Melanzane: proprietà, benefici e controindicazioni

1.3K

La melanzana è un tipo di verdura molto versatile che accompagna bene diverse tipologie di ricette e inoltre offre diversi benefici all’organismo. Perché mangiare le melanzane? Parmigiana di melanzane, polpette di melanzane, melanzane al forno, …

La melanzana è un tipo di verdura molto versatile che accompagna bene diverse tipologie di ricette e inoltre offre diversi benefici all’organismo. Perché mangiare le melanzane?

Parmigiana di melanzane, polpette di melanzane, melanzane al forno, melanzane ripiene, melanzane sott’olio: le melanzane danno vita a ricette tradizionali e sfiziose capaci di solleticare il palato.

Sembrerebbe che la melanzana abbia origini indiane e col tempo sia arrivata anche da noi nel nostro Paese.  Oltre a essere versatili e buonissime, questa verdura è un toccasana per l’organismo.

Quante varietà di melanzane esistono?

melanzane tipi

Appartenenti alla famiglia delle Solanaceae, le melanzane sono parenti strette di pomodori, peperoni e patate.

Per quanto riguarda le dimensioni della Solanum melongena, solitamente questa non supera il metro d’altezza. I fiori della pianta della melanzana hanno grandi dimensioni e un colore che varia dal bianco fino al violaceo.

La melanzana è presente in varie tipologie. La classica, ossia quella più conosciuta in Italia, presenta una forma allungata ed un colore viola. Ma la si può trovare anche rotonda e dal colore scuro. Nero o violaceo con tendenza sul nero. Eccone alcune:

  1. Melanzana Viola: Questa è la varietà più comune e riconoscibile, con una forma allungata e un colore viola brillante. È versatile in cucina e viene utilizzata in una vasta gamma di piatti.
  2. Melanzana Bianca: Questa varietà ha una pelle bianca e una polpa più delicata rispetto alla varietà viola. Ha un sapore leggermente più dolce.
  3. Melanzana Listada de Gandia: Presenta strisce viola e bianche sulla sua pelle, dando loro un aspetto unico. Sono generalmente più piccole delle melanzane viola standard.
  4. Melanzana Graffiti: Si tratta di una varietà caratterizzata da una pelle viola scuro con striature bianche o gialle che assomigliano a graffiti. Ha un sapore dolce e delicato e una consistenza cremosa.
  5. Melanzana Giapponese: Forma allungata e pelle sottile e tenera, questa melanzana ha un sapore dolce e delicato ed è comunemente utilizzata nella cucina giapponese per piatti come il tempura di melanzane.
  6. Melanzana Thai: La melanzana thailandese è di forma rotonda e piccola, con una pelle verde o viola. Ha una consistenza croccante e viene spesso utilizzata nella cucina thailandese per piatti speziati.

Melanzana, la composizione chimica

La melanzana tanto per incominciare è principalmente fatta d’acqua. Tra le sue sostanze che aiutano l’organismo ad affrontare meglio la giornata vi sono: fibre, minerali (fosforo, potassio, calcio e sodio), carboidrati, calorie e vitamine (A, B e C).

Tutte queste sostanze aiutano a stare meglio e ad avere più benefici possibili. D’altro canto è risaputo che l’organismo necessita di minerali, vitamine, fibre, etc. E la melanzana offre tutto questo.

Melanzane: proprietà e benefici

melanzane benefici

Dal fitocomplesso è facile intuire quanto l’inclusione della melanzana nella dieta possa portare a una serie di benefici per la salute. Perché fanno bene le melanzane?

  • Presentando una bassa percentuale di calorie, la melanzana può essere integrata in una dieta alimentare per perdere peso.
  • Grazie alle fibre contenute in questo ortaggio, sarà possibile combattere la stitichezza. Inoltre aiuta a gestire la sensazione di fame.
  • Il contenuto di acqua, circa il 93%, stimola il lavoro dei reni ed eliminare la ritenzione idrica.
  • Ha proprietà depurative e lassative ed è ottima per regolarizzare e stimolare al meglio l’attività del fegato favorendo la produzione e di seguito l’eliminazione della bile.
  • Aumenta le difese immunitarie dell’organismo. Grazie alla vitamina C, si rivela un ottimo alleato per la salute del corpo.
  • La melanzana è priva di glutine, di conseguenza le persone affette dalla celiachia potranno mangiare questo ortaggio in tutta serenità.
  • Alcune sostanze  contenute nella buccia, hanno la capacità di tenere a bada il colesterolo cattivo nel sangue.
  • Offrono benefici al sistema nervoso, inoltre aiuta il corpo da assorbire meglio le sostanze nutritive. Questo è merito delle vitamine del gruppo B presenti nelle melanzane.

Come deve essere una melanzana al momento dell’acquisto?

melazane ricette

Spesso vengono venduti alimenti non proprio benefici, ovvero che presentano dei fattori che non vanno daccordo con il genuino e il salutare, tanto meno con il gusto.

Le melanzane, come tutta la verdura, possono essere “guaste” già prima di essere comprate. Per tanto ecco quali regole devono essere seguite:

  • Nessun tipo di ammaccatura

  • Non deve avere rughe sulla buccia

  • Integra al 100%, sopratutto la parte dove è presente il gambo ossia il picciolo

Dopo l’acquisto la melanzana deve essere consumate velocemente: 4 giorni sono sufficienti, mai aspettare di più. Inoltre se non proviene da coltivazioni biologiche evitare il consumo della buccia, oppure lavarla più volte in maniera accurata. Dato che le aziende impiegano fertilizzanti, diserbanti e altre sostanze dannose per la salute dell’organismo. Cosa che con il bio non accade.

Se hai comprato più melanzane di quante ne hai usate, puoi congelarle: come si possono congelare le melanzane crude? Lavale e asciugale accuratamente; tagliale a fette o a cubetti; trasferiscile in sacchetti per alimenti o contenitori ermetici; etichetta e conserva nel congelatore per 8-12 mesi.

Come conservare le melanzane cotte invece? Per conservare le melanzane cotte, lasciale raffreddare completamente, quindi trasferiscile in un contenitore ermetico e conservale nel frigorifero per 3-5 giorni. 

Come si fa a spurgare le melanzane

Spurgare le melanzane è un passaggio importante in molte ricette perché consente di eliminare l’amaro, rendendole più dolci e piacevoli al palato.

Inizia tagliando le melanzane a fette o a pezzi, a seconda della ricetta che stai preparando. Puoi lasciare la buccia o sbucciarle a tuo piacimento.

Disponi le fette o i pezzi di melanzana su un tagliere o in uno scolapasta e spargi del sale su ogni lato. Il sale aiuta ad estrarre l’umidità dalle melanzane, portando con sé anche parte dell’amaro. Lascia le melanzane salate per circa 30 minuti.

Dopo che le melanzane hanno riposato per circa mezz’ora, noterai che si è formata dell’acqua sulla loro superficie. Questo è un segno che il sale sta svolgendo il suo lavoro. Scolare l’acqua dalle melanzane e sciacquarle velocemente sotto l’acqua corrente per rimuovere il sale in eccesso.

Una volta scolate e sciacquate, asciuga delicatamente le melanzane con un canovaccio pulito o carta assorbente assicurandoti di rimuovere l’acqua in eccesso, poiché melanzane troppo umide potrebbero assorbire troppo olio durante la cottura.

P.S. Dalle ricette con melanzane in padella alle ricette con melanzane per contorno: possiamo dire che esistono 100 modi per cucinare le melanzane. Se vuoi qualche idea, leggi l’apporofondimento su come cucinare le melanzane.

Melanzane: controindicazioni

melanzane controindicazioni

La melanzana non è perfetta come si può credere, anche questo alimento può comportare effetti indesiderati. Proprio per questo motivo adesso elencheremo gli effetti collaterali conosciuti. Scopriamo dunque quali sono:

  • Mai consumare una melanzana cruda, altrimenti risulterà un alimento nocivo per la salute. È la solanina ad aggravare sull’organismo. Mentre cuocendo l’alimento, tale sostanza tende a diminuire.
  • La melanzana presenta acido nicotinico al suo interno, tale sostanza può creare dipendenza.
  • Le melanzane possono essere un alimento che causa allergia. Tra la sintomalogia ecco cosa possiamo trovare: nausea, mal di gola, prurito e gonfiore.

NB. Essendo un alimento che può causare effetti indesiderati, non esitare a chiamare il proprio medico, qual’ora fossero presenti alcuni sintomi dopo l’assunzione di quest’ortaggio. Inoltre come abbiamo menzionato poco prima non eccedere con l’assunzione di melanzane altrimenti potrebbe risultare dannosa per la salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759