Pesci del Mediterraneo: elenco dei più comuni e perché conoscerli

9

I piatti a base di pesce profumano e sanno di buono, ma conoscere la provenienza del pesce può fare la differenza. Quali sono i pesci del Mediterraneo? Scopriamoli insieme. Le ricette a base di pesce …

I piatti a base di pesce profumano e sanno di buono, ma conoscere la provenienza del pesce può fare la differenza. Quali sono i pesci del Mediterraneo? Scopriamoli insieme.

Le ricette a base di pesce solleticano i sensi con carni buonissime, profumo intenso di mare e versatilità negli abbinamenti. Tuttavia c’è pesce e pesce.

Sarebbe riduttivo pensare soltanto ad alici, sardine, triglie e sgombri quando si parla di pesci del Mediterraneo. Il nostro mare nasconde molte più specie ittiche.

Dal pesce azzurro ai crostacei fino ad arrivare ai molluschi, infatti, la lista dei pesci del Mediterraneo comprende oltre 700 specie marine.

Perché conoscere i pesci del Mediterraneo?

Sapere quali sono i pesci dei nostri mari è importante prima di tutto per saper riconoscere la provenienza del pesce e non farsi ingannare da “falsi”.

L’acquisto di pesci del Mediterraneo può assumere i tratti di una scelta sostenibile, quella che preserva la biodiversità delle specie marine.

Di fatto il consumatore, scegliendo pesci meno conosciuti ma comunque buonissimi, evita di contribuire all’estinzione di alcune specie.

Inoltre chi tiene a mente quanti pesci ci sono nel mare Mediterraneo e impara a cucinare un tipo di pesce diverso nelle ricette preferite può conferire un sapore diverso al piatto.

Quali sono i pesci del Mediterraneo?

Il Mediterraneo è un mare molto ricco di pesci, crostacei e molluschi, ma limitare alle poche specie conosciute è riduttivo. Quali sono i pesci del Mediterraneo? Ecco l’elenco dei più comuni:

  • Acciuga
  • Aguglia
  • Alaccia
  • Anguilla
  • Boga
  • Busbana bruna
  • Calamaro
  • Canocchia
  • Capone coccio
  • Cappellano
  • Cefalo calamita
  • Cefalo dorato
  • Cernia bruna
  • Cernia nera
  • Dentice
  • Gallinella
  • Glycymeris glycymeris
  • Granchio di sabbia
  • Lampuga
  • Leccia
  • Mazzancolla
  • Melù
  • Menola
  • Mitilo mediterraneo
  • Mormora
  • Mostella
  • Nasello
  • Occhialone
  • Ombrina
  • Orata
  • Ostrica comune
  • Paganello
  • Palamita
  • Pesce San Pietro
  • Pesce spatola
  • Pesce Serra
  • Pettine
  • Polpo comune
  • Rana pescatrice
  • Rombo chiodato
  • Rombo liscio
  • Sarago maggiore
  • Sarago pizzuto
  • Sarago sparaglione
  • Sardina
  • Seppia
  • Sgombro
  • Sogliola
  • Suacia
  • Sugarello
  • Tanuta
  • Tellina
  • Tombarello
  • Tonnetto
  • Totano
  • Triglia di scoglio
  • Vongola
  • Zerro

Pesci “alieni” del Mediterraneo

Per pesci “alieni” del Mediterraneo si intendono tutte quelle specie che non sono originarie del nostro mare, ma qui hanno trovato un nuovo habitat.

L’apertura del canale di Suez e i cambiamenti climatici a cui stiamo assistendo hanno portato alla migrazione di molte specie ittiche nel Mar Mediterraneo.

Queste specie “aliene” si sono adattate alle caratteristiche del Mediterraneo e sono diventate parte integrante delle ricchezze del nostro mare (anche se in alcuni casi è meglio starne alla larga).

Tra i pesci “alieni” del Mediterraneo ci sono il pesce maculato (contiene una tossina pericolose in alcune parti del corpo), il pesce scorpione (presenta spine velenose sul corpo), il granchio blu e la lepre di mare.

Discorso a parte va fatto per il pesce pappagallo del Mediterraneo, vale a dire quel paio di specie della famiglia Scaridae che non vivono nei mari tropicali ma per l’appunto nel Mediterraneo.

Anche la razza è un pesce del Mediterraneo, oltre che nei mari tropicali: il trigone pastinaca è un grosso pesce del Mediterraneo che può raggiungere dimensioni rilevanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759