Piatti freddi per la stagione estiva: vitello tonnato

Pubblicato da: Luca M. - il: 27-06-2018 11:07

Introduzione

L’estate è una di quelle stagioni in cui si tende a mangiare qualcosa di fresco, e per tale motivo si preparano moltissimi piatti freddi e veloci. Un piatto freddo tipico regionale, se ci si sposta nel nord del nostro Paese, è il vitello tonnato, che è un piatto tipicamente piemontese.

Il vitello tonnato, però, non si limita a comparire solo sulle tavole piemontesi, ma è comparso praticamente in tutta Italia: infatti, quando si decide di preparare un piatto freddo a base di carne, che sia completo nei gusti e nei sapori, spesso si decide di preparare proprio questo piatto fresco e gustoso.

Inoltre, ciò che rende davvero speciale questa ricetta, è la tenerezza della carne, la quale non deve affatto stracuocere, altrimenti diventa stopposa. Continuate a leggere il nostro articolo e imparerete a cucinare un vitello tonnato così tenero che la carne vi si scioglierà in bocca.

Ingredienti per 4 persone

Per cuocere la carne:

  • 800 g di vitello;
  • 1 sedano;
  • 1 carota;
  • 1 cipolla dorata;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • 250 ml di vino bianco;
  • 1,5 l di acqua;
  • 1 foglia di alloro;
  • 3 chiodi di garofano;
  • 3 cucchiai di olio extra vergine d’oliva;
  • Sale q.b.;
  • Pepe nero macinato q.b.

Per preparare la salsa tonnata:

  • 100 g di tonno sott’olio;
  • 2 uova;
  • 3 filetti di acciughe sott’olio;
  • 5 g di capperi sotto sale;
  • Frutti di cappero per decorare

Preparazione

Per preparare un ottimo e gustoso vitello tonnato, per prima cosa procedete alla pulizia delle verdure (cipolla, carota e sedano), sciacquatele per bene sotto acqua fredda corrente e tagliatele a pezzi abbastanza grossi. Quindi, pelate la carota e tagliatela, eliminate le estremità del sedano e tagliatelo a pezzi e, in ultimo, sbucciate la cipolla e tagliatela a metà. A questo punto, versate questi ingredienti in una pentola e aggiungete anche l’aglio intero (privato della camicia).

Ora, occupatevi della carne: fate attenzione ad eliminare con un coltello eventuali cartilagini e filamenti di grasso, aggiungete i filetti di carne di vitello puliti nella pentola assieme alle verdure e aggiungete i chiodi di garofano, la foglia di alloro e una spolverata di pepe nero macinato. Versate il vino bianco, aggiustate di sale e, dopodiché, unite l’acqua, fino a coprire il tutto. Chiudete la pentola con il coperchio e, dopo qualche minuto, aggiungete i 3 cucchiai di olio. Proseguite la cottura con il coperchio fino a quando l’acqua non raggiungerà il bollore e, a quel punto, prendete un setaccio e eliminate la schiuma che affiorerà in superficie.

Richiudete con il coperchio, abbassate il gas e continuate a cuocere il tutto per altri 40-45 minuti. Se volete essere precisi, sappiate che la carne di vitello non dovrebbe mai raggiungere una temperatura superiore ai 65°, altrimenti scuoce e diventa stopposa. Una volta passato il tempo di cottura, estraete la carne, scolatela e mettetela da parte così che possa raffreddarsi completamente.

Ora passate alla preparazione della salsa tonnata: cuocete le 2 uova sode, tagliatele in 4 parti e ponetele in una ciotola con le verdure cotte recuperate dalla cottura della carne. Unite anche il tonno sgocciolato, le acciughe sott’olio e i capperi precedentemente sciacquati sotto l’acqua fredda (per eliminare il sale in eccesso). Riducete il tutto a salsina con l’aiuto di un frullatore ad immersione e, se necessario, aggiungete anche un po’ di brodo ottenuto dalla cottura della carne.

A questo punto, la carne dovrebbe essersi raffreddata del tutto e, con l’aiuto di un coltello ben affilato, affettatela sottilmente, disponetela su di un piatto da portata, servitela con la salsa tonnata al centro e, se volete, potete guarnire il tutto con dei frutti di cappero. Avrete così preparato un ricco e saporito vitello tonnato, pronto per essere gustato.

Luca M.

Ti è piaciuto questo articolo? Commentalo!

Scrivi un Commento