Pentola a pressione: come pulirla e usarla per una sana alimentazione

0

Gli amanti della cucina, le casalinghe e perché no, le giovani coppie il cui tempo a disposizione si riduce a causa del lavoro conosceranno bene questo strumento. Stiamo parlando della pentola a pressione, un elemento …

Gli amanti della cucina, le casalinghe e perché no, le giovani coppie il cui tempo a disposizione si riduce a causa del lavoro conosceranno bene questo strumento. Stiamo parlando della pentola a pressione, un elemento indispensabile per alcuni, un oggetto misterioso per altri.

Grazie alla pentola a pressione le tempistiche in cucina si riducono notevolmente, oltre a preservare al meglio aromi e principi nutritivi presenti nei cibi e garantire una cottura con meno grassi o condimenti. Insomma il sapore viene esaltato e l’attesa dimezzata.

Dotata di un corpo cilindrico al quale si sovrappone un coperchio a chiusura ermetica, regolato da valvole che tengono costante la pressione interna, e un fondo spesso per assicurare una migliore distribuzione del calore, richiede una pulizia accurata a fine impiego. In questa rubrica vi proporremo alcuni consigli sul suo utilizzo e sulla pulizia per adoperarla al meglio, per maggiori dettagli sull‘utilizzo della pentola a pressione si può leggere questa guida dettagliata.

Innanzitutto bisogna sapere che il cosiddetto ‘fischio’ emesso dalla valvola posta nella parte superiore del coperchio corrisponde ad un segnale ben preciso: l’acqua all’interno sta bollendo. E’ da questo momento che bisogna calcolare i tempi di cottura dei cibi. Assicuratevi inoltre di non superare mai i due terzi della capacità totale della pentola in modo che la valvola funzioni correttamente.

Essendo realizzata in acciaio inox, è opportuno utilizzare prodotti specifici per pulirla e mantenere la sua naturale lucentezza. Anche negli store online sono tantissimi i detersivi di qualità e a prezzi inferiori rispetto a quelli dei supermercati, perciò vale sempre pena dare uno sguardo alle offerte disponibili.

Quando si procede al lavaggio delle sue parti è molto importante assicurarsi che le valvole non siano intasate o incrostate. Eventuali residui potrebbero limitarne le funzioni e creare qualche piccolo inconveniente in fase di cottura. Insomma, grande attenzione e prodotti di qualità sono le parole d’ordine, per il resto buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759