Prodotti gluten free: pasta di riso integrale

Pubblicato da: Luca M. - il: 09-07-2019 13:31 Aggiornato il: 09-07-2019 13:35

Il glutine è una sostanza che si crea dal contatto delle proteine di alcuni cereali con l’acqua. Nella panificazione, il glutine permette di creare la cosiddetta maglia glutinica, che trattiene le bolle di aria create dalla lievitazione e rende il pane morbido e piacevole. Questa sostanza però può causare anche una serie di problemi a livello intestinale e non solo. Per limitare il consumo di glutine, o in alcuni casi eliminarlo completamente, sono oggi disponibili vari prodotti, come la pasta gluten free a base di cereali privi di glutine, o con farine di legumi.

Cereali glutinosi, cereali privi di glutine

La gran maggioranza dei cereali contiene glutine, dal frumento al farro, dall’avena alla segale, così come l’orzo e la spelta. Tutte le farine preparate con questi cereali portano, a contatto con l’acqua, allo sviluppo del glutine. Ci sono poi cereali e pseudo cereali naturalmente privi di glutine, come il riso, il mais, il miglio o la quinoa. Con questi cereali si preparano delle farine perfettamente adatte a preparare la pasta, che non hanno al loro interno alcuna traccia di glutine. Contrariamente a quanto avviene con farine di cereali glutinosi che vengono private del glutine attraverso, le farine di riso e di cereali senza glutine non perdono la loro componente proteica, essendo quindi molto più ricche dal punto di vista nutrizionale. Oggi la pasta si può preparare anche con farine di legumi, o con mix di prodotti privi di glutine, anche in versione integrale, per ottenere il massimo da questo tipo di alimento.

Perché consumare pasta gluten free
Il glutine è costituito dalla parte proteica delle farine di cereali e può causare una serie di problemi alla nostra salute. A parte coloro che soffrono di celiachia, che devono escludere completamente il glutine dalla loro dieta, anche chi non manifesta questo tipo di patologia può trovare ampio giovamento da una dieta a basso tenore di questa sostanza. Il glutine infatti è difficile da digerire e può provocare infiammazioni al nostro organismo. Inoltre nella popolazione umana sempre più soggetti risultano essere affetti da intolleranze e allergie al glutine, senza che queste siano state diagnosticate; tali patologie portano a problemi di vario genere, sia a livello intestinale che neurologico. Chi fa un elevato consumo di pasta e farinacei dovrebbe variare maggiormente la propria dieta, sfruttando anche gli alimenti e la pasta gluten free.

Paste a base di cereali integrali
Oltre all’assenza di glutine, le farine di riso e di mais integrale, di quinoa o di grano saraceno, hanno anche il vantaggio di contenere l’intera frazione del chicco di questi cereali. Insieme alle proteine e ai carboidrati che li compongono, quindi, possiamo assumere anche vitamine, minerali e fibre importanti per la nostra salute. Il pasto a base di carboidrati diviene quindi ancora più salutare e vario e ci permette di approfittare di una lunga serie di prodotti, non solo di quelli preparati con il grano come la pasta tradizionale. Per mangiare in modo più salutare e vario non serve stravolgere le proprie abitudini alimentari, si può continuare a mangiare il piatto di penne al sugo, ma scegliendo magari una pasta gluten free e facendo il pieno di nutrienti fondamentali per il proprio benessere.


Luca M.

Ti è piaciuto questo articolo? Commentalo!

Scrivi un Commento