Come fare un purè di patate perfetto

0

La purea di patate o purè di patate è un classico cremoso a base di patate, latte e burro che accompagna piatti di carne o completa ricette più complesse. Ma sappiamo davvero come fare un …

La purea di patate o purè di patate è un classico cremoso a base di patate, latte e burro che accompagna piatti di carne o completa ricette più complesse. Ma sappiamo davvero come fare un purè di patate senza grumi?

Purea di patate – foto paleoplan.com

È difficile credere che una ricetta semplice e veloce come quella della purea di patate possa creare problemi in cucina, eppure le insidie in cucina sono sempre dietro l’angolo.

Le varianti culinarie come il purè di patate al forno e le preparazioni più articolari come quella del cotechino in crosta di purè ci insegnano che preparare il purè di patate della ricetta originale non è poi così semplice come si possa pensare.

Come fare il purè di patate in casa

La ricetta del purè di patate prevede pochi e semplici passaggi, ma richiede una miriade di piccole accortezze. Come si prepara il purè di patate?

Tutto quello che bisogna fare è lessare 500 g di patate a pasta bianca per 40 minuti in acqua fredda, pelarle ancora calde e schiacciarle subito con lo schiacciapatate.

A questo punto occorre mettere il composto in una pentola, versare un po’ di latte caldo, 40 g di burro, un pizzico di sale, un po’ di noce moscata e due cucchiai di formaggio grattugiato.

È sufficiente continuare a mescolare gli ingredienti sul fuoco fino a ottenere un composto cremoso, soffice e sgranato. Et voilà il purè di patate cremoso!

6 errori da non fare con il purè di patate

Dopo aver visto come si fa il purè di patate sarà molto più semplice capire perché il purè non risulta cremoso e quali sono gli errori che si continuano a commettere inconsapevolmente.

  1. Scelta patate

La prima cosa da fare è scegliere patate a pasta bianca per ottenere un ottimo purè di patate. Perché? Queste patate risultano particolarmente ricche di amido rispetto alle patate a pasta gialla e meno collose rispetto alle patate novelle.

In alternativa è possibile optare per delle patate vecchie, ma rigorosamente farinose per evitare risultati collosi.

  1. Lavaggio patate

È necessario lavare bene le patate prima di bollirle anche se vengono cotte con la buccia. Largo a spazzolino per eliminare il terriccio e acqua corrente.

  1. Cottura

La cottura ideale richiede che le patate abbiano la buccia e vengano messe in acqua fredda per 40 minuti circa dal punto di bollore per non farle assorbire troppa acqua e cuocerle alla perfezione.

Quando l’acqua viene tenuta al massimo del bollore per tutto il tempo, infatti, le patate assorbono troppa acqua e si sfaldano.

Va da sé che non appena viene raggiunto il punto di bollore occorre abbassare la fiamma e lasciare cuocere le patate lentamente.

È possibile cuocere le patate anche a vapore sbucciandole, tagliandole a pezzi e lasciandole cuocere per 20 minuti circa.

  1. Non sbucciarle o tritarle calde

Le patate devono essere pelate e schiacciate nello schiacciapatate quando sono ancora calde per ottenere un composto uniforme e caldo.

  1. Latte freddo e burro caldo

Versare il latte freddo di frigo sulle patate calde rovina il lavoro fatto precedentemente per mantenere le patate ancora calde. Non bisogna far altro che scaldare il latte in un pentolino prima di versarlo nel composto di patate.

Per quanto riguarda il burro, invece, non occorre scaldarlo perché rischierebbe di separare i grassi dal latte. Il burro freddo promette di sciogliersi e distribuire latte e grassi in modo uniforme.

È possibile preparare una purea di patate senza latte? Sì, basta sostituire il latte con l’acqua per un risultato più leggero o con la panna per un risultato più cremoso. In alternativa c’è la ricetta del purè di patate vegano.

  1. Acqua per correggere

Come si fa ad addensare il purè? La densità del purè di patate può essere gestito aggiungendo il latte caldo poco alla volta e mescolando con continuamente con la frusta.

Se il purè si presenta troppo denso è possibile correggerlo usando latte caldo e mai l’acqua in quanto l’amido delle patate raggiunge la consistenza perfetta a contatto con la caseina del latte caldo.

Come fare il purè di patate in busta

Quando non si ha tempo di bollire le patate è possibile preparare il purè di patate in busta, facendo attenzione a non creare un composto troppo denso e a non formare grumi. Come fare il purè con i fiocchi di patate?

Non bisogna far altro che versare il latte in un pentolino, insaporire con un pizzico di sale e portare sul fuoco. Dopo averlo riscaldato, quindi, si deve spegnere la fiamma, versare il preparato in busta e mescolare accuratamente. A questo punto si può aggiungere una noce di burro e amalgamare bene gli ingredienti.

Chi si chiede come fare il purè senza burro può saltare il passaggio finale oppure utilizzare la panna al posto del latte. In questo caso il purè di patate veloce sarà più calorico, ma decisamente cremoso.

Curiosità sul purè di patate

Le domande sul purè di patate sembrano non finire mai, nonostante si tratti di una preparazione conosciutissima in ogni parte di Italia.

Per esempio, non è raro chiedersi per quanto si conserva il purè di patate dopo averlo preparato. Questa delizia si può conservare in un contenitore con chiusura ermetica o ricoperto da pellicola, rigorosamente in frigo per qualche giorno.

Il passo successivo riguarda come riscaldare il purè di patate: versarlo in un recipiente adatto al microonde, aggiungere qualche cucchiaio di latte e riscaldarlo a temperatura media per qualche minuto. In alternativa può essere riportato sul fuoco, riscaldandolo con un po’ di latte e una noce di burro.

Cosa si mangia con il purè di patate? Non c’è limite alla fantasia, dalle polpette di carne all’arrosto fino alla cotoletta alla milanese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759