Magnesio in gravidanza fa male? A cosa serve, quando si prende, sintomi e controindicazioni

0

La gravidanza è un periodo della vita di una donna che comporta cambiamenti e attenzioni particolari. Scopriamo il ruolo del magnesio in gravidanza! Il magnesio è un minerale prezioso per la salute del cuore e …

La gravidanza è un periodo della vita di una donna che comporta cambiamenti e attenzioni particolari. Scopriamo il ruolo del magnesio in gravidanza!

Il magnesio è un minerale prezioso per la salute del cuore e l’equilibrio psicofisico, ma ricopre un ruolo di prim’ordine durante la gravidanza.

Certo anche tutti gli altri minerali e in generale qualsiasi altro nutriente contribuiscono a mantenere il benessere generale, ma il magnesio in gravidanza non è solo importante ma indispensabile.

Benefici del magnesio

Gli alimenti ricchi di magnesio evitano una situazione di carenza nutrizionale che porta con sé una serie di disturbi e problematiche più o meno gravi.

Questo minerale partecipa a diverse reazioni, tra le quali spiccano la termoregolazione, la produzione delle proteine e del collagene, l’assorbimento di altri nutrienti, l’alcalinizzazione, la variazione della pressione arteriosa e la trasmissione degli impulsi nervosi e muscolari.

Il giusto apporto di magnesio aiuta a tenere la funzionalità dei tessuti, a prevenire l’accumulo e la dispersione di calcoli renali, a regolare il battito cardiaco e a stabilizzare la pressione sanguigna.

Il magnesio è presente in moltissimi alimenti di origine vegetale (es. ortaggi, legumi, semi oleosi, cereali e cacao), eppure a volte questo è insufficiente a evitare una situazione di carenza.

La carenza di magnesio si manifesta a causa di alcune abitudini sbagliate: consumo prolungato di cibi raffinati come la pasta, i piatti pronti e le merendine; uso smodato di sale e zucchero; assunzione di alcol, bevande gassate e caffè; cotture ad alte temperature.

Cosa comporta la carenza di magnesio? Generalmente il deficit comporta senso di vomito, nausea, crampi muscolari e aritmia.

Magnesio in gravidanza: a cosa serve?

La relazione tra cibo e fertilità non è novità: ogni nutriente può influenzare il livello di fertilità nella donna (ma anche nell’uomo).

In riferimento al magnesio alcuni studi hanno sottolineato la sua capacità di condizionare l’ovulazione e prevenire le disfunzioni ovariche. Da qui è facile capire l’importanza del magnesio in gravidanza.

A cosa serve il magnesio in gravidanza? A favorire il corretto sviluppo del feto, promuovere il normale ciclo sonno/veglia, tenere sotto controllo le contrazioni uterine e limitare gli episodi di nausea, vomito e stanchezza.

Le donne in gravidanza riescono ad assicurarsi il corretto apporto di magnesio soltanto se mantengono una dieta varia ed equilibrata, non sono soggette al vomito e sudano poco.

Purtroppo le abitudini alimentari e l’espulsione del magnesio dal corpo possono comportare una carenza notevole di magnesio in gravidanza che si traduce in sintomi gravi.

Senza la giusta quantità di magnesio in gravidanza si può soffrire di gestosi, ipertensione gravidica, contrazioni uterine e parto prematuro.

Integratori di magnesio in gravidanza: sì o no?

No, non è necessario assumere un integratore di magnesio perché il minerale si assume facilmente attraverso l’alimentazione.

È sufficiente mangiare verdure a foglia verde, frutta secca, frutta fresca, pesce azzurro, cereali con crusca e cioccolato fondente per assicurarsi il giusto apporto di magnesio in gravidanza.

Il magnesio in gravidanza: quando prenderlo? In alcuni casi i ginecologi consigliano l’uso di un integratore a base di minerali e vitamine in modo da sostenere i nuovi apporti nutrizionali richiesti dall’organismo.

Tuttavia, secondo alcune ricerche, quando si prende il magnesio e altri minerali in gravidanza si riesce a ridurre la frequenza delle complicazioni.

Che tipo di magnesio scegliere? A proposito di quale magnesio prendere in gravidanza sarebbe meglio scegliere i sali di magnesio con il livello di assorbimento migliore, come per esempio il magnesio citrato, il magnesio pidolato, il magnesio lattato e il magnesio orotato.

Magnesio in gravidanza: quali controindicazioni?

In linea di massima l’integrazione di magnesio in gravidanza non fa male, considerando che il corpo tende a espellere il minerale attraverso l’attività dei reni.

Le uniche controindicazioni sono legate a un consumo sbagliato degli integratori e un’insufficienza renale preesistente.

Troppo magnesio in gravidanza potrebbe provocare vari effetti collaterali, tra i quali ci sono il mal di testa, il senso di vertigini, la stanchezza e la nausea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759