Gnudi

Pubblicato da: Myriam Amato - il: 27-04-2017 9:36 Aggiornato il: 22-04-2017 11:41

Gli gnudi sono  degli gnocchi di ricotta e spinaci, un primo piatto tipico della cucina toscana. Si tratta sostanzialmente di ravioli senza pasta e per questo “nudi” con ricotta e spinaci che vengono conditi tradizionalmente con burro e salvia, passata di pomodoro semplice o olio extravergine di oliva. Il sapore genuino e delicato degli gnudi ricotta e spinaci costruisce un piatto povero e allo stesso tempo raffinato.

Non tutti conoscono gli gnudi o malfatti ricotta e spinaci per via del fatto che è raro trovarli in vendita, considerando che non è affatto semplici conservarli. E così, prima di Internet, la ricetta degli gnudi ricotta e spinaci veniva tramandata da famiglia a famiglia nella zona della Maremma e in particolare di Siena e Grosseto.

Ingredienti per 40 Gnudi

  • 500 g spinaci freschi già puliti
  • 500 g ricotta di pecora
  • 2 uova
  • 6 foglie di salvia
  • 100 g di parmigiano grattugiato
  • 50 g margarina
  • 70 g farina
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • noce moscata q.b.
  • sale q.b.

Preparazione ricetta Gnudi ricotta e spinaci

Non resta che scoprire la preparazione della ricetta toscana che ha conquistato un posto d’onore nella cucina vegetariana. Gli gnudi toscani incontrano i sapori ricchi della tradizione e la filosofia vegetariana che non ammette ricette a base di carne e pesce. Scopriamo come procedere:

  • Versare un filo d’olio in una casseruola, fare imbiondire l’aglio e aggiungere gli spinaci ben lavati e asciugati.
  • Fare appassire gli spinaci per qualche minuto, mescolare e regolare di sale.
  • Trasferire gli spinaci in una colina per eliminare l’acqua in eccesso e farli raffreddare per bene.
  • Tritare gli spinaci al coltello e mescolarli in una terrina insieme a ricotta, uova, parmigiano, sale e noce moscata.
  • Impastare il tutto fino a ottenere un composto omogeneo e formare delle polpettine ovali della grandezza di una noce e successivamente passarle nella farina per sigillarle.
  • Fare riposare gli gnudi ricotta e spinaci su un vassoio molto infarinato per mezz’ora.
  • Lessare i ravioli senza pasta in acqua bollente, facendo attenzione a scolarli appena venuti a galla.
  • Fondere la margarina con la salvia e saltare delicatamente gli gnudi.
  • Servire caldi e con abbondante parmigiano.
Myriam Amato

Laureata in Informazione e sistemi editoriali, lettrice ostinata e appassionata di ricette tradizionali e nuovi orizzonti culinari.

Ti è piaciuto questo articolo? Commentalo!

Scrivi un Commento