Come fare il gelato fritto: ricetta e consigli

300

Il gelato fritto è un’esperienza culinaria affascinante che combina caldo e freddo in un dolce irresistibile. Sebbene possa sembrare una sfida, come fare il gelato fritto è sorprendentemente semplice, richiedendo pazienza e alcuni accorgimenti. Ecco …

Il gelato fritto è un’esperienza culinaria affascinante che combina caldo e freddo in un dolce irresistibile. Sebbene possa sembrare una sfida, come fare il gelato fritto è sorprendentemente semplice, richiedendo pazienza e alcuni accorgimenti. Ecco cosa è il gelato fritto e cosa c’è da sapere!

gelato fritto

Questo dessert è un’audace e creativa evoluzione della tradizionale prelibatezza estiva perché trasforma l’incontro tra il freddo e il caldo in una golosa sorpresa avvolta da un guscio dorato e croccante.

La magia avviene quando il gelato congelato viene delicatamente panato e immerso in olio bollente, creando un contrasto irresistibile tra la consistenza cremosa dell’anima gelata e l’esterno croccante che si sbriciola sotto il morso.

Ogni boccone è un viaggio sensoriale, con la delicatezza del gelato che si fonde armoniosamente con la fragranza dorata e croccante della panatura.

Chi ha inventato il gelato fritto?

L’origine esatta del gelato fritto è avvolta da un velo di mistero e non si può attribuire con certezza a una singola persona o a una precisa cultura culinaria. Tuttavia, si ritiene che questa delizia sia nata dalla creatività e dalla sperimentazione culinaria di più culture nel corso dei secoli.

Alcuni credono che il gelato fritto abbia le sue radici nella cucina cinese, dove si sono sviluppate numerose tecniche di frittura di cibi dolci. In Cina, è stato preparato utilizzando vari tipi di impasti e panature, risultando in una prelibatezza croccante e sorprendente.

La ricetta del gelato fritto

ricetta gelato fritto

Prima di capire come fare il gelato fritto senza errori è bene rispolverare la ricetta di questo dessert, ricordando che offre un’infinità di possibilità di personalizzazione.

Si inizia preparando le sfere di gelato alla crema o al cioccolato con l’ausilio di un cucchiaio e disponendole su un vassoio foderato con carta da forno. Dopodiché si trasferiscono in freezer per almeno 4 ore in modo da farle congelare bene e renderle sode.

Si passa alla panatura. La ricetta tradizionale del gelato fritto richiede pane per tramezzini (cioè pane in cassetta) morbido e privo di cornicione.

A questo punto occorre prendere una sfera di gelato congelata dal freezer e passarla nella panatura scelta, facendo attenzione a coprire completamente il gelato con uno strato uniforme. Ripetere il processo per tutte le sfere di gelato e rimetterla in freezer per almeno un’altra mezz’ora.

Nel frattempo si può preparare la pastella setacciando la farina in un recipiente, aggiungendo del lievito per dolci, olio di semi e acqua fredda e mescolando con una frusta per ottenere un composto liscio e omogeneo.

Trascorso il tempo di raffreddamento, quindi, occorre passare ogni pallina nella pastella, rigirandola con utilizzando un cucchiaio e coprendola completamente.

È arrivato il momento di scaldare l’olio di semi in una pentola o una padella dai bordi alti, portarlo a temperatura e friggere le palline di gelato impanate. L’essenziale è girarle delicatamente per ottenere una cottura uniforme e friggerle fino a quando la panatura non appare dorata e croccante.

Una volta che il gelato fritto ha raggiunto la giusta doratura, occorre rimuoverlo dall’olio con la schiumarola o la pinza e posizionarlo su carta assorbente per eliminare l’eccesso di olio.

Infine occorre trasferire il gelato fritto su un piatto da dessert e completare con le guarnizioni a scelta, mangiandolo ancora caldo.

Tutti i segreti del gelato fritto

come fare il gelato fritto

A qualcuno può sembrare una sfida, ma in realtà la ricetta del gelato fritto è sorprendentemente semplice se si conoscono tutti i segreti per ottenere il gelato fritto perfetto a casa e si conoscono le alternative alla panatura classica, idee per i gusti del gelato e i trucchi per evitare che si sciolga.

  • Alternative alla panatura tradizionale – La ricetta del gelato fritto prevede solitamente di passare le sfere di gelato nel pane per tramezzini, ma esistono interessanti alternative per variare il gusto e la consistenza. Qualche esempio? Il pan di Spagna, i cornflakes, i biscotti secchi tritati finemente o le fette biscottate dolci schiacciate.
  • Gusti di gelato – Mentre la tradizione suggerisce un cuore di crema o cioccolato per il gelato fritto, ci sono molte altre opzioni da considerare. Oltre alla classica vaniglia, si può optare per gusti come nocciola e fiordilatte, che si sposano alla perfezione con il guscio croccante. Tuttavia, è consigliabile evitare gusti troppo decisi poiché potrebbero coprire il sapore dell’involucro e i gelati alla frutta poiché tendono a sciogliersi rapidamente durante la frittura.
  • Pastella – La pastella può avvolgere l’involucro di pane in cassetta o altre panature oppure può sostituire la panatura stessa. In questo caso si prepara con uova, farina, fecola e acqua fredda.
  • Gelato che non si scioglie –  È importante evitare che il gelato si sciolga durante la frittura. Ci sono due segreti semplici da tenere a mente: assicurarsi che il gelato sia freddissimo e sodo (per questo è importante tenere le sfere nel freezer per almeno 4 ore) e che l’olio di frittura sia bollente (in modo che riesca a cuocere rapidamente le sfere di gelato).
  • Guarnizioni per completare l’esperienza – Una volta preparato il gelato fritto, è tempo di pensare alle guarnizioni che lo renderanno ancora più irresistibile. Si può optare per una classica glassa al cioccolato o una soffice panna montata per arricchire il gusto e la presentazione. Se si preferisce qualcosa di più semplice, si può cospargere il gelato fritto con zucchero a velo o cannella in polvere per un tocco di dolcezza e profumo. Inoltre, si può arricchire il piatto con una granella di frutta secca per una nota croccante e un sapore contrastante.

I segreti per preparare il gelato fritto perfetto a casa permettono di sperimentare con diverse panature, gusti e guarnizioni. Insomma è possibile lasciare esprimere la creatività culinaria per realizzare un’esperienza gustativa unica.  

Quante calorie ha un gelato fritto?

Il gelato fritto non è un dessert ipocalorico, anzi. Apporta 252 calorie ogni 100 grammi di prodotto. Tuttavia è sufficiente calibrare il menu per gustarlo all’occorrenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759
Non perderti le ultime novità! Vuoi ricevere una notifica quando pubblichiamo un'aggiornamento? No, grazie Sì, certo