Come fare il lievito di birra in casa: ingredienti, ricetta e consigli

32

La soddisfazione di fare la pizza o la focaccia fatta in casa non ha eguali, ma purtroppo non sempre si ha il lievito di birra. Oggi scopriamo proprio come fare il lievito di birra in …

La soddisfazione di fare la pizza o la focaccia fatta in casa non ha eguali, ma purtroppo non sempre si ha il lievito di birra. Oggi scopriamo proprio come fare il lievito di birra in casa.

Pizza, focaccia, pane e panini: i lievitati fatti in casa hanno tutto un altro sapore, quello genuino e rustico che piace proprio a tutti.

Purtroppo, salvo aver programmato la preparazione, spesso si rinuncia a causa della mancanza di uno degli ingredienti chiave: il lievito di birra.

Come fare se non si ha il lievito di birra? Per fortuna è possibile rimediare all’assenza dell’ingrediente lievitante semplicemente preparandolo in casa in pochissimo tempo.

Gli ingredienti del lievito di birra fatto in casa

Prima di capire come fare il lievito di birra in casa per preparare la pizza fatta in casa o il pane fatto in casa con il lievito di birra home made è sufficiente avere a disposizione gli ingredienti del lievito di birra fresco: la birra, la farina e lo zucchero. Tuttavia è importante saper scegliere il tipo giusto.

Per esempio, la scelta della birra deve orientarsi sulla birra artigianale (meglio se non filtrata e non pastorizzata) in quanto ricca di lieviti fondamentali per la lievitazione. Per capirci è la posa che si trova sul fondo. Quali sono i lieviti utilizzati per la produzione della birra? Si usano i lieviti della famiglia Saccharomyces cerevisiae e della famiglia Saccharomyces uvarum.

Per quanto riguarda la farina, invece, si può usare sia la farina di tipo 00 (implica un riposo di 8-12 ore) che la farina di tipo 0, 1 o integrale (richiede un riposo di 24 ore).

Non bisogna dimenticare il nutrimento del lievito in grado di influenzare l’aumento del volume dell’impasto, cioè lo zucchero. In alternativa si può usare il fruttosio.

Come fare il lievito di birra in casa

Non è difficile imparare come fare il lievito di birra in casa, ma è necessario tenere a mente qualche piccolo consiglio per non sbagliare. Ecco come si produce il lievito.

La prima cosa da fare è pesare gli ingredienti della ricetta del lievito di birra fatto in casa: 110 ml di birra (artigianale, non filtrata e non pastorizzata), un cucchiaio e mezzo di farina (tipo 00, 0, 1 o integrale) e un cucchiaino e mezzo di zucchero o fruttosio.

Per preparare il lievito di birra fatto in casa è necessario versare la farina in un contenitore graduato, aggiungere lo zucchero e mescolare.

Dopo aver agitato la bottiglia di birra un paio di volte in modo da riprendere il fondo ricco di lieviti, quindi, versare la birra nel contenitore e mescolare usando una spatola fino a creare una specie di pastella.

È necessario recuperare i residui dell’impasto dai bordi del contenitore e coprire il tutto con un po’ di pellicola trasparente. A questo punto è indispensabile creare dei buchi sulla pellicola usando uno stuzzicadenti in modo da permettere l’areazione.

Il contenitore va fatto riposto al caldo (forno spento con luce accesa) per 8-12 ore in caso di farina di tipo 00 o per 24 ore in caso di farina di tipo 0, 1 o integrale. Il lievito è pronto se cresciuto nel contenitore.

Se i lieviti non hanno lavorato bene e quindi la pastella non è cresciuta o peggio si è gonfiata e poi sgonfiata (lasciando traccia sulle pareti del contenitore) allora il lievito fatto in casa non riuscirà a sostenere la lievitazione dell’impasto. Praticamente il risultato finale non è garantito.

Vale lo stesso anche se il lievito presenta delle piccole bolle in superficie ma non è cresciuto in volume: può essere usato, ma senza garanzia di lievitazione. Sarebbe meglio rifarlo.

Il lievito di birra fatto in casa funziona?

La ricetta del lievito di birra fatto in casa fa lievitare l’impasto, ma non riuscirà a restituire lo stesso risultato del lievito di birra fresco o secco.

Il motivo dell’insuccesso parziale del lievito fatto in casa è legato all’assenza di microrganismi vivi all’interno della birra artigianale, non filtrata e non pastorizzata. C’è un residuo, ma potrebbe essere insufficiente.

Come si usa il lievito di birra fatto in casa

Il lievito di birra fatto in casa può sostituire il lievito di birra fresco con le stesse dosi nelle ricette di pizza e pane di ogni tipo e variante, ma non si presta alla preparazione di impasti a base di burro e uova.

Di fatto, pur essendo un agente lievitante, non riesce a supportare la lievitazione di impasti così ricchi e articolati. In questo caso bisognerebbe ricorrere alla pasta madre.

Come conservare il lievito di birra fatto in casa

Il lievito di birra fatto in casa avanzato dalla preparazione può essere conservato in frigo, ma va consumato entro 24 ore. L’essenziale è coprire il contenitore con un po’ di pellicola trasparente e praticare dei fori in modo da favorire l’uscita dei gas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759