Pasta di sale: ingredienti, ricetta, cottura, creazioni e alternative senza farina

La pasta di sale è un’alternativa alla plastilina che permette di divertirsi con i più piccoli e dare libero sfogo alla creatività modellando e decorando.  Ma cosa si può fare con la pasta di sale? …

La pasta di sale è un’alternativa alla plastilina che permette di divertirsi con i più piccoli e dare libero sfogo alla creatività modellando e decorando.  Ma cosa si può fare con la pasta di sale?

Ricetta pasta di sale e bambini. Sembrerà strano ma ricetta per la pasta di sale fatta in casa può aiutare a sviluppare la creatività dei nostri bambini. Perché?

Diversamente da quanto accade con la ricetta pasta di sale al Bimby, infatti, impastare a mano la pasta di sale dà vita a creazioni e permette di passare del tempo di qualità con i piccoli di casa.

Non c’è bisogno di particolari consigli per realizzare la ricetta pasta di sale senza cottura. L’unica attenzione per la pasta di sale sono le dosi.

Pasta di sale: Ingredienti

Perché lanciarsi alla ricerca della pasta di sale e dove si compra se si può fare a casa (magari insieme ai bambini)? La prima cosa da scoprire per la pasta di sale sono le quantità degli ingredienti:

  • 1 tazza di sale fino
  • 2 tazze di farina
  • 1 tazza di acqua tiepida o a temperatura ambiente

P.S. Chi ha bisogno della ricetta della pasta di sale in grammi può pesare 100 grammi di sale, 100 grammi di acqua e 200 grammi di farina (mantenendo le proporzioni per preparare una quantità maggiore di impasto).

Come si fa la pasta di sale? Ricetta e cottura

Basta creare un impasto miscelando la farina, l’acqua e e il sale e lavorando gli ingredienti fino a ottenere un panetto morbido e di colore neutro. Per raggiungere la consistenza giusta si può aggiungere più acqua o farina a seconda che sia troppo asciutta o troppo appiccicosa.

La pasta di sale ricetta è un’alternativa naturale al pongo (DAS) e alla plastilina. I piccoli si divertono a creare animali e figure ma anche gli adulti possono sbizzarrirsi nel creare soprammobili e decorazioni.

Come si indurisce la pasta di sale? Le sculture realizzate con ricetta pasta di sale per bambini vanno cotte al forno a 50-60 gradi fino a quando si seccheranno e lasciate raffreddare.

Chi vuole realizzare la ricetta pasta di sale senza cottura al forno, invece, può fare asciugare le creazioni sul termosifone.

Come capire se la pasta di sale è cotta? In entrambi i casi, sia al forno che sul termosifone, si può colpire delicatamente il lavoretto con le nocche delle dita.

L’impasto di pasta di sale con la sua ricetta semplice può essere colorato con coloranti alimentari o con tempere dopo essere stato cotto. In entrambi i casi la pasta di sale colorata avrà un aspetto vivace.

I più creativi possono aggiungere all’impasto qualche goccia di olio essenziale per avere una pasta di sale profumata alla menta, alla lavanda e così via.

Come fare la pasta di sale con il Bimby

È  possibile preparare la ricetta della pasta di sale con il Bimby per ottenere un impasto pronto all’uso in modo semplice e veloce, senza sporcare troppo.

Gli ingredienti e le quantità restano le stesse mentre cambia il processo di preparazione.

Tutto quello che bisogna fare è versare il sale e azionare il robot a Velocità 8 per 20 secondi, inserire gli altri ingredienti della pasta di sale e impastare a Velocità Spiga per 5 minuti.

A questo punto occorre lavorare l’impasto a mano per un paio di minuti e aggiungere un altro po’ di farina se risulta appiccicoso e un po’ di acqua se sembra granuloso.

Se l’intenzione è fare con la pasta di sale delle creazioni colorate allora bisogna aggiungere un po’ di colorante nell’acqua prima di lavorare l’impasto con il robot.

Come conservare la pasta di sale

Quanto dura la psta di sale? Solitamente l’impasto dura da 3 a 7 giorni, ma per conservare la pasta di sale e magari usarla a Natale o all’occorrenza occorre avvolgere l’impasto in un canovaccio, riporlo in un sacchetto di plastica per alimenti e metterlo in frigo.

Attenzione a tirare fuori la pasta di sale almeno mezz’ora prima in modo da renderla morbida al tatto. E se proprio non ci avete pensato allora potrete immergere il sacchetto in acqua calda per qualche minuto.

Come colorare la pasta di sale

La pasta di sale può essere colorata dalla preparazione dell’impasto o anche dopo averle dato una forma con le formelle semplicemente usando un pennellino e tanto colore (acquerelli, tempere, acrilici e prodotti vegetali).

  • Coloranti alimentari – I coloranti alimentari vanno diluiti nell’acqua prima di impastare sale e farina per permettere di lavorare la pasta di sale già colorata. Ovviamente per ottenere più colori è necessario preparare più impasti.
  • Acquerelli e tempere – I colori a tempera e gli acquerelli vanno diluiti in acqua e possono essere utilizzati dopo aver conferito solidità ai lavoretti in pasta di sale. Meglio se si il risultato viene fissato con vernici o fissativi trasparenti per evitare danni alla superficie.
  • Acrilici – I colori acrilici offrono un effetto più vivido e uniforme, ma richiedono un po’ di dimestichezza in più.

Pasta di sale: Creazioni e lavoretti per bambini

Non c’è limite ai lavoretti che si possono fare con la pasta di sale fai da te grazie a formelle diverse, vari colori, qualche essenza e tanta creatività.

In commercio esistono veri e propri kit con formelle, istruzioni e attrezzi per diventare padroni del mondo della pasta di sale: angioletti, roselline e molto altro ancora.

Come far durare i lavoretti in pasta di sale

Le creazioni realizzate in pasta di sale possono essere conservate nel tempo mantenendole in ambienti secchi.

Se non si riesce a eliminare completamente l’umidità allora è possibile sigillare la pasta di sale con vernici trasparenti.

Le alternative alla pasta di sale

Esistono impasti alternativi alla pasta di sale per far giocare i bambini e divertirsi insieme a loro. Come avremo modo di vedere si parla di pasta di sale senza farina. Tra i più apprezzati spiccano la pasta di bicarbonato e la pasta di mais.

Pasta di bicarbonato

La pasta di bicarbonato è un impasto morbido e bianco che si può fare asciugare all’aria e cuocere soltanto se si vuole rendere la creazione più solida.

Ingredienti

  • 200 g bicarbonato di sodio
  • 100 g amido di mais
  • 150 ml acqua

Preparazione

In questo caso è sufficiente versare gli ingredienti in una pentola, lasciare riscaldare a fuoco basso e mescolare fino a ottenere un composto morbido. Successivamente occorre lasciar raffreddare coprendo con un canovaccio umido e lavorare il composto con le mani per rendere il tutto omogeneo.

Pasta di mais

La pasta di mais è molto simile a Didò, ma diventa compatto e semi-trasparente da asciutto. Come prepararla?

Ingredienti

  • 2 tazze di maizena
  • 4 cucchiai di olio di semi
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • 1 tazza di colla vinilica

Preparazione

La ricetta richiede di versare gli ingredienti in una pentola, lasciare cuocere a fuoco basso e mescolare fino a ricavare un composto. A questo punto è necessario lasciare intiepidire l’impasto e lavorare con le mani.

Join the Conversation

  1. Alessandra dice:

    Mi dispiace ma le dosi sono sicuramente sbagliate…troppo liquido e per cercare di salvare l’impasto ho aggiunto(e sprecato( un sacco di farina in più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759