Cosa sono i sali di Epsom e dove trovarli

Pubblicato da: ValeriaM - il: 06-10-2018 17:27

Introduzione

Ci sono tanti prodotti che fanno bene e che sono poco conosciuti, ormai il sale rosa dell'Himalaya si trova ovunque, ma non i sali di Epsom. L'origine di questi sali è britannica, infatti si chiamano anche sali inglesi, e sono costituiti di solfato di magnesio, oppure magnesio solfato o epsomite. Sono stati scoperti nei depositi evaporazione delle sorgive di Epsom e da sempre sono impiegati per depurare l'organismo e sfatare così il mito che il sale faccia male.

Proprietà del sale di Epsom

Scopriamo subito le proprietà del sale di Epsom, un prodotto benefico che serve soprattutto a chi soffre di calcoli al fegato e al dotto biliare. Inoltre il sale inglese è indicato per i casi di digestione lenta e di stitichezza perché non irrita le mucose intestinali ed è un lassativo naturale. Basta mescolare 2 cucchiaini di sale di Epsom in un bicchierone d'acqua per i casi di stipsi. Questi sali si sono dimostrati utili anche contro i gonfiori, in questo caso basta scioglierli in acqua fredda e applicarli sulla zona interessata con una garza, oppure immergetevi in un bagno caldo con due tazze di sale di Epsom per contrastare la ritenzione idrica alle gambe. Se vi capita una scheggia nel dito, per rimuoverla facilmente immergete la parte interessata in una soluzione a base di acqua e sale inglese e il corpo estraneo uscirà facilmente e senza usare pinzette e altri accessori che possono ferirvi.

Sali di Epsom per il benessere del corpo

I sali di Epsom sono considerati un vero e proprio toccasana contro lo stress, da usare nei periodi più difficili per rilassare i muscoli del corpo. Il solfato di magnesio viene assorbito dalla pelle e si attiva immediatamente per espelle le tossine, dare sollievo ai muscoli e rilassare il sistema nervoso. Inoltre il sale inglese ha proprietà esfolianti ed è un emolliente naturale. La Epsom Salt Industry Council, ha pubblicato una lista di benefici accertati in seguito all'utilizzo di questo prodotto naturale:

  1. Regolarizza il battito cardiaco, abbassa la pressione, riduce il rischio di formazione dei coaguli, previene l'ispessimento delle arterie;
  2. Migliora le condizioni dei soggetti diabetici perché favorisce l'abbassamento dell'insulina;
  3. Mantiene il corretto livello di calcio nel sangue;
  4. Elimina tossine e sostanze pericolose per la nostra salute;
  5. Stimola la produzione di serotonina, l'ormone del benessere, e aiuta il corpo a riposare meglio;
  6. Attenua il dolore in caso di infiammazioni e crampi muscolari;
  7. Aiuta l'ossigenazione dell'organismo;
  8. Migliora l'assorbimento delle sostanze nutritive introdotte con l'alimentazione;
  9. Previene e lenisce il mal di testa (emicranie e cefalee);
  10. Favorisce la produzione di diversi tipi di proteine e stimola la formazione di tessuto cerebrale.

Sali di Epsom per la bellezza

Il sale è considerato un alleato completo per il benessere dell'organismo e per la bellezza, i sali inglesi non sono da meno. Infatti sono diversi gli utilizzi per il corpo e i benefici collegati all'applicazione. Scopriamo subito quali sono:

  1. Piedi: se avete problemi di dolori ai piedi o peggio ancora talloni ruvidi e con tendenza a spaccarsi, fate un pediluvio con acqua calda e ½ tazza di sali di Epsom. Il sollievo è immediato, inoltre il solfato di magnesio elimina i cattivi odori e la pelle diventa incredibilmente morbida. Potete anche provare uno scrub a base di sali di Epsom e menta piperita, altrettanto efficace per talloni a prova di sandali;
  2. Capelli: spesso la chioma appare piatta, per un trattamento volumizzante unite i sali inglesi al balsamo che usate solitamente e lasciate agire per 20 minuti circa. Il sale di Epsom è molto utile anche per eliminare l'eccesso di sebo dai capelli e in questo caso basta aggiungerlo allo shampoo che utilizzate solitamente, ne bastano 5 cucchiai per un flacone da 200 ml.
  3. Pulizia del viso: il solfato di magnesio è un rimedio per la pelle grassa, per la pulizia del viso usate ½ cucchiaino disciolto nel detergente che usate ogni giorno, applicate e massaggiate con acqua calda. Per le pelli secche invece è indicata una maschera nutriente con ½ cucchiaio di sale di Epsom e una carota grattugiata. Potete usare anche la polpa avanzata dalla centrifuga.

Sali di Epsom per il giardino

Il sale inglese è un prodotto versatile e si prende cura anche delle nostre piante, nutrite quelle che avete nel vostro giardino aggiungendolo all'acqua che usate per innaffiarle. Per tenere lontani i parassiti dalle rose, spruzzate ogni settimana la pianta con una soluzione a base di acqua e sale di Epsom. In tempo di fioritura dei peperoni spruzzate la soluzione ogni dieci giorni, la buccia sarà più lucida e colorata, un'operazione da fare anche con i pomodori ma ogni due settimane (le dosi sono di 1 cucchiaio ogni litro di acqua).

Controindicazioni del sale di Epsom

Il solfato di magnesio non si può usare per lunghi periodi ed è importante attenersi alle dosi indicate senza esagerare. Assunto per molto tempo e in quantità esagerate, il sale di Epsom può causare danni ai reni e dare origine a squilibri elettrolitici. Il prodotto è sconsigliato ad anziani, bambini e donne in gravidanza e vietato per i pazienti affetti da patologie renali. Vi ricordiamo che anche per i rimedi naturali è necessario consultare il proprio medico per concordare insieme la strategia migliore finalizzata alla loro assunzione senza rischi per la salute.

Dove comprare il sale di Epsom

Il sale inglese viene venduto solitamente in farmacia quindi è un prodotto che si trova molto facilmente. Anche online è possibile reperirlo a prezzi molto convenienti ed è possibile analizzare le schede messe a disposizione del venditore per capire meglio come usarlo. Infine dovete sapere che nei negozi di forniture per contadini si trova quello appositamente indicato per le piante e il giardino.

ValeriaM

Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.

Ti è piaciuto questo articolo? Commentalo!

Scrivi un Commento