Grissini

Il Grissino nasce a Torino,nasce nel 1675, niente meno che per salvare la vita del futuro re d’Italia il   piccolo e gracile Vittorio Amedeo II,  ancora bambino, era di salute cagionevole e soffriva di un disturbo alimentare che non gli permetteva …

Il Grissino nasce a Torino,nasce nel 1675, niente meno che per salvare la vita del futuro re d’Italia il   piccolo e gracile Vittorio Amedeo II,  ancora bambino, era di salute cagionevole e soffriva di un disturbo alimentare che non gli permetteva di digerire la mollica del pane.

La mamma del principino,Maria Giovanna Battista di Nemours, preoccupata , si rivolse al medico di corte per trovare un rimedio per aiutare il piccolo a crescere sano e forte. Fu Antonio Brunero, il panettiere di corte, ad avere l’idea geniale creando un pane friabile e digeribile, fatto di sola crosta. Fu così che nacque il grissino, dal piemontese “gherssa” che significa filone di pane. Inutile a dirlo, il piccolo Vittorio Amedeo II guarì e il  bastoncino croccante venne chiamato “ghersin“.

Ebbe’ un grande successo non solo per la sua grande digeribilita’ rispetto al pane ma soprattutto perche’ si poteva conservare allungo.

Ne esistono anche diversi tipi aromatizzati con sesamo,cumino e spezie varie quella che vi proponiamo noi e’ una ricetta semplicissima da fare,aromatizzati al rosmarino e pepe,ne esistono tante varianti,ma vi assicuro che e’ davvero da provare.

Ecco la nostra Video Ricetta:

0 da 0 voti

Grissini

Ricetta: Grissini
Porzioni 20
Preparazione 10 min
Cottura 15 min
Tempo totale 25 min

Ingredienti

300 gr farina 00

    160 gr acqua tiepida

      40 gr olio evo

        30 gr burro o margarina

          2 cucchiaini di sale

            1 cucchiaino di zucchero

              10 gr lievito di birra

                aromi a piacere

                  Istruzioni

                  • Nell'acqua tiepida sciogliamo il lievito con lo zucchero.Uniamo al composto anche il burro così si ammorbidisce facilitando la lavorazione nell'impasto.
                  • In una ciotola mettiamo la farina,facciamo un buco al centro e versiamo il composto di acqua,lievito,zucchero e burro.
                  • Uniamo l'olio ed il sale ed iniziamo ad amalgamare,versiamo il composto sul tavolo infarinato e impastiamo fino ad ottenere un panetto sodo e liscio,qui possiamo unire gli aromi che desideriamo o lasciarli semplici,io ho unito pepe e del rosmarino tritato fresco.
                  • Impastiamo e lasciamo riposare 1 ora in una ciotole coperta con un canovaccio.
                  • Passata l'ora stendiamo l'impasto con il mattarello formando un rettangolo dello spessore di 1 cm circa e formiamo delle striscioline larghe mezzo centimetro.
                  • Forno a 200° per circa 15 minuti,attenzione che si bruciano in un istante appena dorano sono pronti.

                  Lascia un commento

                  Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

                  Valutazione ricetta




                  Chiudi
                  Chef si diventa, cucinando con
                  © Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759