Bere acqua per gestire l’indice glicemico è possibile?

416

Mantenere un livello sano di zuccheri nel sangue è essenziale per la salute e il benessere generale. Ma è vero che è possibile bere acqua per gestire l’indice glicemico? Rispondiamo subito alla domanda. Sì, bere …

Mantenere un livello sano di zuccheri nel sangue è essenziale per la salute e il benessere generale. Ma è vero che è possibile bere acqua per gestire l’indice glicemico?

Rispondiamo subito alla domanda. Sì, bere acqua in modo mirato può aiutare a controllare l’indice glicemico, aiutando a scongiurare l’arrivo di obesità, iperglicemia e diabete.

Tuttavia non basta soltanto bere per dire di aver trovato cosa fare per abbassare l’indice glicemico; occorre sapere come e quando bere.

Cos’è l’indice glicemico?

Prima di addentrarci nei dettagli su come l’acqua riesce a influenzare l’IG e come bere acqua per gestire l’indice glicemico, è essenziale capire cosa è l’indice glicemico.

Per indice glicemico o IG si intende una scala che misura la velocità con cui un alimento che contiene carboidrati incrementa i livelli di zucchero nel sangue.

Gli alimenti con un indice glicemico più alto provocano un aumento più rapido e più marcato della glicemia rispetto agli alimenti con un IG più basso (che vengono digeriti più lentamente e mantengono i livelli di zucchero nel sangue più stabili nel tempo).

Di fatto il controllo dell’indice glicemico può essere particolarmente importante per le persone con diabete o per coloro che cercano di gestire il proprio peso e mantenere livelli energetici stabili nel corso della giornata.

I problemi legati alla glicemia, come il diabete, possono avere gravi conseguenze sulla salute. Nel diabete, il corpo ha difficoltà a regolare i livelli di zucchero nel sangue, portando a picchi e cali improvvisi. Questa instabilità può causare affaticamento, aumento della sete, problemi di vista e, a lungo termine, danni ai vasi sanguigni e agli organi.

Idratazione e indice glicemico: qual è la relazione?

bere acqua per abbassare l indice glicemico
Bicchieri d’acqua

Iniziamo col dire che la relazione tra l’idratazione e l’indice glicemico è meno evidente rispetto ad altri fattori di gestione dell’indice glicemico, ma è comunque significativa.

Un recente studio ha dimostrato come l’acqua possa influenzare positivamente la gestione della glicemia, specialmente quando viene consumata in modo mirato.

Questo significa che l’acqua è un elemento fondamentale per il nostro benessere generale, ma può anche svolgere un ruolo significativo nella gestione dell’IG.

  • Migliora l’assorbimento degli zuccheri – L’assunzione di acqua influisce direttamente sui processi metabolici, compreso l’assorbimento di zuccheri durante la digestione. L’acqua contribuisce a diluire la concentrazione di zuccheri nei fluidi corporei, facilitando così il loro passaggio attraverso il sistema digestivo.
  • Riduzione della fame – Bere acqua può aiutare a ridurre la fame e questo può limitare l’assunzione di cibo, riducendo potenzialmente l’apporto di carboidrati durante il pasto (ma anche lontano dal pasto).
  • Regolazione del metabolismo – L’idratazione adeguata è essenziale per il corretto funzionamento del metabolismo, influenzando così una migliore gestione dei livelli di zucchero nel sangue, poiché il corpo è più capace di utilizzare l’energia in modo equilibrato.
  • Stabilità dell’equilibrio elettrolitico – L’idratazione aiuta a mantenere l’equilibrio elettrolitico, contribuendo al corretto funzionamento delle cellule e dei tessuti, compresi quelli coinvolti nella regolazione del glucosio.
  • Effetto sulle funzioni insuliniche – L’acqua può contribuire a mantenere una corretta idratazione cellulare, il che è importante per le funzioni insuliniche e quindi per la regolazione del glucosio nel sangue.

Come bere acqua per gestire l’indice glicemico

cosa bere per abbassare l indice glicemico
Bicchiere d’acqua

Oltre a quanto si beve, il modo in cui si consuma l’acqua può avere un impatto. Ecco come bere acqua per abbassare l’indice glicemico:

  • Bere acqua prima dei pasti – Sapere quando bere per abbassare la glicemia aiuta a raggiungere lo scopo. Bere un bicchiere d’acqua prima dei pasti può essere una strategia efficace per ridurre l’indice glicemico in quanto l’acqua aiuta a saziare il corpo, riducendo la probabilità di eccessi alimentari e stabilizzando così i livelli di zucchero nel sangue.
  • Bere piccoli sorsi di acqua durante i pasti – Consumare anche solo un bicchiere di acqua a piccoli sorsi durante i pasti favorisce la diluizione degli zuccheri contenuti negli alimenti e ne migliora la digestione.
  • Idratazione durante la giornataBere acqua abbassa la glicemia e aiuta a stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue, oltre a scongiurare la disidratazione (e tutte le conseguenze che ne derivano).
  • Riduzione del consumo di bevande zuccherate – Bevande zuccherate possono causare aumenti repentini della glicemia, mentre l’acqua fornisce idratazione senza contribuire agli aumenti di zucchero nel sangue.
  • Preferire acqua naturale – L’acqua naturale deve essere la prima scelta se si vuole bere acqua per gestire l’indice glicemico perché alcune acque aromatizzate possono contenere zuccheri aggiunti o altri ingredienti che potrebbero influenzare l’IG.

Quanta acqua bere per abbassare la glicemia?

Quanta acqua bere per abbassare la glicemia segue le linee guida degli esperti, attestandosi intorno a 1,5-2 litri di acqua al giorno correttamente distribuiti nell’arco della giornata.

Il consiglio in più …

Bere acqua per gestire l’indice glicemico è solo un aspetto di un approccio olistico alla salute. Un’adeguata idratazione, sebbene importante, dovrebbe essere integrata in uno stile di vita sano che comprende una dieta bilanciata e l’esercizio fisico regolare.

A delineare uno stile di vita sano è una dieta equilibrata, composta da frutta, verdura, proteine magre e cereali integrali: i cereali integrali e le fibre offrono una performance lenta ma costante per mantenere stabile la glicemia; le proteine magre saziano riducendo la tentazione di spuntini poco sani; la frutta e la verdura forniscono nutrienti essenziali per il benessere.

A questo si aggiunge una regolare attività fisica capace di contribuire al controllo del peso, migliorare la sensibilità insulinica e mantenere stabili i livelli di zucchero nel sangue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759
Non perderti le ultime novità! Vuoi ricevere una notifica quando pubblichiamo un'aggiornamento? No, grazie Sì, certo