Edamame: il super food da inserire nel piano alimentare

Pubblicato da: ValeriaM - il: 19-12-2017 11:59 Aggiornato il: 17-12-2017 12:02

La soia è da sempre considerata un alimento benefico e molto salutare, un super food che sta alla base di molte tradizione alimentari, soprattutto quelle asiatiche come quella cinese e giapponese. In Italia la soia ha avuto una diffusione relativamente recente e in più, su di essa è spesso calata l'ombra di una produzione massiva e caratterizzato dagli Ogm, quindi poco salutare per il benessere e per la nostra salute.

Ma c'è soia e soia, perché se questo alimento viene scelto in una versione buona e controllata può diventare un magico super food, soprattutto quando viene consumato nella delicata e buona versione degli edamame, i verdi e brillanti fagiolini di soia tutti da provare.

Le proprietà nutrizionali degli edamame

Gli edamame sono dei fagiolini di soia dal colore verde brillante e molto contenuti nelle dimensioni. Questi legumi fanno parte della tradizione alimentare giapponese ma vengono consumati in quasi tutta l'Asia dove sono un cibo molto diffuso.

I valori nutrizionali degli edamame sono molto interessanti, perché si tratta di un'ottima fonte di proteine vegetali di alta qualità, così chiamate perché sono composte di aminoacidi essenziali importanti per l'organismo. 100 grammi di edamame contengono infatti ben 10.9 grammi di proteine ovvero il 22% del fabbisogno proteico giornaliero. Considerando che molte sono le persone che scelgono di alimentarsi con una dieta vegetariana e/o vegana, questi piccoli fagiolini verdi possono proporsi come una preziosa fonte di proteine vegetali, alternativa a quelle di origine animale.

Ma l'elevato contenuto proteico non è l'unico beneficio dei fagiolini edamame, perché questi legumi contengono elevate quantità di sali minerali come il ferro, il calcio, il sodio e il fosforo. Abbondante è la presenza di vitamine, in particolare vitamine del gruppo B e vitamina C, che sappiamo essere un importante antiossidante e un prezioso alleato del sistema immunitario.

La vitamina C è fondamentale per la salute e il benessere dell'organismo perché contrasta il processo dei radicali liberi. I radicali liberi sono delle sostanze di rifiuto che dovrebbero essere smaltite naturalmente dal corpo. Ma, a causa di diete squilibrate, situazioni ambientali inquinate e anche abitudini errate come il fumo e la sedentarietà, i radicali liberi diventano in eccesso e vanno a generare infiammazioni che possono rivelarsi molto pericolose per l'organismo.

E ribadendo l'effetto antiossidante degli edamame, esso è rinforzato dalla presenza di antiossidanti e di isoflavonoidi bioattivi che aiutano a proteggere il corpo dalla degenerazione cellulare.

Supercibi per dimagrire: ma gli edamame sono amici della dieta?

La risposta è sì e la ragione è legata in primo luogo all'elevata presenza di fibre contenute in questi buoni fagiolini. Gli edamame contengono abbondanti fibre vegetali e sappiamo che le fibre sono alleate della dieta perché combattono la stipsi e aiutano a regolarizzare il sistema digestivo.

Vi è quindi l'aspetto calorico, perché 100 grammi di buoni fagiolini edamame contengono solo 136 calorie, quindi il carico calorico è molto contenuto e questi legumi possono abbinarsi a piatti di verdura rendendoli più corposi, buoni e salutari.

Dove trovare e come cucinare gli edamame

Gli edamame possono essere reperiti nella grande distribuzione anche nei negozi di alimenti biologici. Recentemente anche molti brand che si occupano di verdure e di conserve hanno lanciato prodotti surgelati di edamame, che si presentano in normali buste, come i fagioli o i piselli, reperibili a costi decisamente contenuti. Questi buoni fagiolini possono quindi essere acquistati in versione congelata oppure in scatola. Raramente si trovano freschi e in questa versione si presentano come dei fagioli, quindi devono essere sbucciati e quindi cotti.

Anche la versione surgelata chiede solitamente di cuocere per qualche minuto gli edamame in acqua bollente e di gustarli al naturale, perché è proprio in questa versione che sprigionano tutto il loro sapore la loro naturale bontà.

Quali abbinamenti possono definire questo piatto? Sicuramente gli edamame sono ottimi se accompagnati alle verdure o ad altri legumi ma la cucina giapponese li presenta di solito in accompagnamento con i filettini di salmone, anche nella versione marinata. Si tratta di un piatto completo dedicato a chi ama i sapori orientali e che può diventare una cena nutriente dal sapore ottimo. Chi invece segue una dieta vegetariana o vegana può consumare i fagiolini edamame al naturale o nelle composizioni classiche di legumi e verdure.

Alimenti super della salute: gli edamame per una dieta equilibrata

Cattiva digestione, senso di pesantezza e anche bruciore di stomaco possono essere il risultato di un'alimentazione scorretta, dove i grassi sono troppo abbondanti e gli zuccheri raffinati sono in eccesso. Gli esperti nutrizionisti consigliano di ponderare con attenzione l'suo di carne nella dieta quotidiana e, quando è il momento, di sceglierla di ottima qualità e in varietà leggere, come le carni bianche. È quindi buona norma attingere alle proteine vegetali e gli alimenti giusti per farlo sono sicuramente i legumi. I legumi sono una fonte unica di proteine vegetali, quindi i fagiolini edamame possono essere inseriti con fiducia nella dieta settimanale come alternativa ai classici piselli, ceci e fagioli.

Considerando l'apporto calorico che è decisamente amico della dieta, il buon sapore la loro natura eclettica, i fagiolini edamame possono essere consumati alla sera quando abbiamo voglia di un pasto leggero, riposante ma nutriente, che non ci appesantisca ma che al contempo ci nutra con gusto.

Per comporre la dieta corretta è quindi ideale prevedere tante buone porzioni di frutta e di verdura, da scegliere in una versione fresca e controllata. I fagiolini edamame possono quindi accompagnarsi a verdura cotta come gli spinaci, che lavorano anche per ristabilire la corretta basicità dell'organismo e per apportare tanti preziosi sali minerali alla dieta di ogni giorno.

I fagiolini possono quindi essere consumati con una spadellata di verdure colorate e in questo caso la dieta diventa più salutare, tutta da mangiare con gli occhi se al verde brillante degli edamame si aggiungono l'arancione vitaminico delle carote o il viola intenso delle melanzane. Anche l'occhio vuole, infatti, la sua parte e molti studi hanno dimostrato che una dieta colorata non solo fa bene al corpo, ma aiuta a far nascere il buonumore, a sedare la tristezza e l'ansia, rigenerando l'organismo e favorendo il rilassamento generale.

ValeriaM

Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.

Ti è piaciuto questo articolo? Commentalo!

Scrivi un Commento

Termini di ricerca:

  • cibo super energetico
  • edamame accompagnamento