrazione di una tisana a base di ginseng peruviano. La pianta è nota per essere un concentrato di glicosidi che riattivano la dopamina, ovvero la molecola del piacere. L’uso del ginseng peruviano è consigliato anche in caso di stanchezza, apatia e malinconia.

Attenzione a non superare il dosaggio consigliato, si può incorrere in insonnia ed emicrania ed è sconsigliato alle donne gravide o che allattano. Per la preparazione della tisana al ginseng peruviano dovete mettere 2 grammi di estratto secco in 1 litro di acqua bollente e lasciare in infusione per 7 minuti, filtrate e poi aspettate 5 minuti prima di bere. È preferibile sorseggiarla durante il giorno a stomaco pieno, oppure dopo colazione, per almeno due settimane.

Passiflora e tiglio per rilassarsi

Questa tisana è considerata un mix di alcaloidi e flavonoidi, sostanze ben note per l’azione calmante sul sistema nervoso. I principi attivi stimolano la produzione di estradiolo, l’ormone femminile che migliora la lubrificazione. Il consiglio è di non assumere la tisana alla passiflora e tiglio insieme a farmaci sedativi o sonniferi perché ne potenziano l’effetto. Per la preparazione usate la polvere di passiflora e tiglio (bastano 1 cucchiaino di ogni estratto) da disciogliere in 1 litro di acqua bollente per almeno 10 minuti. Bevete 3 bicchieri al giorno (colazione, pranzo e cena). Le proprietà calmanti della passiflora alleviano anche i dolori mestruali per un doppio effetto!

Rosmarino: ottimo tonificante

Le tisane al rosmarino tonificano la circolazione sanguigna e bloccano i cali improvvisi di pressione grazie alle sostanze in esso contenute come la vitamina C, gli oli essenziali, le resine e i flavonoidi. Può essere abbinato alla salvia per riequilibrare gli ormoni e stimolare la libido femminile. Se avete problemi di digestione dovete cercare di non abusare di questa tisana e limitarvi a consumarla 3 volte a settimana e per una quantità che non deve superare 30 grammi. La preparazione della tisana al rosmarino è semplice e veloce, come tutte le altre che abbiamo presentato. Al posto dell’estratto secco e in polvere si usano le foglie.

La quantità indicata è un mix di 50 grammi di rosmarino e 30 grammi di salvia da mettere in ½ litro di acqua. Portate ad ebollizione poi lasciate riposare per 10 minuti. Filtrate e dolcificate con il miele. Bevete la tisana al mattino per 3 settimane circa sia a colazione che prima di andare a dormire. Usate il rosmarino fresco per ottenere maggiori benefici.

Guaranà: la pace dei sensi in una tazza

Le erbe e le piante sono considerate ‘amiche’ della libido come il guaranà. Ricca di principi attivi questa pianta è un ottimo stimolante. Tra i suoi composti citiamo la caffeina e la teobronina, ma ci sono anche zinco e ferro, sali minerali indispensabili per il nostro organismo.

Il guaranà riaccende il desiderio e prolunga il piacere. Sconsigliato ai soggetti ipertesi o che soffrono di malattie cardiovascolari perché i suoi effetti sono fin troppo eccitanti non si prende in combinazione con il caffè e il ginseng. Per una tisana al guaranà si usa la polvere da disciogliere in una tazza di acqua bollente. Potete berla sia tiepida che fredda due volte al giorno ma non la sera perché l’effetto stimolante dura 4-6 ore e si manifesta 45 minuti dopo l’assunzione.

Rodiola per la concentrazione

La rodiola è un precursore della serotonina, l’ormone della felicità. Basta solo questo per farvi capire quali siano gli effetti sulla coppia. Oltre ad eliminare i residui di stress e malinconia, la rodiola aumenta l’attività degli ormoni responsabili della concentrazione.

Solitamente viene indicata in casi di periodi molto intensi per via di impegni di lavoro o di studio ma in questo caso è fondamentale per vivere sino in fondo un incontro d’amore. Purtroppo interferisce con i principi attivi dei farmaci antidepressivi quindi è sconsigliato l’utilizzo. Per tutti gli altri lettori invece ecco la ricetta della tisana alla rodiola: 1 cucchiaino di foglie, 1 tazza di acqua calda bollente. Lasciate in infusione e bevete lontano dai pasti.

Erba medica: rivitalizzante naturale

L’ultima tisana dell’amore che vi consigliamo è quella all’erba medica. Contiene tutte le vitamine (A, D, E, K e gruppo B) oltre a ferro, calcio, potassio e magnesio. Risveglia l’organismo e anche la carica erotica ne risente perché l’erba medica agisce su centri nervosi spinali che controllano gli organi sessuali.

Anche in questo caso i maggiori benefici li riscontrano le donne perché l’erba medica controlla e mantiene in equilibrio la concentrazione di ormoni estrogeni. A causa dell’alto contenuto di fibre è preferibile moderare il consumo in caso di disturbi intestinali. Per la preparazione della tisana all’erba medica mettete due cucchiai di foglie essiccate in una tazza d’acqua, poi portate ad ebollizione e lasciate in infusione per 15 minuti. Filtrate e bevete 2 tazze al giorno per tre settimane.

ValeriaM

Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.

Ti è piaciuto questo articolo? Commentalo!

Scrivi un Commento

Termini di ricerca:

  • tisana con tante proprieta
  • tisana dell\amore
  • tisana erotica
  • tisana la pace dei sensi tisana