Ricette per pizza: i segreti della ricetta perfetta e varianti

831

Esistono diversi tipi di ricette per pizza, che vi possono guidare dalla preparazione dell’impasto alla farcitura stessa della vostra creazione. Con la sua crosta croccante e i suoi condimenti succulenti, la pizza è un piatto …

Esistono diversi tipi di ricette per pizza, che vi possono guidare dalla preparazione dell’impasto alla farcitura stessa della vostra creazione.

Con la sua crosta croccante e i suoi condimenti succulenti, la pizza è un piatto amato in tutto il mondo, ma è proprio qui in Italia che riconosce la propria patria. Questo prodotto gastronomico è un grande classico della cucina napoletana.

Oggi conosciamo numerose ricette per pizza da preparare in casa, tuttavia la storia di questo prodotto è molto complessa e a tratti incerta. Sembra che il termine sia stato coniato a Gaeta, nel 997.

Tra le ricette per pizza più comuni, vi è senza dubbio quella a base di pomodoro e mozzarella, la comunissima “pizza margherita”. Tuttavia esistono davvero molte varianti e questa speciale focaccia si presta bene ai gusti di tutti. Wurstel, affettati, verdure… può essere messo sulla pizza quasi ogni cosa da mangiare.

Ingredienti base per le ricette per pizza

ricetta per pizza

La pizza è più di un semplice piatto; è un’esperienza culinaria che soddisfa i sensi e i desideri. Tuttavia, dietro l’arte apparentemente semplice di preparare una pizza si nascondono gli elementi chiave che determinano se si tratta di una pizza fatta in casa ricetta perfetta o meno.

  • L’Impasto: La base di ogni pizza è l’impasto. La tradizionale ricetta della pasta per pizza richiede l’uso di acqua, sale, olio, farina e lievito. Sapientemente mischiati, dovranno poi essere lasciati in lievitazione. Deve essere elastico e leggermente appiccicoso, permettendo alla pizza di cuocere uniformemente e di sviluppare quella crosta croccante che tutti amiamo. La giusta quantità di lievito e la conoscenza di quanto deve lievitare la pizza per essere digeribile (NdR almeno 2 ore) sono fondamentali per ottenere la pasta per pizza della ricetta perfetta.
  • La forma: Quando la base sarà pronta, andrà suddivisa in monoporzioni e stesa, quando con l’uso di un mattarello quando a mano. I pizzaioli acrobatici sono soliti effettuare anche evoluzioni aeree. Come stendere la pasta della pizza? La forma può essere a disco, così come di forma rettangolare o quadrata. Teoricamente non vi sono limiti da questo punto di vista, anche se la pizza per antonomasia ha una forma circolare e una base di pomodoro. Non dimentichiamoci infatti che oggi come oggi sono molte le pizzerie a taglio, che offrono rettangoli o triangoli di pizza a prezzi più o meno contenuti. Esiste poi la ricetta della pizza in teglia.
  • Il Pomodoro: La salsa di pomodoro è il cuore di molte pizze. Deve essere realizzata con pomodori maturi e succosi, cotti lentamente per ottenere un sapore ricco.
  • Il Formaggio: La mozzarella è il formaggio tradizionale della ricetta per pizza, ma è possibile sperimentare con una vasta gamma di formaggi come provola, pecorino, o addirittura formaggi erborinati per dare un tocco di originalità alla pizza.
  • I Condimenti: In Italia la tradizione vuole una pizza con una base dagli ingredienti semplici, mentre se ci spostiamo all’estero, troviamo impasti ben più grassi, arricchiti ulteriormente con condimenti molto abbondanti. Cosa mettere sulla pizza dipende dai gusti personali.

Vari tipi di ricette per pizze

ricetta per la pizza

Tra le pizze più famose e rinomate ricordiamo la ricetta della pizza napoletana, cotta in un forno a legna. Anche la pizza siciliana condivide lo stesso metodo di cottura. Troviamo poi la pizza romana, dalla tipica forma rotonda, dalla pasta sottile e friabile. La farina utilizzata è quella di tipo 00 o 0, ma è possibile usare farine alternative come quella integrale o di farro. Nel caso, si può provare anche provare impasti senza glutine per adattare la ricetta alle esigenze dietetiche. Il lievito può essere naturale o di birra. La vera pizza romana comprende anche basilico e pecorino. Passiamo poi alla pizza genovese, molto più morbida e alta. Viene utilizzato lievito di birra, latte e farina di grano tenero. La pizza marchigiana vede invece l’aggiunta dello strutto nell’impasto, assente nelle altre tradizioni.

Ogni pizzeria poi, creerà delle ricette per pizza particolari, da quella simile alla pizza fatta in casa ricetta della nonna a quella dalla forma più originale, scegliendo gli ingredienti per rendere più buona e saporito l’impasto e la base di pomodoro, la quale comunque non è sempre necessaria visto che esistono moltissime pizze bianche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759
Non perderti le ultime novità! Vuoi ricevere una notifica quando pubblichiamo un'aggiornamento? No, grazie Sì, certo