Estratti di frutta e verdura: perché fanno bene?

Pubblicato da: ValeriaM - il: 23-07-2018 18:59 Aggiornato il: 20-07-2018 19:02

Introduzione

Gli estratti di frutta e verdura sono ottimi nel periodo estivo perché dissetano e nutrono. Sono più ricchi di sali minerali e vitamine rispetto a centrifugati, spremute e frullati. Modelle famose e star di Hollywood vanno letteralmente pazze per gli estratti e dovete sapere che persino la duchessa di Cambridge, Kate Middleton, abbia deciso di inserirli nel menù per tornare in forma dopo il terzo parto. Intanto nelle grandi città da New York a Milano, passando per Los Angeles e Roma, sono spuntati locali dove si preparano solo estratti di frutta e verdura.

La composizione nutrizionale

Il successo degli estratti è dovuto alla composizione nutrizionale e al sapore molto delizioso. Inoltre, come anticipato, sono un concentrato di benessere. Le vitamine assicurano il ricambio cellulare, i sali minerali attivano il metabolismo e gli antiossidanti contrastano i radicali liberi. Sono diverse le ricerche scientifiche che evidenziano tutti i benefici degli estratti di frutta e verdura.

Lo studio più importante è quello del 2011 che è stato pubblicato sul Journal of the American College of Nutrition: consumando estratti regolarmente per 14 settimane aumentano i livelli di betacarotene, vitamina C, vitamina E, selenio e acido folico. Nella stessa ricerca si evince che si riduce lo stress ossidativo e l'omocisteina. Questo amminoacido, se presente in grandi quantità nel sangue, è indice di carenze vitaminiche. La rivista ufficiale dell’American Heart Association, invece sostiene che l'assunzione quotidiana di alcuni estratti, come quello di barbabietola rossa, riduce la pressione alta.

Quale frutta e verdura scegliere per gli estratti

I nutrizionisti suggeriscono di scegliere sempre diversi tipi di frutta e verdura e di combinarli insieme per ottenere il massimo dei benefici da queste bevande. Gli estratti non si ordinano solo al bar, ma si possono fare anche a casa (dopo vi spiegheremo come). Per fare il pieno potete usare frutta e vegetali di colori diversi nelle vostre preparazioni. Scopriamo subito quali proprietà apportano frutta e verdura di un particolare colore:

  • Verde→ Nella verdura e nella frutta di questo colore c'è la clorofilla, ricca di magnesio e con un leggero effetto depurativo. Appartengono a questa categoria: asparagi, broccoli, carciofi, cetrioli, insalata, rucola, spinaci, zucchine e kiwi;
  • Rosso→ Il colore rosso indica la presenza di licopene, una sostanza molto utile per la lotta ai radicali liberi e per la prevenzione del tumore alla prostata. Appartengono a questa categoria: pomodori, fragole e angurie;
  • Giallo-arancio→In questa categoria ci sono pompelmo, limone, mandarino, pesca, melone e carota. Tutti i prodotti contengono betacarotene e flavonoidi, considerati tra i più potenti antiossidanti;
  • Blu-viola→ Un estratto a base di frutta e verdura di questo colore è considerato antiaging perché melanzane, radicchio, fichi, lamponi, mirtilli, prugne e uva nera, sono ricchi di antocianine (appartengono al gruppo dei flavonoidi);
  • Bianco→ In cavolfiori, finocchi, mele, pere, c'è la quercetina. Si tratta di una molecola di piccole dimensioni molto utile per la prevenzione di alcuni tipi di tumore.

Differenze con il centrifugato

Il centrifugato e l'estratto non sono la stessa cosa perché gli strumenti utilizzati sono prodotti in maniera differente. La centrifuga è dotata di lame sottili circolari che compiono sino a 18mila giri al minuto causano un elevato surriscaldamento. Le lame tagliano frutta e verdura in pezzetti piccolissimi, generando una forza diretta dal centro verso un setaccio con fori piccoli per filtrare la polpa. Il calore generato dalla centrifuga purtroppo distrugge una parte dei nutrienti, inoltre quando è attiva incamera molta aria e favorisce il processo chimico dell'ossidazione. Il succo centrifugato deve essere consumato subito proprio per evitare questo fenomeno

Perché acquistare un estrattore

L'estrattore è sicuramente una delle migliori invenzioni del secolo. Sono molte le ricerche che hanno dimostrato una certa difficoltà nell'inserire frutta e verdura nella propria alimentazione. La FAO suggerisce di consumare 400 grammi al giorno di frutta e verdura, ma non tutti seguono questo consiglio, un estrattore può facilitare il consumo. Ci sono altri motivi per cui un estrattore di succo è un elettrodomestico che non deve mancare nella nostra cucina, mangiando alimenti solidi, i tempi di digestione si dilatano. Per digerire un frutto impieghiamo circa 3 ore, le pareti cellulari sono molto resistenti. Un estratto si digerisce in 15 minuti appena. Facendo un confronto, la velocità di digestione degli alimenti solidi è del 17%, per i succhi invece del 65%. Un estrattore di succo inoltre estrae il 30% in più dei nutrienti rispetto alla centrifuga che, come abbiamo spiegato, ha un funzionamento diverso. L'estrattore lavora a bassi giri.

Come fare un estratto di frutta e verdura

È arrivato il momento di scoprire come fare un estratto di frutta e verdura buono e salutare. La prima operazione è quella di lavare accuratamente gli alimenti sotto l'acqua corrente. Se sono presenti dei residui di terra strofinate bene. Scartate le parti troppo dure o pelose, quelle amare, i semi, i piccioli e le foglie. Prendete un tagliere e un coltello ben affilato, tagliate la frutta e la verdura in pezzi non troppo grandi, affettate anche gli ortaggi a fibra lunga come il sedano.

Questa operazione serve per ridurre la lunghezza delle fibre. Per quanto riguarda l'ordine di estrazione, iniziate dai prodotti che hanno meno succo, come la lattuga e gli spinaci, e terminate con quelli succosi tipo le fragole, l'anguria e il melone. Servite l'estratto con erbe aromatiche e cubetti di ghiaccio per renderli ancora più deliziosi. Ricordate di pulire bene l'estrattore dopo l'utilizzo, per evitare che nei depositi di frutta e verdura si depositino dei batteri. Inoltre i depositi otturano il filtro. Usate sempre acqua calda. Prima di lasciarvi condividiamo con voi una ricetta di estratto valida per tutte le stagioni a base di prodotti di colore giallo-arancione. Lavate e tagliate carote, arance (senza buccia e senza la pellicina bianca) o pesche e albicocche, unite verdura croccante come sedano e cetriolo, e completate con zenzero e limone! Insaporite con curcuma e paprika dolce.

ValeriaM

Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.

Ti è piaciuto questo articolo? Commentalo!

Scrivi un Commento

Termini di ricerca:

  • gli estratti di frutta e verdura fanno bene