Come spurgare le vongole con successo: guida e consigli

445

Le vongole sono tra i molluschi più apprezzati grazie al loro sapore distintivo, ma richiedono una pulizia accurata per rimuovere la sabbia. Scopriamo come spurgare le vongole e come cucinarle. Sapore delicato e versatilità in …

Le vongole sono tra i molluschi più apprezzati grazie al loro sapore distintivo, ma richiedono una pulizia accurata per rimuovere la sabbia. Scopriamo come spurgare le vongole e come cucinarle.

Sapore delicato e versatilità in cucina: le vongole sono una delizia molto amata. Tuttavia, uno dei principali ostacoli nell’uso delle vongole (così come le telline) risiede nella loro tendenza ad accumulare sabbia all’interno dei gusci.

Togliere la sabbia dalle vongole e sapere come cucinarle permette di ottenere risultati deliziosi, dagli antipasti ai primi fino ad arrivare ai secondi.

Perché le vongole contengono sabbia?

Le vongole contengono sabbia principalmente a causa del loro ambiente naturale e del loro comportamento alimentare.

Le zone costiere in cui si trovano le vongole sono caratterizzate da fondali sabbiosi in cui loro stesse si seppelliscono parzialmente per sopravvivere a variazioni di temperatura e proteggersi dai predatori.

Inoltre questi molluschi sono organismi filtratori, il che significa che si nutrono filtrando particelle di cibo dall’acqua circostante. Durante questo processo di alimentazione, possono inghiottire piccole quantità di sabbia, detriti e sedimenti presenti nell’ambiente acquatico.

Questo comportamento di scavare e filtrare l’acqua porta inevitabilmente all’accumulo di piccole quantità di sabbia all’interno dei loro gusci.

Come spurgare le vongole

spurgare vongole 1
Vongole

Quando si tratta di vongole, la pulizia accurata è essenziale per garantire un piatto saporito e privo di granulosità sgradevole.

Spaghetti alle vongole veraci, zuppa bianca di vongole, crostata con vongole e tutte le ricette con vongole condividono la necessità di liberarsi della sabbia contenuta nei gusci.

Sapere come togliere la sabbia dalle vongole diventa essenziale per la riuscita di qualunque ricetta a base di vongole. Ecco come si fa a spurgare le vongole:

  • Selezione delle vongole – Prima di procedere con i passaggi su come spurgare le vongole è necessario selezionare le vongole, scartando gli esemplari con gusci aperti, rovinati o spaccati. Il motivo? Quelle vongole sono morte e non adatte al consumo.
  • Immersione in acqua salata – Per liberare le vongole dalla sabbia, immergerle in una soluzione salina. Quanto sale serve per spurgare le vongole? Meglio sale grosso o fino? Mescolare 1/4 di tazza di sale grosso in una ciotola di acqua fredda e lasciare che le vongole si rilassino in questo bagno salino per almeno 30 minuti. Questo processo farà sì che le vongole espellano la sabbia che potrebbero contenere.
  • Tempo di risposoQuanto devono spurgare le vongole in acqua e sale? Il tempo minimo è 30 minuti (ideale per chi vuole sapere come togliere la sabbia dalle vongole velocemente), ma sarebbe meglio tenerle in ammollo un paio di ore. Meglio ancora se si lascia spurgare le vongole tutta la notte o addirittura 24 ore.
  • Sciacquo e risciacquo – Dopo il bagno salino, scolare le vongole e sciacquarle sotto acqua corrente fredda. È opportuno usare le mani o un colino a maglie fini per sciacquare accuratamente la sabbia residua.
  • Sfregamento delicato– Se le vongole contengono ancora sabbia visibile, è possibile strofinarle delicatamente tra le mani, cercando di non danneggiare il mollusco. Dopodiché occorre sciacquarle nuovamente per eliminare eventuali residui.

A seconda della quantità di sabbia presente, potrebbe essere necessario ripetere il processo di bagno salino e sciacquo fino a quando l’acqua non appare più torbida.

Vongole: come cucinarle tra ricette e idee

vongole spurgare 1
Condimento vongole

Dopo aver capito e attuato come spurgare le vongole, i deliziosi molluschi sono pronti per essere trasformate in un piatto delizioso. Ecco alcune ricette e metodi di cottura da provare:

  • Vongole al vapore – Questo metodo preserva al meglio il sapore naturale delle vongole. Disporre le vongole pulite in un cestello e cucinarle a vapore sopra una pentola di acqua bollente per circa 5-7 minuti, finché i gusci non si aprono. Aggiungere aglio, prezzemolo, peperoncino e un filo d’olio extravergine d’oliva per condire.
  • Spaghetti alle vongole – In una padella ampia, soffriggere aglio e peperoncino in olio d’oliva; aggiungere le vongole; sfumare con vino bianco; coprire la padella e cuocere finché i gusci si aprono; saltare le linguine cotte al dente con prezzemolo fresco e una spruzzata di succo di limone.
  • Zuppa di vongole – Perfetta per i giorni più freddi. Soffriggere aglio e cipolla in olio d’oliva, poi aggiungere vongole, brodo di pesce e pomodori a dadini. Lasciare cuocere fino a quando i gusci si aprono. Completare con erbe aromatiche e servi con fette di pane croccante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759
Non perderti le ultime novità! Vuoi ricevere una notifica quando pubblichiamo un'aggiornamento? No, grazie Sì, certo