Dieta detox 3, 5 o 7 giorni: come funziona, menu e consigli

748

Smaltire i chili in eccesso ritrovando la leggerezza e depurarsi? Tutto è possibile grazie alla dieta detox che ha già riscosso grande successo fra le star di Hollywood e i vip di casa nostra. La …

Smaltire i chili in eccesso ritrovando la leggerezza e depurarsi? Tutto è possibile grazie alla dieta detox che ha già riscosso grande successo fra le star di Hollywood e i vip di casa nostra.

La famosa dieta detox ha coinvolto personaggi del calibro di Halle Barry, Christina Aguilera e Katie Holmes, ma anche la nostra Simona Ventura.

Secondo molti, questa dieta ha un effetto unico e fortissimo e dura pochissimo, ossia solitamente alcuni giorni, dai 3 (dieta detox 3 giorni) ai 5 (dieta detox 5 giorni) fino ai 7 giorni (dieta detox 7 giorni).

Come funziona la dieta detox?

Iniziamo col dire che lo scopo della detox dieta è quello di depurare l’organismo ed eliminare dall’organismo le tossine in eccesso. Solitamente la depurazione degli organi del corpo viene svolta dal fegato, questo organo infatti si occupa di lavorare gli alimenti ingeriti e, tra tutte le sostanze chimiche è in grado di individuare quelle potenzialmente dannose per l’organismo neutralizzandole ed eliminandole.

Quando il fegato è affaticato, a causa del sovrappeso o a causa di una dieta troppo ricca e pesante, la dieta detox può aiutare l’organo nel suo importante lavoro per smaltire l’accumulo di tossine dell’organismo.

Principalmente la dieta detox per il fegato si basa sul consumo di alimenti molto facili da digerire, ma anche quelli poveri di grassi e di proteine. Quando il fegato viene affaticato nel suo lavoro a causa degli eccessi alimentari, a causa di pasti troppo abbondanti, abuso di alcool, fumo e stress, in questo caso l’iperlavoro di questo organo causa un pesante e difficile rallentamento del metabolismo.

La dieta detox si basa sul consumo di alimenti disintossicanti e depurativi  come i cereali integrali, le uova e il pesce che devono essere consumati regolarmente riducendo l’introito proteico e contenendo gli apporti calorici. Innanzitutto chi la consiglia sostiene che aiuta a ripulire il nostro organismo ritrovando energia e vitalità.

Dieta detox, i benefici sul corpo

dieta detox benefici

I benefici della dieta detox sono tantissimi, alleggerendo il lavoro del fegato che, affaticato da una dieta pesante non riesce a smaltire tutte le tossine, questa dieta riattiva il funzionamento del metabolismo, rende migliore la digestione, ma è utile anche per eliminare la ritenzione idrica e i gonfiori addominali. Il risultato è un fisico più leggero, una linea ritrovata, l’organismo, una volta depurato, funziona molto meglio e in modo più efficiente.

Aumenta l’energia, ma anche la concentrazione e l’umore, si rinforza il sistema immunitario e il vostro organismo affronta il modo migliore e con più difese i mali di stagione, ma anche le malattie croniche.

Questa dieta però è tanto amata dalle star e dai vip anche per le sue capacità dimagranti. La dieta detox dunque garantisce una tempestiva perdita di peso (anche se principalmente si tratta di una perdita di liquidi).

Perché fare la dieta detox?

dieta detox sgonfiante e depurativa

La dieta detox è dunque una dieta depurativa che risponde all’esigenza di chi si chiede come disintossicare il corpo velocemente.

Secondo molti dovrebbe essere eseguita almeno una volta all’anno per ritrovare l’equilibrio nell’organismo e di duperurarsi nel modo migliore mantenendo la linea e rimanendo sempre in forma. Questo è dovuto al fatto che non solo il cibo che ingeriamo spesso ricco di additivi alimentari e di grassi saturi, ma anche l’inquinamento presente nelle grandi città, lo stress, il fumo passivo e non e infine l’acool causano al nostro organismo l’assunzione di tossine e radicali liberi molto dannosi per la salute.

La prima cosa da fare è limitare l’esposizione verso quei fattori che inquinano l’organismo e trasmettono tossine come il fumo, l’acool e la caffeina; la seconda cosa da fare è scegliere un regime alimentare ricco di frutta e verdura il più possibile depurante.

Questa corretta alimentazione in seguito deve essere integrata con l’assunzione di integratori alimentari di vitamine e minerali ricchi di antiossidanti. L’ideale è un buon multivitaminico e un multiminerale per favorire l’assunzione della vitamina C. Consigliato anche il succo di aloe, da abbinare ai pasti, per favorire la capacità di digestione dell’organismo.

Molto spesso leggiamo che nelle diete i nutrizionisti suggeriscono di bere un bicchiere d’acqua tiepida con il succo di ½ limone al risveglio. Il liquido ha una temperatura simile a quella dell’organismo ed entra in circolo con più facilità, inoltre agisce quasi subito a livello intestinale e aiuta la peristalsi e lo svuotamento. Il limone inoltre contiene grandi quantità di antiossidanti tra cui vitamina C e antocianosoidi.

Queste sostanze poco conosciute sono utili per proteggere il fegato e stimolano la produzione di enzimiAcqua e limone diventa un mix di salute e per aumentare la sua efficacia si deve bere almeno 15 minuti prima della colazione, in questo modo non si “mischia” con gli altri cibi.

Per disintossicare il fegato, oltre alla dieta detox e al rimedio dell’acqua e limone, occorre abbinare le tisane. In commercio esistono già dei preparati a base di erbe disintossicanti oppure si può chiedere all’erborista di fiducia di mischiare insieme carciofo, cardo mariano e tarassaco.

La preparazione delle tisane detox è semplicissima, basta mettere tutte le foglie in infusione in acqua calda e filtrare. Versate tutto in un thermos da portare a lavoro per non rimanere mai senza la vostra tisana disintossicante e per concedervi una pausa di relax e di benessere anche nelle giornate più caotiche.

La dieta detox sgonfiante e depurativa inoltre è utile per curare migliorare la salute e lo stile di vita delle persone affette da alcune malattie come l’anemia, il diabete e i problemi ai reni. È ideale anche per le donne incinta o che sono in fase di allattamento.

Quando fare la dieta detox?

Soprattutto nei periodi di festa, come ad esempio Natale, o in occasioni particolari, ci si ritrova a dover partecipare a lunghe e interminabili cene con diverse portate e cibi che non sempre sono propriamente light. Se poi si è anche bevuto qualche bicchiere in più è davvero il caso di fermarsi un attimo e dedicarsi al benessere del proprio organismo scegliendo una dieta depurativa e riequilibrante.

Attenzione alla durata! Una dieta detox non dovrebbe essere vista come una soluzione a lungo termine. Può durare da uno a tre giorni, o anche una settimana, a seconda delle preferenze e necessità. L’importante è non prolungarla indefinitamente perché potrebbe aprire la porta a carenze nutrizionali e problemi di entità variabile.

Che sia una dieta detox da 3 giorni o una detox dieta da7 giorni, è consigliabile tornare gradualmente a una dieta equilibrata per garantire un apporto nutrizionale completo e sostenibile nel tempo.

Cosa mangiare quando si fa la dieta detox e cosa evitare

dieta detox cosa mangiare

La dieta per disintossicare il fegato ha una duplice azione: detox e dimagrante. Nel piano alimentare ci sono alcuni cibi considerati indispensabili come i carciofi. Per mantenere intatte le proprietà stimolanti si devono cuocere al vapore e condire con un filo di olio evo a crudo e succo di limone.

Anche gli asparagi sono disintossicanti oltre che diuretici. Apprezziamo soprattutto le proprietà ipocaloriche di questi ortaggi che contengono fibre, vitamina B e sali minerali (calcio, fosforo e potassio). Si possono mangiare anche crudi, tagliati a fettine sottili e conditi con olio e succo di limone. Rimanendo sul tema “verde” tra gli alimenti che aiutano il fegato ci sono anche le bietole, un gruppo particolare di cui fanno parte le erbette a coste che hanno blande proprietà lassative e apportano ferro, vitamine e sali minerali; non dimentichiamo la cicoria, nelle varianti più conosciute tra cui tarassaco, catalogna, scarola, cicoria riccia, indivia e radicchio.

Ormai si trovano in qualsiasi periodo dell’anno quindi il piano detox può essere iniziato al bisogno o semplicemente per prevenire i disturbi al fegato. Per facilitare la digestione consigliato l’ananas, frutto esotico ideale per gli spuntini di metà mattina e del primo pomeriggio. E non dimentichiamo il potere delle spezie come zenzero e curcuma considerati antinfiammatori e antiossidanti naturali, da aggiungere a fine cottura per mantenere intatte le proprietà. Infine ci sono la cipolla e l’aglio, da mangiare crudi, anche in piccole quantità perché attivano gli enzimi che sono presenti nel fegato e contribuiscono alla depurazione.

Dopo aver visto cosa mangiare per disintossicare il fegato dobbiamo necessariamente puntualizzare quali sono i cibi da evitare. Il nostro palato deve essere educato al consumo di cibi sani, per questo dobbiamo limitare salumi e insaccati perché troppo ricchi di sale, i formaggi e le carni rosse perché contengono grassi saturi, gli alcolici e i superalcolici che si trasformano in zuccheri e affaticano la digestione così come i condimenti grassi (burro e panna).

8 alimenti giusti per un fegato ok

Abbiamo pensato di riassumere di seguito quali sono gli alimenti che possono favorire la salute del fegato:

  • Le Verdure a foglia verde

Le verdure a foglia verde sono un alimento fondamentale e possiedono delle proprietà molto importanti, poichè riescono ad aumentare al massimo il livello di clorofilla presente all’interno del tratto digestivo, in tal modo le verdure a foglie verde aiutano l’organismo a liberarsi dalle tossine che vengono assunte dall’organismo tramite l’ambiente, soprattutto per via dello smog. Inoltre queste verdure non fanno ingrassare per questo sono ideali per chi segue una dieta ipocalorica.

  • Il Pompelmo

Tra la frutta troviamo senza dubbio il pompelmo, in cui si trova una grande quantità di vitamina C e di antiossidanti. In particolare questo frutto è capace di aumentare la produzione di enzimi che apportano una disintossicazione del fegato. Il pompelmo è ottimo perchè può essere consumato spremuto. Il pomplemo è importante soprattutto nei casi di inappetenza mentre tutti gli oli essenziali che sono contenuti nella sua buccia possiedono un’azione antidepressiva.

  • L’Avocado

Quando si consuma l’avocado l’organismo riesce a produrre il cosiddetto glutatione, ossia un aminoacido che svolge una funzione antiossidante che è in grado di contrastare al massimo i radicali liberi, ciò apporta un grande beneficio alla salute del fegato. Inoltre questo frutto è ricco di grassi vegetali che riescono a ridurre al massimo i tempi di permanenza del colesterolo nel sangue. Ne risente in modo positivo l’intero apparato cardiocircolatorio.

  • I Carciofi

I carciofi permettono di ottenere un adeguato funzionamento della colecisti. I carciofi poichè sono ricchi di cinarina, hanno la capacità di stimolare la bile nel suo funzionamento, favorendo una giusta digestione evitando di provocare un’indigestione.

  • I Cereali integrali

I cereali integrali sono fondamentali per depurare il fegato, ma inoltre permettono di garantire la regolarità intestinale, grazie al loro elevato contenuto di fibre, risolvendo il problema della stitichezza e liberando il corpo dalle tossine.

  • I Limoni

Il succo di limone permette di stimolare il fegato, infatti la vitamina C permette di trasformare le sostanze tossiche che si trovano nel nostro organismo in altri composti, che possono così essere eliminati.

  • I Broccoli e cavolfiori

I broccoli e i cavolfiori possiedono tanti enzimi naturali, che permettono di aiutare il corpo a liberarsi delle tossine cancerogene e possono diminuire l’insorgere dei tumori.

  • Gli Asparagi

Gli asparagi sono alimenti ricchi di aminoacidi e sali minerali importanti per proteggere il fegato, soprattutto quando si abusa con i grassi e con l’alcool. Gli asparagi inoltre hanno ottime proprietà per curare il cuore e il sistema nervoso.

Dieta detox, menù di esempio

Arrivati a questo punto vi starete chiedendo: e allora cosa dobbiamo mangiare esattamente? Tra i piaceri della vita c’è il cibo e spesso è difficile rinunciare. Scegliendo gli alimenti giusti tra quelli proposti si può mangiare sano e con gusto. Non siete ancora convinti? Leggete i nostri menù e divertitevi a mixarli.

  • Colazione: una tazza di tè verde, un vasetto di yogurt magro con mirtilli freschi; una tazza di tè verde al limone, due fette di pane integrale con miele e ricotta; una tazza di tisana detox, una coppetta di macedonia di frutta fresca; una tazza di tè verde, mela cotta con zenzero e cannella;
  • Spuntino e merenda: ½ ananas a fette; centrifugato di mela, carota e zenzero; 1 bicchiere di succo di ananas fresco; un vasetto di yogurtmagro con frutta fresca a pezzetti (kiwi o mirtilli);
  • Pranzo: riso integrale con asparagi, merluzzo al vapore e insalata verde con semi di zucca e olio evo; orzo integrale con verdure miste, trancio di salmone al forno con contorno di bietole al vapore; pasta integrale con carciofi, insalata di indivia con cipolla cruda; filetti di nasello al vapore conditi con olio evo e succo di limone, polpette di quinoa con verdure;
  • Cena: petto di pollo alla piastra con curcuma, cicoria al vapore e pane di segale; tacchino al vapore condito con succo di limone ed erbe aromatiche tritate; insalata verde con cipolla, cetriolo, feta, olive greche nere, pane di segale tostato, olio evo; vellutata di asparagi, ricottina light, tarassaco al vapore condito con olio evo, succo di limone e zenzero in polvere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759
Non perderti le ultime novità! Vuoi ricevere una notifica quando pubblichiamo un'aggiornamento? No, grazie Sì, certo