Mentolo: cos’è e perché fa dimagrire

Pubblicato da: ValeriaM - il: 26-09-2016 8:57 Aggiornato il: 27-11-2018 17:47

Cos’è il mentolo?

Sappiamo che state già pensando alle gomme da masticare dopo aver letto il titolo del nostro nuovo articolo. Oggi però abbiamo deciso di andare a fondo e di scoprire cos’è il mentolo. Innanzitutto dovete sapere che è il principio attivo dell’olio essenziale di menta. A temperatura ambiente il mentolo si presenta sotto forma di piccoli cristalli, è molto aromatico e dal sapore amaro.

Proprietà uso e controindicazioni del mentolo

mentolo1

L’olio essenziale di menta contiene una percentuale di mentolo compresa tra il 30-40%, ma sono altri i principi attivi nella pianta come il carvone. In base ai fattori ambientali ci sono diverse concentrazioni e in commercio gli olii si distinguono proprio grazie al contenuto. Il mentolo viene utilizzato in molti prodotti che aiutano a liberare le prime vie respiratorie e alleviano i disturbi alla gola (caramelle, sciroppi, unguenti). Inoltre ha un’azione importante a livello gastrico, anche se non si direbbe il mentolo riduce gli spasmi e i dolori perché migliora la digestione. All’azione eupeptica si aggiunge quella carminativa (il gonfiore addominale) e quella che stimola la secrezione biliare della colecisti. Le capsule all’olio di menta, ricche di mentolo, riescono a raggiungere il colon per donare sollievo in caso di colon irritabile.

Bisogna prestare attenzione a non esagerare con il mentolo, in particolare non deve essere assunto la sera perché può causare dei disturbi al sonno, inoltre se si stanno seguendo delle cure omeopatiche si possono verificare dei problemi. In ogni caso ricordate di consultare sempre il vostro medico se si verificano degli strani collaterali. Devono evitare il mentolo i soggetti che soffrono di ulcera, reflusso gastroesofageo, favismo e patologie diffuse a fegato e reni.

Ricerca: il mentolo brucia i grassi

Un gruppo di ricercatori dell’Università di Padova ha scoperto che il mentolo aiuta a dimagrire in quanto brucia i grassi. Solitamente la nostra nazione non brilla in questo campo, quindi la notizia che sia stato condotto questo studio ci riempie di gioia. Tuttavia la felicità è doppia, soprattutto per chi come noi ama il buon cibo ed è in perenne lotta con la bilancia. I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista scientifica inglese Molecular and Cellular Endocrinology. Il team di ricercatori ha analizzato nello specifico il meccanismo che trasforma il grasso bianco e quello bruno nel nostro corpo. Il primo è quello di riserva e viene “sfruttato” per difenderci dal freddo, il secondo invece, il grasso bruno, è quello “buono” e in caso di temperature molto basse brucia calorie per produrre calore.

mentolo

Come agisce il mentolo? Secondo i ricercatori, il principio attivo stimola le cellule che formano il tessuto adiposo di tipo bianco, che si comportano come quelle del grasso bruno. In poche parole, il mentolo riduce i depositi di grasso accumulati su addome e cuscinetti. Alcuni recettori percepiscono lo stimolo senza l’intervento del sistema nervoso centrale, perché il mentolo è riesce ad attivarli autonomamente. Gli effetti collaterali che abbiamo indicato in precedenza, sono piuttosto lievi, dunque questo spinge a proseguire gli studi per capire se il mentolo può essere davvero un alleato contro l’obesità.

Olio essenziale di menta e Tintura madre di menta

Dopo avervi parlato del mentolo, non potevano non fare qualche cenno all’olio essenziale di menta e alla tintura madre che ne contengono una discreta quantità. Per l’olio vengono utilizzate le foglie e la sommità della pianta, l’estrazione avviene mediante un processo di distillazione in corrente di vapore. Mentre il mentolo si trova in capsule o in cristalli, l’olio essenziale di menta si trova allo stato liquido, conservato in boccette di colore scuro che ne preservano le proprietà. Si può diluire nell’acqua degli umidificatori o nei bruciatori. Il mentolo che si diffonde nella stanza purifica l’aria e dona un effetto rigenerante immediato.

La tintura madre contiene una quantità di mentolo maggiore, l’azione combinata di questo principio attivo con il mentone, i tannini, il puletone, le resine e le altre sostanze la rende molto utile in caso di problemi di digestione. Vi sono circa 600 varietà di menta, in quanto tende ad incrociarsi in maniera spontanea e a generare nuove specie. La tintura madre si prepara macerando a freddo le foglie (fresche o essiccate) in un solvente idroalcolico. Si possono assumere circa 30 gocce da diluire in acqua sino ad un massimo di tre volte al giorno.

Ricette a base di menta

È arrivato il momento di rimboccarci le maniche e di preparare delle deliziose ricette a base di menta. Un piatto gustoso ideale soprattutto quando fa calco è la vellutata fredda di cetriolo e menta. Per prepararla avete bisogno di 1 vasetto di yogurt, ½ vasetto di panna vegetale con 1 cucchiaino di suco di lime, 1 vasetto di foglie di menta fresca, 2 cetrioli, 1 cipollotto, sale grosso e pepe bianco. La prima cosa da fare è pulire i cetrioli e cospargerli di sale per far spurgare l’acqua, poi metteteli sulla carta assorbente per almeno 20 minuti. Tagliate a pezzetti il cipollotto e i cetrioli, metteteli nel mixer e aggiungete gli altri ingredienti. Frullate sino ad ottenere un composto omogeneo e lasciate riposare in frigo per circa 3 ore. Servite la vellutata ancora fredda con fettine di cetriolo e un gambo di sedano per decorare.

La menta è una delle erbe aromatiche più facili da coltivare sul balcone e sono molti altri gli utilizzi in cucina e le ricette da provare. Per condire i piatti a base di pesce, aggiungete un trito di menta, timo, salvia, rosmarino e dragoncello al sale fino; per le impanature sminuzzate le foglie e mischiatele con il pangrattato; la pasta con il pesto di menta è ancora più buona, al posto del basilico ovviamente usate le foglie di menta; lo sciroppo alla menta fatto in casa è sano e privo di additivi chimici, fate bollire 1 litro d’acqua con 100 grammi di foglioline e 250 grammi di zucchero; una versione light della salsa per condire le insalate è con yogurt bianco naturale, menta, erba cipollina e un filo d’olio extravergine di oliva.

ValeriaM

Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.

Ti è piaciuto questo articolo? Commentalo!

Scrivi un Commento

Termini di ricerca:

  • mentolo
  • mentolo per dimagrire
  • mentolo cos e
  • mentolo per dimagrire come assumerlo
  • mentolo gocce uso e controindicazioni
  • si dimagrisce con mentolo opinioni
  • menta e basilico fanno dimagrire
  • il mentolo fa dimagrire
  • cosa fa il mentolo
  • come assumere il mentolo per dimagrire