Frittelle ripiene salate: ricetta, varianti e cottura al forno

Ricetta Frittelle ripiene salate: ricetta, varianti e cottura al forno // Myriam Amato //

Le frittelle ripiene rappresentano un piatto tradizionale che ha origini antiche e molto diffuse in diverse regioni italiane. Sono golosissime e perfette sia per un antipasto che per un secondo informale. Siamo abituati ad associare …

Le frittelle ripiene rappresentano un piatto tradizionale che ha origini antiche e molto diffuse in diverse regioni italiane. Sono golosissime e perfette sia per un antipasto che per un secondo informale.

Siamo abituati ad associare le frittelle ripiene alle fritte di Carnevale ripiene o comunque alle frittelle ripiene di crema pasticcera, marmellata e altre farce deliziose.

Realizzato con farina, olio extravergine, acqua tiepida e sale, invece, l’impasto delle frittelle della nostra ricetta può ospitare qualsiasi farcia salata.

La ricetta delle frittelle ripiene è facile e veloce da preparare e consente di variare il piatto di volta in volta, stupendo gli ospiti.

Curiosi di scoprire come preparare le frittelle ripiene? Ecco la nostra ricetta per portare in tavola frittelle salate ripiene.

Frittelle ripiene, le varianti

È sufficiente dare uno sguardo al carrello della spesa per farsi un’idea sul tipo di ripieno che abbiamo scelto per questa ricetta: semplice, ricco e sapido.

Alla combinazione di provola, acciughe, olive nere e pomodori della ricetta delle frittelle ripiene si possono preferire altre combinazioni.

Le varianti salate delle frittelle ripiene possono essere farcite con prosciutto e mozzarella, con prosciutto cotto e ricotta oppure con tonno e olive nere.

Le frittelle ripiene dolci

L’impasto di farina, uova, latte e lievito, fritto in olio bollente e farcito con diversi ingredienti dà vita alle frittelle ripiene dolci.

Queste frittelle hanno origini antiche e si trovano in diverse regioni italiane. In Toscana, ad esempio, vengono chiamate “bomboloni” e si tratta di frittelle ripiene con marmellata o crema pasticcera. In Veneto, invece, si preparano con la zucca e vengono chiamate “frittelle di zucca”. In Sicilia, invece, si trovano le frittelle ripiene di ricotta dolce. Come si chiamano le frittelle a Venezia? Si chiamano fritole e sono caratterizzate da una pasta lievitata arricchita da uvetta e pinoli.

La ricetta delle frittelle di pasticceria sono molteplici e possono essere farcite con crema pasticcera, marmellata o cioccolato. Sì anche alle frittelle ripiene di Nutella. Come dimenticare le delicatissime frittelle ripiene di crema Chantilly?

Una delle varianti più classiche sono le frittelle ripiene di mele, dove si prepara una crema pasticcera con mele e cannella e si farciscono le frittelle con questa crema. Un’altra variante molto apprezzata sono le frittelle ripiene di crema al limone, dove si prepara una crema al limone con succo e scorza di limone, uova, zucchero e burro e si farciscono le frittelle con questa crema.

Perché le frittelle assorbono troppo olio?

Come si friggono le frittelle è uno dei grandi interrogativi che si pone chi non ha dimestichezza con la frittura. Il motivo? Spesso le frittelle assorbono troppo olio e risultano pesanti e untuose.

Esistono diverse possibili cause per cui le frittelle assorbono troppo olio e conoscerle aiuta a evitare questo problema.

  • Olio non abbastanza caldo – Se l’olio non è abbastanza caldo, le frittelle si cuoceranno lentamente e inizieranno ad assorbire olio. In questo caso è necessario assicurarsi di avere l’olio alla temperatura giusta.
  • Impasto troppo denso – Se l’impasto delle frittelle è troppo denso, non solo sarà difficile da lavorare, ma anche assorbirà più olio. Per modificare la consistenza dell’impasto si può aggiungere un po’ d’acqua o latte.
  • Quantità insufficiente di olio – Se l’olio nella padella o nella friggitrice non è abbastanza allora le frittelle non galleggeranno liberamente e saranno costrette a toccare il fondo della padella. Ciò causerà una maggiore assorbenza di olio.
  • Troppe frittelle alla volta – Si tende a mettere tante frittelle nella padella alla volta, il risultato sarà una temperatura troppo bassa e un’assorbenza maggiore di olio. È bene quindi non sovraccaricare la padella e di cuocere le frittelle in quantità ridotte.
  • Olio sporco – Quando non si cambia l’olio allora si rischia che le frittelle assorbano più olio del dovuto. Per evitare questo è meglio cambiarlo all’occorrenza.

In alternativa è sempre possibile preparare le frittelle ripiene al forno semplicemente seguendo la ricetta e infornandole in forno preriscaldato a 180 gradi per 20-25 minuti o comunque fino a quando non appariranno dorate e gonfie.

5 su 1 voto

Frittelle ripiene

Ricetta: Frittelle ripiene

Ingredienti

Ingredienti per la pasta

  • 500 g farina 00
  • 2 cucchiai di olio di oliva extravergine
  • 250 ml acqua tiepida
  • q.b. sale

Ingredienti per il ripieno

  • 170 g provola
  • 80 g acciughe sotto sale
  • 100 g olive nere
  • 8 pomodori San Marzano
  • q.b. pepe

Ingredienti per friggere

  • q.b. olio di oliva

Istruzioni

  • Setacciare la farina con un pizzico di sale sulla spianatoia, impastarla a lungo con l’olio e l’acqua. Formare una palla, avvolgerla con un tovagliolo e lasciare riposare per almeno un ora
  • Nel frattempo snocciolare le olive e mettere a bagno le acciughe. Quando queste ultime saranno perfettamente dissalate, sfilettarle e asciugare i filetti
  • Tagliate a fettine sottili la provola
  • Tuffare i pomodori in acqua bollente un paio di minuti, spellarli, tagliarli a filetti eliminando i semi e l’acqua di vegetazione
  • Tirare la pasta in una sfoglia e, con l’aiuto di un tagliapasta, ricavare dei dischetti di circa 12 cm di diametro, aiutandosi con un largo bicchiere
  • Adagiare su ogni dischetto una fettina di provola, un pezzetto di acciuga e un filetto di pomodoro e ripiegare il dischetto a metà, sigillando bene i bordi
  • Friggere le frittelle poche alla volta in olio ben caldo e servirle subito, accompagnate con insalata di stagione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valutazione ricetta




Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759