Come fare il sale aromatizzato: alle erbe, al peperoncino, al limone, allo zenzero e altri ancora

0

Il consumo di sale viene ridotto da molte diete, eppure usarlo con moderazione aiuta a insaporire qualsiasi ricetta specialmente se si tratta di sale aromatizzato. Ecco come fare il sale aromatizzato! Il sale è uno …

Il consumo di sale viene ridotto da molte diete, eppure usarlo con moderazione aiuta a insaporire qualsiasi ricetta specialmente se si tratta di sale aromatizzato. Ecco come fare il sale aromatizzato!

Il sale è uno degli insaporitori più conosciuti al mondo e viene usato ancora oggi per conservare alcuni alimenti. Eppure c’è stata una vera e propria campagna contro il sale.

Purtroppo aumenta la pressione arteriosa; mette in pericolo il sistema cardiovascolare; favorisce l’arrivo dell’osteoporosi; crea danni alle pareti dello stomaco; sovraccarica l’attività renale; agevola l’arrivo dell’ipertensione gravica nelle donne incinte.

Tuttavia usare il sale in cucina non è soltanto una questione di abitudine e gusto, ma anche una necessità. Se usato con moderazione, infatti, si rivela un aiuto prezioso per il corpo.

Il sale è una fonte preziosa di iodio, un minerale indispensabile per regolare l’equilibrio idrico del corpo impendendo la disidratazione, promuovere la trasmissione degli impulsi nervosi e sviluppare un’azione osmotica che uccide eventuali batteri. Inoltre tiene in salute la tiroide.

La chiave giusta per godere dei benefici dello iodio e scongiurare gli effetti negativi del sale è l’uso moderato. D’altronde non bisogna dimenticare che il sale è contenuto naturalmente in molti alimenti.

Sostanzialmente è importante limitare il sale aggiunto per mantenersi in salute e in forma, ma senza rinunciare totalmente al sapore.

In questo senso è possibile ridurre la quantità di sale e ottenere il massimo del sapore usando il sale aromatizzato. Un esempio? Il gomasio orientale (sale marino e sesamo tostato).

Cos’è il sale aromatizzato?

Il sale aromatizzato non è altro che un condimento saporito a base di sale marino, integrale o iodato (fino o grosso) e un aroma a piacere.

Dalle erbe aromatiche alle spezie fino agli agrumi, infatti, un pizzico di sale aromatizzato promette di aggiungere un tocco in più a qualsiasi piatto.

I sali aromatizzati, contenendo ingredienti che aumentano la percezione di sapidità, donano sapori intensi, aiutando così a ridurre la quantità di sale aggiunto senza rinunciare alla sapidità e senza rischi per la  salute.

Come fare il sale aromatizzato in casa

Fragrante, saporito e inedito: il sale aromatizzato è quel tocco in più alla ricetta che nessuno si aspetta. Inoltre può essere preparato in casa anziché comprare il sale aromatizzato a un prezzo variabile.

Non ci resta che scoprire come fare il sale aromatizzato fatto in casa attraverso qualche idea originale da usare per condire carne, pesce, minestre, insalate e qualsiasi altro piatto preferito.

  • Sale alle erbe aromatiche – Per il sale aromatizzato alle erbe è sufficiente pulire qualche foglia di maggiorana, rosmarino, tipo, salvia, alloro, basilico e origano, trasferirle in un mixer insieme a uno spicchio d’aglio e mezzo chilo di sale e tritare. È il sale aromatizzato perfetto per grigliate!
  • Sale al rosmarino – Il sale aromatizzato al rosmarino viene preparato frullando mezzo chilo di sale e 5 rametti di rosmarino. Il trito va asciugato in una padella per qualche minuto e fatto asciugare prima di essere conservato.
  • Sale al peperoncino – Il sale aromatizzato al peperoncino si prepara versando mezzo chilo di sale in un recipiente, aggiungendo 2 cucchiaini di peperoncino in polvere e 2 cucchiaini di paprika e mescolando.
  • Sale agli agrumi – Questo sale aromatizzato è perfetto per il pesce. Come farlo? Basta versare mezzo chilo di sale e la scorza di un limone e un’arancia BIO in un mixer e frullare il tutto. Successivamente occorre fare asciugare in forno per qualche minuto e raffreddare.
  • Sale al limone – Il sale aromatizzato al limone viene preparato frullando mezzo chilo di sale e la buccia di 2 limoni non trattati. Dopodiché viene fatto asciugare in forno per 10 minuti e fatto raffreddare prima di essere trasferito nei vasetti.  
  • Sale al mandarino – La versione del sale aromatizzato al mandarino è sempre agrumata, ma profuma di mandarino. In questo caso basta tritare il sale, la scorza di mandarino e un po’ di pepe e infornare per 10 minuti. Dopodiché occorre fare raffreddare e conservare.
  • Sale al curry – Per preparare il sale al curry è sufficiente frullare mezzo chilo di sale, un paio di cucchiai di curry in polvere, un cucchiaino di cumino in polvere e qualche foglia di alloro.
  • Sale allo zenzero – Come preparare il sale aromatizzato allo zenzero? Basta frullare mezzo chilo di sale, la buccia di un paio di lime e un pezzo di zenzero già pelato. Dopo bisogna fare asciugare.
  • Sale ai funghi – Il sale aromatizzaro ai funghi si prepara frullando mezzo chilo di sale, 25 g di fughi secchi e un pio di cucchiai di timo essiccato.
  • Sale alla lavanda – L’unione tra il sale e la lavanda crea un insaporitore davvero originale: basta tritare mezzo chilo di sale grosso e qualche fiore di lavanda fresco.

I consigli in più …

Non è difficile preparare il sale aromatizzato fatto in casa e la ricetta permette di sbizzarrirsi con gusti e combinazioni. Tuttavia occorre fare un po’ di attenzione.

Prima di tutto è bene sempre pulire accuratamente gli ingredienti prima di frullarli nel mixer o nel frullatore. Ovviamente è possibile preparare il sale aromatizzato col Bimby

Il sale aromatizzato va invasato in vasetti di vetro con chiusura ermetica precedentemente sterilizzati e conservato. Ma il sale aromatizzato quanto dura? Questi vasetti di sale aromatizzato vanno riposti in dispensa per massimo 12 mesi oppure conservati in frigo per 6 mesi.

Per il resto, basta confezionare i vasetti di  in modo creativo per poter confezionare dei sali aromatizzati da regalare.

In ultimo, ma non per importanza, sarebbe bene pulire a fondo i componenti del mixer o del frullatore per evitare che il sale li corroda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759