Impasto pizza: fatta a mano o Bimby? Ricetta veloce e lievitazione della pasta per pizza

Preparare l’impasto pizza in casa permette di preparare una pizza come quella che mangiamo in pizzeria, personalizzandola in base ai gusti e alle esigenze. Come si prepara la pasta per la pizza? La ricetta della …

Preparare l’impasto pizza in casa permette di preparare una pizza come quella che mangiamo in pizzeria, personalizzandola in base ai gusti e alle esigenze. Come si prepara la pasta per la pizza?

La ricetta della pasta per la pizza fatta in casa richiede pochi ingredienti come farina, acqua, olio, lievito e sale e semplici passaggi per creare un impasto pizza napoletana, impasto pizza romana e così via.

La riuscita della pizza e la ricetta preferita possono essere influenzate dal tipo di farina, dal lievito, dalla temperatura dell’acqua o dalla temperatura dell’ambiente.

È possibile scegliere di fare la pasta per la pizza che replica i risultati dell’impasto pizza professionale oppure optare per una versione più casalinga come quello dellimpasto per pizza in teglia.

L’impasto pizza è soffice a tal punto da essere molto facile da stendere a mano e si presta a una cottura croccante, alveolata e profumata.

Che sia un impasto pizza a mano, un impasto pizza veloce o un impasto pizza col Bimby, però, basta variare spessore, forma e condimenti per ottenere un risultato sempre diverso.

Il lievito merita un capitolo a parte (leggete qui). Chi ha esperienza può decidere di preparare l’impasto pizza con lievito secco, quantità di lievito diverse o tempo di lievitazione maggiore.

A proposito per sapere quanto deve lievitare la pasta per la pizza si può seguire la regola che vuole più tempo di lievitazione a fronte di un dose minore di lievito (si può fare lievitare l’impasto pizza anche 24 ore). Cosa succede se l’impasto lievita troppo? La pasta si gonfia troppo e la maglia glutinica si rompe.

Ma allora quanto lievito di birra usare per 1 Kg di farina per pizza? Come la possiamo preparare? Scopriamo le dosi dell’impasto pizza per 1 Kg e mezzo di impasto e come fare la pasta per la pizza per renderla unica e inimitabile!

Impasto pizza Bimby

La preparazione dell’impasto pizza col Bimby è talmente semplice e veloce da essere accessibile a chiunque, anche a chi non ha grandi doti culinarie. Si tratta di una ricetta molto simile a quella che si fa a mano in modo da non cambiare il risultato finale.

Tutto quello che bisogna fare è versare 350 ml di acqua, una bustina di lievito di birra secco e una punta di zucchero nel boccale e azionare il robot a Velocità 2 a 37 gradi per 1 minuto. A questo punto aggiungere 20 ml di olio EVO, 600 g di farina e un cucchiaino di sale e riavviare il Bimby a Velocità Spiga per 2-3 minuti.

Dopo aver ottenuto l’impasto, quindi, è necessario trasferirlo in un recipiente, coprire con la pellicola per alimenti e attendere il raddoppio del suo volume (un paio di ore se messo in forno spento con luce accesa).

Come cuore la pizza Bimby? Basta sistemare l’impasto su una teglia da forno precedentemente unta, aggiungere il condimento preferito e cuocere a forno preriscaldato a 220 gradi per 10-15 minuti in modalità ventilata.

Certo le quantità possono essere variate in base alla quantità di impasto che si vuole ottenere. Quanta farina si può impastare con il Bimby? La capacità del boccale cambia in base al modello; per esempio il Bimby TM5 impasta fino ai 750 g mentre il Bimby TM31 arriva ai 650 g.

Conservazione

Se si decide di preparare questo impasto pizza eccezionale in anticipo allora bisogna ridurre il lievito, ricoprire la ciotola con la pellicola e lasciarlo riposare in frigo per 10-12 ore.

Questo piccolo trucco permette di preparare l’impasto pizza Bimby anche la sera prima (trasformandolo in un impasto pizza Bimby a lunga lievitazione). Tuttavia prima di preparare la pizza occorre lasciarlo riposare a temperatura ambiente.

A qualcuno sembrerà strano, ma l’impasto per la pizza può essere anche congelato sotto forma di panetti in sacchetti alimenti e scongelato prima di preparare la pizza.

Questa ricetta dalla pasta pizza permette di congelare la pizza semi cotta, rigorosamente raffreddata a temperatura ambiente e  avvolta da un foglio di alluminio.

Sostituzione farine

La pasta per la pizza può essere tagliata, vale a dire che può essere preparata usando tipi di farine diverse rispetto alla farina 00. Che tipo di farina usare per la pizza? La farina di Kamut, la farina integrale, la farina gluten free e così via.

È possibile miscelare le farine prestando attenzione alla quantità di acqua che si aggiunge all’impasto in quanto l’uso di farine diverse cambia di per sé il risultato finale.

Cottura

La cottura della pizza in forno dipende dalla ricetta e dal forno, ma in linea di massima è sempre meglio preriscaldarlo e impostare la temperatura tra 200 e 250 gradi.

Per una cottura rapida nel forno di casa è possibile sostituire la teglia con pietra refrattaria preriscaldata ad alte temperature.

4 da 1 voto

Impasto pizza

Ricetta: Impasto pizza

Ingredienti

1 kg di farina

    500 ml di acqua tiepida

      3 cucchiai di olio d'oliva

        1 cubetto di lievito di birra

          una presa di sale

            Istruzioni

            • Disporre la farina a mo' di fontana su una spianatoia e aggiungere una presa di sale
            • Intiepidire l'acqua e sciogliere il lievito di birra nell'acqua prima di versare la miscela pian piano al centro della farina
            • Impastare a lungo fino a formare un panetto di consistenza morbida (a seconda del grado di umidità della farina, e dunque della capacità di assorbire più o meno liquidi, se necessita, aggiungeremo altra acqua)
            • Trasferire l'impasto a lievitare in un luogo al caldo fino a che non raddoppi di volume
            • Accendere il forno a 250 gradi o preparare il forno a legna fino a quando la volta del forno diventa bianca e raggiunge la temperatura ottimale.
            • Stendere la pizza e condirla secondo i gusti
            • Infornare la pizza per 10-15 minuti (6-8 se si usa la pietra refrattaria) o posizionarla sulla pala e infornarla nel forno a lega per 3 minuti (girandola spesso)
            • Sfornare e servire la pizza fatta in casa

            Join the Conversation

            1. 4 stars
              Bella ricetta anche se prediligo impasti con più idratazione (75% anche a mano).

              Mi piace anche realizzare lunghe lievitazioni dove è importante far lievitare l’impasto a temperatura frigorifero ma prima bisogna far “partire” l’impasto per non rischiare di bloccare l’attività del lievito.

              Mi trovo molto bene in pizzeria con le farine dell’azienda Di Marco, sono a pochi passi da Roma. Utilizzo i loro mix Pinsa Romana e Teglia Romana all’occorrenza.

            Lascia un commento

            Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

            Valutazione ricetta




            Chiudi
            Chef si diventa, cucinando con
            © Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759