Pizza bruciata fa male? Cosa sapere sul bruciato della pizza del forno a legna o elettrico

0

La pizza rappresenta l’italianità del mondo, ma averla nel “DNA” non significa saperla preparare e gustare al meglio. Quanto ne sappiamo di pizza bruciata? CONSIGLIO DEL GIORNO Guadagnare copiando gli investimenti dei TOP Trader? Se …

La pizza rappresenta l’italianità del mondo, ma averla nel “DNA” non significa saperla preparare e gustare al meglio. Quanto ne sappiamo di pizza bruciata?

Nessuno riesce a resistere alla pizza, un po’ per la sua versatilità e un po’ perché soddisfa occhi e palato in qualunque versione.

Classica, vegetariana o vegana. Ormai l’arte della pizza soddisfa qualsiasi esigenza e riesce a regalare un sapore genuino e allo stesso tempo complesso che conquista tutti.

Molte persone amano la pizza persino quando è un po’ bruciacchiata, eppure il bruciato della pizza potrebbe non offrire un’esperienza positiva.

Gli esperti in Salute e Nutrizione umana hanno sottolineato come la caramellizzazione della pizza possa trasformarsi in un problema se va troppo oltre: la pizza bruciata fa male!

Perché la pizza bruciata fa male?

Quel cornicione bruciacchiato potrebbe rivelarsi dannoso per la salute: ebbene sì, la pizza bruciata fa male alla salute. Addirittura alcuni specialisti hanno messo in relazione la pizza bruciata e il cancro.

È bene precisare che mangiare una pizza un po’ bruciacchiata di tanto in tanto non è pericoloso, visto che le sostanze tossiche verranno filtrate e smaltite per mezzo dell’attività epatica.

Il problema è quando si adora mangiare una pizza bruciata sotto o una pizza bruciata sopra perché questo comportamento potrebbe mettere a rischio la salute.

Cosa succede se mangi una pizza bruciata o più in generale cosa succede se mangi roba bruciata?

La parte bruciata rappresenta la trasformazione chimica di alcuni parti della pizza o di qualsiasi altro cibo che produce sostanze tossiche e cancerogene.

Il calore produce acrilamide nei cibi ricchi di carboidrati, perossidi negli alimenti ricchi di grassi e ammine eterocicliche nei tagli di carne: queste sostanze sono dannose per l’organismo.

Quindi, a prescindere che la pizza sia bruciata sotto per il forno elettrico, che il forno a legna cuocia la pizza bruciata sotto o ancora la pizza cotta con pietra refrattaria sia bruciata, non bisognerebbe mai consumare una pizza bruciata in maniera sistematica.

Perché la pizza si brucia sotto? La fonte di calore proveniente da forno elettrico, forno a legna o piano cottura è troppo elevata e questo spinge la reazione chimica dei nutrienti del cibo un po’ oltre la soglia di cottura.

Che temperatura può raggiungere un forno a legna?

Un forno a legna può superare anche la soglia dei 1000 gradi. Come cuocere la pizza nel forno a legna senza bruciarla?

Chi ha la fortuna di poter cuocere la pizza in un forno a legna non dovrebbe superare i 400-450 gradi (pur avendo a disposizione un forno a legna potente) e dovrebbe cuocere sempre nello stesso punto (lì, il piano è meno caldo e la nuova pizza non si brucia).

Come non far bruciare la pizza?

Per evitare una pizza bruciata sotto con il forno elettrico bisognerebbe imparare ad abbassare leggermente la temperatura tra una pizza e l’altra, salvo poi rialzarla nuovamente appena si inforna.

Per quanto riguarda la cottura con il forno a legna, invece, è bene sapere che occorre scrollare la farina sotto la pizza e non mettere farina sulla pala per evitare che si bruci.

In conclusione

La regola da tenere a mente è semplice: la pizza bruciata fa male (come gli altri alimenti bruciati) soltanto se viene consumata abitualmente perché il fegato non riesce più a smaltire le sostanze dannose.

Le sostanze potenzialmente dannose si accumulo nel corpo e influiscono negativamente sulla funzionalità delle cellule, finendo per alterare le reazioni chimiche e biologiche alla base delle funzioni vitali dell’organismo.

Semaforo rosso per il consumo di pizza bruciata per i più piccoli in quanto i componenti dannosi potrebbero causare cambiamenti nelle funzionalità cellulari in fase di crescita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759