Cosa fare con le patate germogliate? Si possono mangiare?

1.3K

Le patate sono ingredienti preziosi perché permettono di preparare antipasti, primi, secondi e anche dolci. Ma cosa fare con le patate germogliate? Si possono mangiare le patate con il germoglio? Buona e versatile: la patata …

Le patate sono ingredienti preziosi perché permettono di preparare antipasti, primi, secondi e anche dolci. Ma cosa fare con le patate germogliate? Si possono mangiare le patate con il germoglio?

patate germogliate edited

Buona e versatile: la patata è un alimento molto comune in molte cucine del mondo perché permette di sfruttare vari metodi di cottura e di portare in tavola qualcosa di sempre diverso in base anche agli abbinamenti.

Tuttavia come cucinare le patate diventa l’ultimo dei problemi se ci si ritrova con patate germogliate, cioè patate caratterizzate da germogli.

Cosa sono le patate germogliate?

Le patate germogliate sono patate che hanno sviluppato dei germogli, cioè piccole protuberanze o lunghe escrescenze bianche che spuntano dalla patata.

Questi germogli si sviluppano naturalmente a partire dai tuberi delle patate, che sono i baccelli sotterranei che crescono dalle radici delle piante di patate.

I germogli delle patate sono costituiti da cellule in rapida crescita, in cui le sostanze nutritive della patata vengono utilizzate per alimentare la crescita.

Le patate germogliate fanno male?

patate con germogli

Il problema è che i germogli possono contenere la solanina, una tossina naturale che può causare problemi di salute se consumata in grandi quantità.

Quando le patate producono solanina? Questa tossina si accumula nelle parti verdi della patata e nei fusti, ed è stata associata a sintomi come dolori addominali, nausea, vomito, diarrea, mal di testa e in casi gravi, crisi respiratorie e convulsioni.

Inoltre, la solanina può interferire con l’assorbimento di alcune vitamine e minerali essenziali, come la vitamina B6 e il calcio. Questo può portare a carenze nutrizionali e problemi di salute a lungo termine.

Si possono consumare le patate germogliate?

si possono mangiare le patate germogliate

Quando le patate sono germogliate si possono mangiare? In generale sì, le patate con il germoglio si possono mangiare, specie se i germogli sono piccoli e quindi non è presente una grande quantità di solanina.

Cosa fare se le patate hanno i germogli? Tutto quello che bisogna fare per consumare le patate germogliate è eliminare il germoglio e usarle normalmente nella ricetta preferita.

Se i germogli sono lunghi e la superficie della patata con germoglio si presenta rugosa e macchiata allora non può essere usata. Praticamente queste patate vecchie fanno male e occorre buttare via le patate germogliate perché sono tossiche. Il rischio di intossicazione da solanina è troppo alto in questo caso.

In linea di massima, però, il rischio di intossicazione è basso ed è legato alla quantità di patate germogliate consumate e dalla quantità di solanina presente. Inoltre le patate con germogli non sono cancerogene.

È bene tenere a mente che i sintomi da intossicazione si verificano a pari a un milligrammo per ogni chilo di peso corporeo; il che abbassa il rischio per gli adulti ma non per i bambini.

Come non far germogliare le patate

come non fare germogliare le patate

È possibile evitare di ritrovarsi con le patate germogliate semplicemente consumando le patate subito e/o conservandole in modo corretto.

Come conservare le patate? Non bisogna far altro che conservale in luogo fresco, buio e asciutto, come una dispensa per esempio. Di fatto è importante evitare l’esposizione alla luce solare diretta.

Inoltre, è importante conservare le patate lontano da frutta e verdura come le mele e le banane che producono etilene, un gas che può causare la maturazione precoce delle patate.

Le patate possono essere conservate in sacchetti di carta o in cassette di legno, ma è importante evitare di conservarle in sacchetti di plastica sigillati, poiché questo può causare la formazione di umidità e la decomposizione delle patate.

Patate germogliate: Si possono piantare?

Le patate germogliate sono un argomento controverso, ma alcune persone si chiedono se sia possibile utilizzare le patate germogliate per la coltivazione. La risposta breve è sì, purché si tengano in considerazione alcuni fattori.

In primo luogo, è importante scegliere patate germogliate sane e mature. Se le patate sono malsane o immature allora possono essere vulnerabili alle malattie e alle infestazioni di parassiti, che possono compromettere la coltivazione.

In secondo luogo, le patate germogliate devono essere piantate nel luogo adatto: terreno ben drenato e ricco di nutrienti e area soleggiata e protetta dai venti forti.

Le patate dovrebbero essere piantate in profondità nel terreno con circa 15 cm di terra sopra di esse e distanziate di circa 30 cm l’una dall’altra per avere lo spazio di crescere e non restare bagnate dopo la pioggia.

Una volta che le patate sono state piantate, è importante mantenerle irrigate e nutrite perché hanno bisogno di molta acqua.  Tuttavia è importante evitare l’accumulo di acqua nel terreno, poiché ciò può favorire la formazione di malattie fungine.

Appena spuntano, però, occorre rincalzare le patate con la terra in modo da proteggerle dalla luce solare diretta e dalla solanina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759
Non perderti le ultime novità! Vuoi ricevere una notifica quando pubblichiamo un'aggiornamento? No, grazie Sì, certo