Mix africano: cos’è, come funziona e dove trovarlo

793

La pasticceria è un’arte che richiede precisione e maestria e per ottenere risultati straordinari è fondamentale usare ingredienti di alta qualità. Tra le scoperte più recenti c’è il mix africano. Ecco cos’è e come usarlo! …

La pasticceria è un’arte che richiede precisione e maestria e per ottenere risultati straordinari è fondamentale usare ingredienti di alta qualità. Tra le scoperte più recenti c’è il mix africano. Ecco cos’è e come usarlo!

mix africano
Biscotti savoiardi – foto ccnull.de

Tra gli appassionati di pasticceria, un segreto gustoso si sta diffondendo rapidamente per la creazione di basi a “montata leggera”: il mix africano.

È un prodotto completo con una composizione mirata che va oltre la semplice farina e promette di conquistare il cuore dei patissier e degli amanti dei dolci leggeri.

Che cosa è il mix africano esattamente?

che cosa e il mix africano
Farina mix africano- foto pixabay.com

Il mix africano è il risultato di ricerche e sperimentazioni culinarie delle aziende del settore. Si tratta di un semilavorato ideato per creare basi a montata leggera, come savoiardi e pasta biscotto, che richiedono un’attenzione particolare alla consistenza e alla leggerezza dell’impasto.

Oltre alla farina, seppur con qualche variazione in base al prodotto, il mix africano combina sapientemente amidi, lievitanti, addensanti e zucchero, creando un equilibrio perfetto di ingredienti.

Ogni ingrediente gioca un ruolo cruciale nella creazione di dolci soffici, leggeri e dall’inconfondibile sapore. Insomma permette di  ottenere un impasto leggero e soffice, con una struttura alveolare perfetta.

  • Amidi – Gli amidi di frumento o altri cereali svolgono un ruolo essenziale nella creazione di dolci leggeri. Offrono una struttura stabile, contribuendo a creare una consistenza soffice e alveolare.
  • Lievitanti – I lievitanti, come il bicarbonato di sodio. reagiscono chimicamente durante la cottura, liberando anidride carbonica che si espande all’interno dell’impasto. L’effetto lievitante aiuta a creare una struttura alveolare, conferendo ai dolci una consistenza soffice e una leggerezza irresistibile.
  • Addensanti – Gli addensanti, come l’alginato di sodio e la gomma xanthan, conferiscono stabilità all’impasto, evitando che collassi durante la cottura. L’impasto mantiene la sua struttura e la consistenza soffice grazie a questi addensanti, garantendo dolci dall’aspetto invitante e dalla consistenza uniforme.
  • Zucchero – Lo zucchero non solo conferisce dolcezza ai dolci, ma svolge anche un ruolo nella consistenza finale. Perché? Aiuta a trattenere l’umidità all’interno degli impasti, contribuendo a mantenere i dolci morbidi e soffici. Inoltre, favorisce la doratura e la croccantezza della superficie dei dolci durante la cottura.

Identikit dei dolci con impasti a montata leggera

mix africano dove lo trovo
Savoiardi – foto pixabay.com

I savoiardi e la pasta biscotto sono soltanto due esempi di dolci con impasti a montata leggera; infatti ce ne sono molti altri, dai sospiri alle teste di moro. Cosa significa esattamente “montata leggera”?

Gli impasti a montata leggera appaiono delicati e spumosi a base di uova (intere o solo tuorli o albumi), zucchero e talvolta altri ingredienti come miele, prima di aggiungere gli ingredienti secchi come la farina. La loro caratteristica principale è l’assenza di grassi, un’elevata percentuale di uova e una quantità limitata di farina.

Da questa base è facile ottenere impasti a montata media aggiungendo più farina e zucchero e quindi perdendo leggermente la tipica struttura alveolata oppure impasti a montata pesante mescolando pari quantità di uova, zucchero e farina e aggiungendo grassi come olio o burro.

Grazie al mix africano, è possibile ottenere facilmente la consistenza desiderata e una leggerezza che sorprenderà i commensali più esigenti.

Dove si trova la farina mix africano?

Il mix africano avrebbe la formula magica per ottenere dolci con basi a montata leggera davvero perfetti, proprio come quelli dei grandi maestri pasticceri. C’è un però riguardante il mix africano e dove trovarlo.

Riuscire a trovare questo prodotto sembra una sfida perché non si trova facilmente, salvo che non si entri in un negozio specializzato o un market-place ad ampio respiro (come per esempio Amazon).

Quanto costa il mix africano? Il costo oscilla in base al formato, alla marca e al rivenditore, ma solitamente una confezione da 500 g costa tra i 7 e gli 8 euro.

Farina africano mix: come sostituirla?

Lo studio della composizione del mix africano rende il semilavorato quasi “irraggiungibile” a livello casalingo, ma è possibile provare a ottenere gli stessi risultati mescolando 100 g di farina, 70 g di fecola di patate, un cucchiaino di dolcificante, un cucchiaino di lievito per dolci e un pizzico di bicarbonato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759
Non perderti le ultime novità! Vuoi ricevere una notifica quando pubblichiamo un'aggiornamento? No, grazie Sì, certo