Junk food: traduzione, quali sono i “cibi spazzatura” da evitare e perché

0

Il carrello della spesa potrebbe nascondere qualche “nemico” della salute sotto forma di delizia per il palato. È il caso del junk food. Scopriamo cos’è e perché fa male! CONSIGLIO DEL GIORNO Si può guadagnare …

Il carrello della spesa potrebbe nascondere qualche “nemico” della salute sotto forma di delizia per il palato. È il caso del junk food. Scopriamo cos’è e perché fa male!

Snack, patatine, panini, bibite gassate e altri prodotti simili: cosa hanno in comune questi cibi deliziosi? Oltre a buoni, infatti, rientrano nella categoria del cosiddetto junk food.

Dove nasce il junk food? Negli Stati Uniti, ma ben presto si è diffuso in tutto il mondo comprendendo tutti gli alimenti che impattano negativamente sul peso e sul benessere generale.

Cosa è il junk food?

L’espressione junk food è la traduzione del cosiddetto “cibo spazzatura” e comprende tutti gli alimenti tipici dei fast food e non solo.

Quali sono i “cibi spazzatura”? I cibi con un valore nutrizionale scarso, un potere energetico elevato e un apporto di sale, zuccheri, grassi e colesterolo consistente. Spesso contengono conservanti, coloranti e altre sostanze.

Insomma si tratta di tutti quei prodotti non propriamente adatti per mantenersi in forma e in salute perché portano verso il sovrappeso e l’obesità e quindi a malattie come ipertensione, ipercolesterolemia,diabete e disturbi cardiovascolari.

Perché il “cibo spazzatura” è diffuso?

La diffusione del junk food anche in Italia è legata un po’ allo stile di vita frenetico e un po’ alle preoccupazioni che portano ad affogare i dispiaceri nel cibo poco sano.

La diffusione di questo cibo è determinata dai pro del junk food: veloce da preparare, facile da reperire e molto economico rispetto alle pietanze consigliate dalla dieta mediterranea.

I consumatori abituali di “cibo spazzatura” difficilmente riescono a smettere a causa della presenza di alcune sostanze che li rendono appetibili e della ricchezza di zuccheri e grassi che vengono assorbiti velocemente e spingono il corpo a richiederne sempre di più.

Il problema è che non si parla soltanto di snack, patatine, panini e bibite gassate. Nella categoria dei “cibi spazzaturada evitare rientrano molti alimenti insospettabili. Quali cibi rientrano nella categoria del cibo junk food? I cereali da colazione, cibi surgelati, cibi impanati, yogurt aromatizzati e succhi di frutta.

Junk food e i rischi per la salute

Il junk food ha un effetto negativo non solo sul peso e sul benessere generale, ma anche sulla sfera mentale.

Prima di tutto è bene sapere che le qualità nutrizionali del “cibo spazzatura” portano all’accumulo di grasso viscerale e all’aumento di peso che, unitamente a uno stile di vita sedentario, causa disturbi e malattie.

Il sovrappeso e l’obesità comportano ipercolesterolemia, ipertensione, intolleranza al glucosio, diabete, problemi cardiovascolari, disturbi respiratori e affezioni muscolo-scheletriche.

Dal punto di vista psicologico, invece, la ricchezza di zuccheri e grassi sollecita la produzione di dopamina che dona soddisfazione e felicità momentanee. Purtroppo, terminato l’effetto, il senso di stanchezza, l’infelicità e l’irritabilità spingono a mangiarne ancora.

Inoltre, considerando l’aumento di peso, i consumatori di junk food hanno problemi di autostima e nei peggiori dei casi vengono emarginati e bullizzati, cercando consolazione nel cibo.

Junk food e obesità infantile

All’interno della categoria del junk food rientrano alcuni degli alimenti più apprezzati dai bambini: merendine, patatine, bastoncini di pesce e così via.

Dalle aree di svago riservate ai più piccoli al cinema, infatti, è facile che i bambini si trovino a sgranocchiare qualche snack e bibite gassate o a mangiare hamburger e patatine.

Purtroppo il consumo spropositato di questi alimenti nei più piccoli provoca l’obesità infantile, una vera e propria piaga che aumenta il rischio di diabete e disturbi cardiovascolari da piccoli.

Come evitare il junk food

Non è impossibile smettere di consumare il “cibo spazzatura”, ma occorre volontà e attenzione sia al carrello della spesa che alle scelte che si fanno quando si mangia fuori casa.

Per evitare il junk food è importante strizzare l’occhio alla lista degli ingredienti dei prodotti confezionati, limitare il consumo di prodotti surgelati e consumare solo prodotti con ingredienti sani.

Oltre a sapere quali sono i cibi spazzatura da evitare è importante acquistare prodotti freschi e preparare le pietanze a casa.

P.S. Sarebbe un errore considerare il junk food dannoso se viene consumato saltuariamente in occasioni speciali e in compagnia. Le conseguenze arrivano quando il consumo è costante ed eccessivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759