Mangostano, il super food che arriva da lontano

Pubblicato da: ValeriaM - il: 27-11-2017 16:09 Aggiornato il: 25-11-2017 16:11

Il mangostano è un frutto tropicale poco conosciuto in Italia, ma che si sta diffondendo in quanto è stato considerato un vero e proprio super food, un alimento speciale che può essere inserito nell'integrazione alimentare quotidiana perché svolge preziose funzioni sull'organismo.

Questo frutto è alquanto speciale, perché deriva da una pianta sempreverde di origine tropicale che è originaria del Sud Est asiatico e vanta una buccia violacea e una polpa bianca e carnosa. All'inizio del 2000 il mangostano è stato commercializzato in Europa e negli States sotto forma di succhi ma qualche anno più tardi la ricerca scientifica si è concentrata sulle sue virtù e sono nate delle composizioni molto più benefiche, che possono oggigiorno essere assunte come integratore alimentare. Molto spesso il mangostano viene associato ad altri estratti erbacei benefici per dare vita a integratori importanti per la salute e il benessere delle persone.

Proprietà del mangostano

Ma quali sono le proprietà specifiche del mangostano? Questo curioso frutto tropicale è molto ricco di nutrienti, contiene buoni carboidrati naturali e fibre in elevata quantità oltre che vitamine e sali minerali quali il calcio, il potassio e il ferro per citare quelli presenti in quantità più abbondanti.

Ma la proprietà più interessante del mangostano va ricercata nel suo forte potere antiossidante. Sappiamo che i radicali liberi sono responsabili di molte malattie e infiammazioni, anche gravi come il cancro. I radicali liberi vengono prodotti dal corpo che si occupa naturalmente di smaltirli ma, a causa di esposizioni ambientali e di diete poco corrette da punto di vista nutrizionale, i radicali liberi possono essere in eccesso nell'organismo e quindi debilitarlo fino a far nascere patologie e infiammazioni pericolose. A questo servono quindi gli alimenti e i prodotti antiossidanti, ovvero a contrastare efficacemente l'effetto dei radicali liberi e a far sì che il corpo possa attuare la rigenerazione cellulare e mantenersi forte e protetto nel corso del tempo.

Il frutto di mangostano contiene una grande quantità di xantoni e l'effetto rinvigorente e nutriente del corpo va ricercato nella presenza di vitamine del gruppo B e del gruppo C, quindi nell'acido folico che è prezioso per le persone e indispensabile per le donne in gravidanza in quanto scongiura la comparsa della spina bifida nel neonato.

In particolare, gli xantoni presenti nel mangostano svolgono una forte azione di contrasto ai radicali liberi e questo processo è benefico anche per la pelle. Il mangostano viene infatti impiegato per contrastare l'invecchiamento cutaneo, quindi per prevenire l'insorgenza di rughe ma anche per coadiuvare la guarigione da problematiche della pelle, quali gli eczemi o le desquamazioni e la psoriasi. Grazie alle ricche vitamine e ai sali minerali in esso contenuti, il mangostano aiuta a purificare la pelle e a idratarla dall'interno, svolgendo un rituale di bellezza prezioso per ha pelle impura e per soffre di problematiche cutanee.

Altri sali minerali preziosi per la salute presenti nel mangostano vanno ricercati nel potassio e nel rame, ma anche nelle buone quantità di manganese e di magnesio che sono presenti nel frutto. Questo abbondante pool di sali minerali spiega l'effetto idratante del mangostano e anche la sua forte azione tonificante e rigenerativa della muscolatura.

Supercibi naturali per la salute: le proprietà dal mangostano

La proprietà più interessante del mangostano va ricercata nell'aiuto che il frutto offre al sistema digestivo. Il mangostano è infatti un valido alleato della buona digestione ciò avviene perché questo curioso frutto contiene molte fibre che aiutano a regolarizzare il sistema digestivo. Grazie alle vitamine, all'acido folico e ai preziosi sali minerali in esso contenuti, il mangostano lavora efficientemente sul re-equilibrio della flora batterica e questo aspetto è molto importante per la salute delle persone, ma anche per chi sta cercando di perdere peso in modo naturale.

È infatti stato stabilito dalla comunità scientifica che chi non dispone di una flora batterica intestinale ricca e ben disposta fatica a perdere il peso in eccesso e lo farà per sempre, fino a che la flora non verrà riequilibrata naturalmente. Questo accade perché la perdita di peso si lega fortemente ai processi digestivi, quindi il mangostano può essere considerato un super food amico della linea e un alleato interessante a cui chiedere aiuto quando si sta cercando di perdere il peso in eccesso.

Come si assume il mangostano? I super alimenti in polvere

Trovare il mangostano fresco in Italia non è sicuramente semplice, perché si tratta di un frutto tropicale che non viene coltivato in Europa. Ma i benefici di questo super alimento possono essere sfruttati in una composizione in polvere.

In commercio possiamo infatti reperire il mangostano sotto forma di succo, anche di olio, ma la formulazione più comune va ricercata nella proposta in polvere, quindi pasticche, polveri sciolte o compresse che possono essere assunte nell'integrazione quotidiana. Solitamente il mangostano viene associato a ingredienti brucia grassi ed energizzanti come il guaranà e il caffè verde negli integratori pensati per perdere peso, oppure a vitamine, sali minerali e anche fibre per l'integrazione che guarda al benessere dell'intestino e dell'apparato digerente.

Mangostano: effetti collaterali

Esistono degli effetti collaterali del mangostano? Come accade con tutti i super alimenti a base di frutta, chi è allergico non deve consumarli, così come chi è sensibili ai componenti che possono essere presenti nelle formulazioni multiple. Il mangostano non presenta naturalmente controindicazioni ma un consumo eccessivo, soprattutto di frutto fresco, può causare costipazione e l'aggravio di patologie intestinali.

È inoltre importante considerare che alcuni farmaci oncologici sono efficaci perché lavorano con i radicali liberi che vanno a distruggere i tumori. Ecco che, in questi specifici casi, l'assunzione di integratori alimentari a base di mangostano deve essere attentamente calibrato con il medico curante per non interferire con la cura farmacologica in corso.

Di base il mangostano non è consigliato, così come accade per tutte le forme di integrazione alimentare che lavorano fortemente sul tratto intestinale, nel corso della gravidanza e anche in allattamento, soprattutto se si tratta di formale combinate. Il mangostano non è consigliato per i bambini e prima di iniziare un'integrazione è sempre ideale chiedere consiglio al farmacista di fiducia o al medico curante se si stanno assumendo farmaci di qualsiasi tipologia.

ValeriaM

Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.

Ti è piaciuto questo articolo? Commentalo!

Scrivi un Commento