Come fare lo sciroppo di zucchero bianco o di canna semplice o aromatizzato per preparare torte, cocktail e liquori

84

Qualche trucchetto e un po’ di acqua e zucchero possono creare un dolcificante facile da usare e perfetto per ogni preparazione. Scopriamo come fare lo sciroppo di zucchero fatto in casa! Lo zucchero è il …

Qualche trucchetto e un po’ di acqua e zucchero possono creare un dolcificante facile da usare e perfetto per ogni preparazione. Scopriamo come fare lo sciroppo di zucchero fatto in casa!

Lo zucchero è il dolcificante più conosciuto e usato per preparare ricette dolci, marmellate, glasse, liquori, sciroppi e cocktail e per togliere l’acidità dal sugo di pomodoro.

Purtroppo, complice la struttura granulosa e l’inclinazione a formare grumi, lo zucchero viene accantonato a favore di altri dolcificanti.

In realtà è sufficiente preparare lo sciroppo di zucchero o zucchero liquido per amalgamare impasti e ripieni, bagnare il pan di Spagna e preparare cocktail e caffè shakerato senza il rischio di formare grumi.

Sciroppo di zucchero: cos’è e perché utilizzarlo

Che cos’è lo zucchero liquido? Lo sciroppo di zucchero è un dolcificante molto utilizzato nell’industria alimentare, ma è ancora poco conosciuto tra gli appassionati di cucina.

Dove si trova lo sciroppo di glucosio? Si trova nello scaffale dello zucchero o tra gli aperitivi e gli alcolici. Tuttavia lo sciroppo di zucchero, pur sapendo dove si compra e dove trovarlo, non vanta un costo conveniente.

Quanto costa sciroppo di zucchero? Diciamo che il costo dipende dalla quantità e dalla marca, ma generalmente parte da 2,40 euro.

Tuttavia rinunciare allo sciroppo di zucchero per cocktail, dolci e altre preparazioni sarebbe un peccato, considerando la sua capacità di amalgamarsi alle preparazioni senza formare grumi.

Lo zucchero liquido, sfruttando la consistenza liquida, riesce ad amalgamarsi a qualunque impasto, ripieno e liquido alla perfezione. Non a caso spesso si usa lo sciroppo di zucchero anche per i liquori.

Come fare lo sciroppo di zucchero fatto in casa

Non è difficile seguire la ricetta dello sciroppo di zucchero fatto in casa, ma occorre tenere a mente qualche accortezza e sapere come conservarlo al meglio. Ma allora lo sciroppo di zucchero come si fa?

Prima di tutto occorre scegliere se preparare lo zucchero liquido usando lo zucchero semolato bianco o lo zucchero di canna.

Per quanto riguarda lo sciroppo di zucchero e le dosi , invece, occorre mantenere un rapporto di 2:1 tra l’acqua e lo zucchero, dimezzando o moltiplicando mantenendo le proporzioni.

Se si vuole preparare uno sciroppo di zucchero per decorare torte però è necessario aggiungere una quantità maggiore di zucchero. In questo caso si otterrà uno sciroppo di zucchero più denso.

Dopodiché non bisogna far altro che versare l’acqua e lo zucchero in un pentolino, mescolare e lasciare sciogliere a fuoco basso mescolando per qualche minuto (cioè fino a quando non bollirà).

A questo punto occorre lasciare raffreddare lo sciroppo a temperatura ambiente e usarlo nelle ricette. In alternativa si può conservare e usarlo in un secondo momento.

Come preparare lo sciroppo di zucchero aromatizzato

Lo sciroppo di zucchero si prepara con una ricetta semplice che però si presta a numerose varianti, tutte accomunate dalla presenza di uno o più aromi. Come fare lo sciroppo di zucchero aromatizzato?

Tutto quello che bisogna fare è preparare lo sciroppo di zucchero bianco o di canna e aggiungere l’ingrediente aromatico dopo aver tolto il pentolino dal fuoco.

A questo punto è necessario coprire il pentolino con un coperchio e lasciare aromatizzare lo sciroppo per almeno 30 minuti. Dopo basta soltanto filtrare il tutto e usarlo o conservarlo.

Quali aromi usare per preparare questo sciroppo aromatizzato? Foglie di menta, stecca di cannella, baccello di vaniglia, bucce di agrumi, chiodi di garofano, chicchi di caffè e così via. Insomma non c’è limite alla fantasia.

Quanto ne sappiamo di sciroppo di zucchero invertito?

Lo zucchero invertito è molto simile al miele sia per composizione che per consistenza e può sostituire lo zucchero. Ma cos’è lo sciroppo di zucchero invertito?

Iniziamo col dire che questo tipo di zucchero parzialmente o totalmente trasformato in glucosio e fruttosio viene usato per ritardare la cristallizzazione, mantenere i prodotti più umidi e seccare i dolci meno facilmente.

Per quanto riguarda lo sciroppo di zucchero invertito è uno sciroppo denso e dolce a base di zucchero con residuo secco che si aggira intorno al 73%.

Tutto quello che bisogna fare è versare l’acqua in pentola, lasciare raggiungere i 60 gradi, aggiungere lo zucchero e mescolare fino a quando non si assorbe.

Dopodiché bisogna portare il tutto a 80 gradi e aggiungere l’acido citrico. Per resto occorre mescolare accuratamente, spegnere e far riposare per un paio di ore.

Infine, dopo aver mescolato il bicarbonato con un po’ di acqua, bisogna aggiungere la soluzione nel composto mentre è già tornato sui fornelli e ha raggiunto la temperatura di 60 gradi.

La schiuma va via dopo un po’ e a quel punto occorre spegnere la fiamma, coprire il pentolino e lasciare raffreddare a temperatura ambiente.

Come conservare lo sciroppo di zucchero

Lo sciroppo di zucchero bianco o lo sciroppo di zucchero di canna semplice o aromatizzato può essere conservato semplicemente versandolo in un barattolo di vetro con chiusura ermetica e riponendolo in frigo. Quanto si conserva lo sciroppo di zucchero? Deve essere consumato entro un paio di settimane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759