Gel ad alto contenuto di carboidrati: scopri come ottimizzare le performance

376

Vengono usati molto dagli atleti che cercano di massimizzare le loro performance durante gli allenamenti e le competizioni. Stiamo parlando dei gel ad alto contenuto di carboidrati. Cosa sono esattamente? Gli atleti professionisti e gli …

Vengono usati molto dagli atleti che cercano di massimizzare le loro performance durante gli allenamenti e le competizioni. Stiamo parlando dei gel ad alto contenuto di carboidrati. Cosa sono esattamente?

Gli atleti professionisti e gli sportivi condividono l’amore per lo sport, cercando di spingere sull’acceleratore quando si tratta di superare i propri limiti e di migliorare le performance sportive.

Un aiuto prezioso arriva dai gel ad alto contenuto di carboidrati, vale a dire dei prodotti offrono una fonte rapida ed efficace di energia, contribuendo a mantenere i livelli di glicemia stabili e a prevenire l’esaurimento durante sforzi prolungati.

Gel ad alto contenuto di carboidrati: quantità

Iniziamo col dire che i gel ad alto contenuto di carboidrati possono contenere quantità diversa di carboidrati a seconda del marchio e della formulazione specifica. Tuttavia, in generale, forniscono circa 30-40 grammi di carboidrati per porzione.

Per sapere con esattezza il contenuto esatto è importante leggere attentamente l’etichetta e le informazioni nutrizionali sul prodotto specifico che si sta utilizzando.

Non solo carboidrati. Alcuni gel possono contenere anche altri nutrienti come elettroliti, vitamine o aminoacidi che possono contribuire a sostenere l’energia e le prestazioni durante l’attività fisica. Ad esempio, la presenza di vitamine del gruppo B può favorire il metabolismo energetico mentre l’aggiunta di aminoacidi come la leucina può contribuire alla riparazione muscolare.

Oltre alla concentrazione di carboidrati e alla presenza di altri nutrienti, è importante considerare anche la consistenza del gel. Alcuni atleti preferiscono gel più densi e viscosi, mentre altri trovano più gradevole una consistenza più liquida e facilmente ingeribile.

Il ruolo dei carboidrati come fonte di energia

Quando prendere il gel energetico
Corsa

I carboidrati sono la principale fonte di energia per il nostro corpo: vengono convertiti in glucosio e immagazzinati nei muscoli e nel fegato sotto forma di glicogeno.

Durante l’esercizio fisico, il glicogeno viene utilizzato come combustibile, aiutando a mantenere la forza e la resistenza. Tuttavia, durante sforzi prolungati, i livelli di glicogeno possono diminuire, portando a una sensazione di affaticamento.

I gel ad alto contenuto di carboidrati di ultima generazione forniscono una fonte di carboidrati a rilascio prolungato facilmente assimilabili in modo da mantenere i livelli di glicemia stabili e quindi prolungare la performance.

Gel ad alto contenuto di carboidrati e microbiota intestinale

Fino a qualche tempo fa, il corpo doveva abituarsi ad assumere le elevate quantità di carboidrati contenute nei gel ad alto contenuto di carboidrati. Praticamente veniva allenato, sollecitando l’equilibrio del microbiota intestinale.

Con la tecnologia a rilascio lento e prolungato che dilaziona i carboidrati in una finestra più ampia, invece, il microbiota intestinale non viene più stressato e quindi si riduce il rischio di incappare in disturbi gastrointestinali (specie nelle persone più sensibili).

Come e quando prendere il gel energetico nella routine di allenamento?

Quali sono i migliori gel energetici
Cicliste

Per abituarsi all’uso di gel ad alto contenuto di carboidrati, è consigliabile iniziare con piccole quantità durante gli allenamenti meno intensi, seguendo le indicazioni del produttore riguardo al dosaggio e al momento di assunzione.

Sebbene la quantità andrebbe valutata in base al caso particolare, generalmente si consiglia un gel ogni 45-60 minuti durante l’esercizio fisico prolungato o l’allenamento su lunghe distanze.

Dopo essersi abituati, è possibile incrementare la dose sia in termini di quantità che di frequenza. Si può passare da un consumo ogni ora a un’assunzione di 1,5 gel dopo un’ora e poi dopo mezz’ora, fino a raggiungere un totale di 2 gel.

In ogni caso occorre assicurarsi di bere acqua in modo adeguato per mantenere l’equilibrio idrico, prevenire la disidratazione  e favorire l’assorbimento dei carboidrati.

In ultimo, ma non per importanza, bisogna considerare che i carboidrati non sono l’unico nutriente importante durante l’attività fisica. È essenziale bilanciare l’assunzione di carboidrati con proteine e grassi sani per fornire una fonte di energia a lungo termine e supportare la riparazione e la crescita muscolare.

Monitorare i risultati e adattare l’assunzione

Ogni atleta è diverso e la quantità di carboidrati necessaria può variare in base alla durata e all’intensità dell’allenamento. In tal senso è utile avere un registro delle prestazioni e adattare l’assunzione in base alle esigenze individuali.

Oltre ai dati oggettivi, è necessario ascoltare il proprio corpo. Ogni atleta ha esigenze e sensibilità diverse, quindi bisogna imparare a riconoscere i segnali che il corpo invia riguardo ai livelli di energia e all’efficacia dell’assunzione di carboidrati tramite i gel.

Ci sono controindicazioni?

Nonostante i benefici, è importante essere consapevoli dei possibili effetti collaterali, come crampi, gonfiore o disturbi gastrointestinali. Se si verificano, potrebbe essere necessario ridurre la quantità di gel consumati o considerare alternative.

Inoltre, alcune persone potrebbero avere condizioni mediche preesistenti che richiedono una gestione specifica dell’assunzione di carboidrati durante l’attività fisica, come per esempio l’ipercolesterolemia e il diabete. In questo caso è indispensabile chiedere il parere medico prima di apportare modifiche significative alla dieta o alla routine di allenamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759
Non perderti le ultime novità! Vuoi ricevere una notifica quando pubblichiamo un'aggiornamento? No, grazie Sì, certo