Involtini sardi o coietas

Gli involti sardi o coietas sono degli involtini di carne che racchiudono un ripieno ricco e goloso, la riproposizione di quella contaminazione tipica della cultura di una delle più belle isole italiane. Nel dialetto sardo …

Gli involti sardi o coietas sono degli involtini di carne che racchiudono un ripieno ricco e goloso, la riproposizione di quella contaminazione tipica della cultura di una delle più belle isole italiane.

Nel dialetto sardo la parola “coieta” significa “quaglia” e questi involtini  somigliano proprio a delle piccole quaglie. Non resta che scoprire come preparare questi golosi involtini sardi!

0 da 0 voti

Involtini sardi o coietas

Ricetta: Involtini sardi o coietas

Ingredienti

700 g fettine di vitellone tagliate sottili

    2 spicchi d’aglio

      3 tuorli

        10-12 foglie di basilico

          1 mazzetto di prezzemolo

            ½ bicchiere di vino rosso

              150 g pecorino sardo grattugiato

                120 g pane di grano duro grattugiato con la crosta

                  70 g grasso di prosciutto

                    0,5 dl olio extravergine di oliva

                      2 dl brodo di carne

                        pepe q.b.

                          sale q.b.

                            Istruzioni

                            • Battere le fettine di vitellone con un batticarne e tagliarle a metà, rendendole uniformi
                            • Tritare finemente il grasso di prosciutto insieme a prezzemolo, basilico e aglio
                            • Versare il trito preparato in una ciotola, unire pecorino, pangrattato e tuorli, aggiungere il vino e aggiustare di sale e pepe
                            • Mescolare il tutto in modo da ottenere una farcia omogenea e consistente e lasciarla riposare per circa 30 minuti per permettere al pangrattato di assorbire perfettamente le parti liquide
                            • Stendere le fettine di carne su un tagliere di legno e spalmare su ciascuna il ripieno preparato
                            • Arrotolare le fettine formando degli involtini stretti e lunghi e fissarli con uno stecchino
                            • Fare scaldare l’olio extravergine di oliva in una padella e rosolare gli involtini di vitellone, prestando attenzione a rigirali con delicatezza fino a quando saranno ben dorati e pepare a piacere
                            • Bagnare con il brodo caldo, coprire, abbassare la fiamma e fare cuocere per ancora 20 minuti
                            • Servire gli involtini sardi o coietas ben caldi

                            Lascia un commento

                            Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

                            Valutazione ricetta




                            Chiudi
                            Chef si diventa, cucinando con
                            © Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759