Cucina Regionale Sarda - Ricette tipiche Sardegna

La cucina sarda si presenta molto semplice, ma davvero gustosa. Grazie anche alla sua conformazione geografica la Sardegna offre ottimi piatti a base di pesce, oppure preparati con gli ingredienti che si trovano nell’entroterra e che appartengono alla tradizione contadina.

I Primi Piatti

Il caratteristico pranzo sardo tradizionale inizia con un antipasto costituito da salumi misti che vengono prodotti artigianalmente, prosciutto crudo, formaggio di diverso tipo prodotto dal bestiame locale, ma soprattutto il pecorino sardo e le olive, poiché la Sardegna è uno fra i maggiori produttori di olio in Italia. Tutto l’antipasto è guarnito con verdure fresche come ravanelli  e sedano oppure verdure preparate sott’olio. L’antipasto a base di pesce invece è composto dai frutti di mare che vengono pescati nel mare cristallino della Sardegna ossia i granchi, le cozze, le arselle, le patelle, i datteri di mare, le chiocciole, i ricci, l’aragosta, il polpo e la bottarga di muggine.

Prima di citare alcuni fra i più gustosi primi piatti della cucina sarda dobbiamo per forza parlare del Pane Carasau, un pane tipico della regione ideato per durare mesi, in passato serviva al pastore da portare con se durante il periodo della transumanza. Questo pane è di origine nuorese e logudorese costituito da croccanti sfoglie di pasta croccante. Nei primi piatti troviamo la fregola, ossia palline di pasta usate per creare minestre e paste condite con pomodoro o con sughi a base di salsiccia e pecorino sardo. Anche i malloreddusu sono una pasta tipica sarda condita con sugo di pomodoro fresco, salsiccia secca oppure vongole fresche.

 

I Secondi Piatti

Fra i secondi piatti troviamo prima di tutto il classico maialino sardo cotto allo spiedo. Il maialino è uno dei piatti tipici della regione e viene preparato con una cottura lenta e lunga e gustato caldo oppure freddo ricoperto e aromatizzato col mirto. Ottima, soprattutto se si vogliono provare nuovi sapori, la cordula creata usando gli intestini tenue e crasso di agnelli e vitelli da latte intrecciati come una corda che diventa un contenitore per pezzi di stomaco dello stesso animale. La cordula viene cucinata allo spiedo sulla brace.   I piatti a base di pesce sono invece i misti di pesce, cotti alla griglia come triglia e tinca arrosto, muggini alla brace, spigole, orate, anguille, sardine e seppie, spiedini. Infine il tonno, pescato in particolare a Carloforte sull’Isola di San Pietro e cotto alla brace.

 

Tonno al forno

Dovrete scottare i pomodori, quindi vi serve una pentola con dell'acqua bollente. Successivamente eliminate la pelle e i semi dell'ortaggio. Tritate la polpa. , Adesso vi occorre una pirofila, 2 cucchiai ...

Leggi tutto

Ricciola al forno

Dopo aver pulito, eviscerato e lavato la ricciola, la adagiamo in una teglia ed inseriamo nella sua pancia aperta e gli spicchi di aglio, sbucciati e tagliati a metà, una ...

Leggi tutto

Antipasto all’italiana (2)

Occorrono due vassoi di tipo rettangolare e una coppa come quelle che si usano per i cocktail di gamberi, oppure una semplice coppa da champagne. La coppa va disposta nel ...

Leggi tutto