Mela: tipi, proprietà, benefici, calorie e controindicazioni

732

“Una mela al giorno leva il medico di torno”, lo dice un detto popolare che, in poche parole, illustra le innumerevoli proprietà curative di questo frutto. Quanto fa bene una mela al giorno? Le mele, …

“Una mela al giorno leva il medico di torno”, lo dice un detto popolare che, in poche parole, illustra le innumerevoli proprietà curative di questo frutto. Quanto fa bene una mela al giorno?

Le mele, croccanti e succose, sono tra i frutti più diffusi e consumati. Disponibili in una varietà di colori, forme e sapori, sono un’autentica delizia per il palato.

Il detto popolare ci sottolinea quanto le proprietà delle mele siano preziose per la salute e il benessere generale.

Mela: tipi e varietà

mele tipi

La mela è il frutto commestibile del melo (Pyrus malus o Malus communis), una pianta appartenente al genere Malus. La pianta appartenente alla famiglia delle Rosaceae è coltivata in tutto il mondo e il suo frutto è conosciuto per la sua forma tondeggiante o ovale, la polpa succosa e la buccia spesso colorata.

Ha una storia antica che parte dall’Asia centrale, con prove di coltivazione risalenti a migliaia di anni fa; ci sono tracce addirittura che la portano nel Neolitico.

Oggi esistono numerose varietà di mele, ciascuna con caratteristiche uniche di sapore, colore e consistenza della polpa. Alcune varietà di mele sono coltivate per essere consumate fresche, mentre altre sono utilizzate per produrre succhi, sidro di mele, confetture e altri prodotti alimentari.

Mela rossa, mela gialla e mela verde: non ci resta che ricapitolare i vari tipi di mele, dividendole prime per colore e dopo per tipologia.

Mele rosse

  • Stark Delicious, è la mela di Biancaneve, con una buccia rosso intenso, lucida e uniforme. La consistenza è farinosa e il frutto ha un sapore molto dolce.
  • Fuji, è una mela di origine giapponese ed è la più mangiata e coltivata al mondo. Ha una buccia rossa striata di giallo, è croccante e soda.
  • Pink Lady, ha un colore rosso rosato. È zuccherino e molto profumata.
  • Morgenduft, ha un sapore molto dolce e viene usata per la preparazione dei succhi e delle gelatine.
  • Mela Annurca è una mela campana, con un colore rosso intenso. È succosa, profumata e croccante.

Mele gialle

  • Golden Delicious, è una mela dolce e croccante, amata dai bambini. Si può mangiare così oppure usare per preparare dolci e marmellate.
  • Renetta, è gialla con striature scure del colore della ruggine, la sua forma invece è un po’ appiattita. E’ la mela usata per la preparazione dei dolci tipici del Sud Tirolo, in particolare lo strudel.

Mele verdi

  • Granny Smith, è una mela verdissima con un colore particolarmente uniforme. E’ poco dolce e quasi aspra, con una polpa croccante e soda. E’ originaria dell’Australia ed ha un sapore fuori dal comune.
  • Buras, è una varietà rara, con un aspetto molto rustico. Ha una forma molto grande ed ha un colore verde tendente al giallo. La sua buccia è ruvida e rugginosa, mentre la polpa è chiara e croccante, con un sapore un po’ acidulo.

Mela: proprietà e benefici

quanto fa bene una mela al giorno

Le mele sono un’ottima fonte di vitamine (es. vitamina C e vitamine del gruppo B) e minerali essenziali (come il potassio e il calcio ) per il nostro benessere. Inoltre contiene una grande quantità di fibre, in particolare la pectina. Che benefici ha la mela?

  • Zuccheri – Grazie alla pectina contenuta nella sua polpa e soprattutto nella buccia, rallenta l’assorbimento degli zuccheri e quindi permette di tenere sotto controllo la glicemia nel sangue.
  • Colesterolo – Le fibre contribuiscono ad abbassare i livelli di colesterolo e quindi a migliorare la salute cardiaca (scongiurando l’arrivo di malattie cardiovascolari).
  • Sovrappeso – La quantità di fibre è sufficiente a placare il senso di fame e a evitare gli sgarri alimentari. In pratica aiuta a controllare il peso.
  • Radicali liberi – La vitamina C e i composti antiossidanti contrastano l’azione dei radicali liberi, limitando l’invecchiamento cellulare (pelle compresa).
  • Circolazione sanguignaQuesto frutto svolge un’azione positiva sui vasi sanguigni grazie ai tannini, presenti soprattutto nella buccia. Inoltre il potassio gioca un ruolo fondamentale nella regolazione della pressione sanguigna.
  • Sistema nervoso – Il contenuto di potassio contribuisce alla corretta trasmissione degli impulsi nervosi.
  • Salute ossea– Sebbene non sia presente in quantità significative nelle mele, il calcio contribuisce comunque al mantenimento della salute ossea e dentale.

Mela: calorie e dieta

Arriviamo a uno degli aspetti di maggiore interesse intorno alla mela, le calorie. Quante calorie ha una mela?

Un frutto di dimensioni medie, cioè 200 grammi, contiene circa 95 calorie (più o meno 52 calorie ogni 100 grammi), ma il contenuto calorico può variare leggermente in base al tipo di mela e alle sue dimensioni.

Sebbene siano relativamente basse in termini calorici, è importante considerare la quantità di zuccheri naturali presenti nelle mele, specialmente per coloro che seguono diete specifiche.

Come consumare le mele?

Aver capito a cosa fa bene una mela al giorno non è sufficiente per ottenere il massimo beneficio per la salute dalle mele.

Per “togliere il medico di torno” è consigliabile consumare le mele fresche e con la buccia, poiché molte delle fibre e degli antiossidanti si trovano proprio nella buccia.

Consumare preferibilmente le mele con la buccia è sempre una buona idea, ma è importante lavarle accuratamente per rimuovere eventuali residui di pesticidi.

È fondamentale, tuttavia, scegliere mele biologiche o provenienti da coltivazioni che non fanno uso di pesticidi, soprattutto se si consuma la buccia. In questo modo, si può godere appieno dei benefici nutraceutici che questo frutto prezioso offre per la salute cardiovascolare.

Curarsi con le mele

Curarsi con le mele è semplice e positivo e può aiutare a rimettersi in forma quando ci si sente appesantiti. Inoltre, grazie alla sua polpa aumenta la diuresi e riduce i processi fermentativi a carico dell’intestino.

La cura delle mele consiste nel mangiare solo mele per un giorno la settimana, la quantità di frutti va distribuita nel corso della giornata, ricordando sempre di sceglierli ben maturi e di masticarli bene.

A colazione la mattina consumate una o due mele intere, compresa la buccia. Se soffrite di stitichezza fate bollire una mela intera in una tazza d’acqua per un quarto d’ora e mangiatela tiepida, insieme alla sua acqua.

Durante la giornata poi mangiate una mela a metà mattina, due a pranzo, una nel pomeriggio e due a cena, potete mangiarle crude, tagliate a pezzetti sotto forma di macedonia oppure cotte al forno con un po’ di cannella. In questo modo godrete a pieno delle proprietà della mela godendo delle sue qualità nutrizionali e la ricchezza in principi antiossidanti.

Curare il corpo con le mele: le ricette naturali

La mela può essere utilizzata per creare delle efficaci ricette rassodanti, idratanti, tonificanti e vitaminizzanti che renderanno il vostro corpo più bello e tonico.

Per curare il corpo scegliete l’aceto di mele che riattiva la circolazione e promuove il ricambio cellulare, rendendo i tessuti più elastici e levigando la cute. Frizionate per un paio di minuti con un guanto di spugna intriso di aceto di mele gambe, ginocchia, cosce e glutei. Curatevi con l’aceto di mele tutte le mattine, al risveglio per sfruttare il suo effetto energizzante, dopo aver spalmato bene con il guanto tutto l’aceto sulla pelle sciacquatevi con una doccia tiepida infine applicate un latte idratante.

Per rassodare l’interno cosce due volte alla settimana fate un impacco preparato grattugiando due mele con la buccia, aggiungete poi due cucchiai di farina di fieno greco, un cucchiaio di olio di lino, cinque gocce di olio essenziale di finocchio e tre gocce di olio essenziale di basilico. Applicate sull’interno cosce e ricoprite con la pellicola trasparente, lasciate in posa per circa mezz’ora poi rimuovete.

La mela può servire anche per curare l’influenza, se siete malati di inflluenza mangiate per 3 giorni solo mele crude, per purificare il sangue e rafforzare le difese immunitarie. La mela può aiutare a curare anche i dolori reumatici, la gotta e la colite grazie ai tannini e al potassio contenuti nella mela che ostacolano la formazione di acido urico che causano queste patologie.

Questo frutto inoltre favorisce la digestione, aiuta lo stomaco e l’intestino, ma soprattutto facilita i processi digestivi. Al contrario di altri frutti, la mela non fermenta nell’addome e per questo si può consumare anche a fine pasto. Inoltre la mela è consigliata per chi ha difficoltà digestive e bruciori , ad esempio potreste consumare della mela grattugiata con alcune gocce di limone. La mela cotta inoltre è ottima per chi soffre di stitichezza, questa mela si prepara facendo cuocere il pomo in poca acqua per circa 15 minuti, consumatela al mattino e bevete anche l’acqua di cottura. La mela cotta é anche un ottimo lassativo dolce, perché rimuove dal colon le scorie e rinfresca e sgonfia il punto vita.

Qual è la mela giusta?

Ogni qualità di mela possiede diverse caratteristiche, ad esempio la mela rossa è ottima quando si desidera perdere peso. Consumatela durante gli spuntini a metà mattina e pomeriggio, è magra, sazia, ma soprattutto la sua buccia contiene piruvato, una sostanze che aiuta a sciogliere ed eliminare l’adipe.

Per esempio la mela verde è ottima per sentirsi più giovani e combattere l’invecchiamento, grazie alla grande presenza di vitamina C e di acidi organici antiossidanti questa qualità di mela contrasta l’invecchiamento e rafforza le difese immunitarie.

La mela gialla invece è antirughe e utile per la vista poiché contiene una quantità maggiore di carotenoidi utili per favorire la visione notturna e prevenire le rughe.

La mela Fuji è una mela rossa utile in caso di colite infatti la sua buccia è ricca di pectina, una fibra solubile che facilita il transito intestinale in caso di stipsi e invece rallenta la presenza di diarrea. La mela renetta invece difende dal cancro e se biologica è in grado di ridurre il rischio di cancro fino al 60%.  La qualità di mela stark inoltre protegge cuore e vene prevenendo le malattie cardiovascolari.

Come usare le mele in cucina

come usare le mele

Da frutto fresco ad asso nella manica in cucina. La torta di mele, lo strudel di mele, le frittelle di mele e la crostata di mele sono soltanto alcune delle ricette da realizzare con le mele. Qualcuno usa le mele in preparazioni salate. Ecco qualche idea:

  • Snack gustoso: Tagliare le mele in fette sottili e accompagnare con burro di arachidi o formaggio per uno spuntino salutare e delizioso.
  • Insalate fresche: Aggiungere mele a cubetti alle insalate con noci, formaggio di capra e verdure a foglia verde per una combinazione di dolcezza e croccantezza.
  • Salse e condimenti: Cuocere le mele con cipolla, zenzero e spezie per creare salse saporite da abbinare a carni arrosto o grigliate.
  • Dessert: Realizzare crostate, torte o crumble di mele cotte con cannella e zucchero per ottenere dolci irresistibili.
  • Ripieni per carne e verdure: Utilizzare le mele come base per ripieni di pollo o tacchino, mescolando il loro sapore dolce con erbe aromatiche.

Mele: ci sono controindicazioni?

mela controindicazioni

Quando non mangiare la mela? Sebbene sia generalmente sicura per la maggior parte delle persone, alcuni potrebbero sperimentare disturbi gastrointestinali come gonfiore o flatulenza se consumano grandi quantità a causa del loro contenuto di fibre.

Inoltre, coloro che sono allergici al polline potrebbero sviluppare sintomi allergici, dall’asma all’orticaria fino alla sindrome orale da allergia alimentare.

In presenza di farmaci come la fexofenadina, è consigliabile evitare il consumo di succo di mela, poiché quest’ultimo potrebbe interferire con l’assorbimento del farmaco a causa della capacità dei polifenoli di influenzare gli enzimi responsabili dell’assorbimento dei farmaci nel tratto digestivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759
Non perderti le ultime novità! Vuoi ricevere una notifica quando pubblichiamo un'aggiornamento? No, grazie Sì, certo