Batata Rossa super alimento alternativo

Pubblicato da: ValeriaM - il: 25-12-2017 13:21 Aggiornato il: 23-12-2017 13:23

No, non c'è nessun errore: non stiamo parlando della patata che tutti noi conosciamo, ma della batata, un alimento decisamente antico che venne portato in Europa da Cristoforo Colombo quando scoprì le Americhe e, chissà perché, un po' caduta nell'oblio a favore della patata classica, molto probabilmente più semplice da coltivare, soprattutto qui in Italia.

Ma sappiamo che, grazie alla ricerca sugli alimenti, molti cibi anche dimenticati e antichi sono tornati in auge e possono oggi popolare le nostre tavole permettendoci di contare su una maggiore varietà, nonché su alcuni doni della natura che sono dei veri e propri super food. La batata rossa è decisamente una di questi, quindi scopriamo perché questo ortaggio fa bene e come integrarlo nella nostra dieta alimentare.

Proprietà della batata rossa e benefici nutrizionali

Tutto può iniziare con le proprietà della batata rossa, perché si tratta di un alimento che fa davvero bene alla salute. Non è un caso che il Center Of Science in Public Interest l'abbia inserita niente meno che al primo posto fra gli alimenti che fanno più bene alla salute dell'uomo. La ragione è presto spiegata, perché la batata rossa è un'inesauribile fonte di fibre e di vitamine, quindi di sali minerali alquanto preziosi per la buona nutrizione.

Nello specifico, la batata rossa contiene molte fibre, che sappiamo essere indispensabili per la buona digestione, ama anche per evitare l'accumulo di peso superfluo. Le fibre lavorano a livello della digestione e la rendono più snella e semplice, mentre contrastano la formazione della stipsi e della costipazione.

Super cibi naturali per la salute: l'effetto antiossidante

E questo è solo il primo punto, perché la batata rossa contiene vitamine, sicuramente B e quelle del gruppo E ma, in particolare, moltissima vitamina C e vitamina A. Si tratta di due vitamine preziose, la A perché salvaguarda i tessuti e quindi ci aiuta a rendere la pelle più forte, bella e luminosa, mentre la C perché ci 'salva' dai malanni di stagione e lavora instancabilmente per combattere l'effetto dell'ossidazione cellulare.

Negli ultimi anni siamo sottoposti ad un forte inquinamento atmosferico, in più molti di noi assumono abitudini errate dal punto di vista nutrizionale e di vita, come fumare, dormire poco e assumere farmaci. Tutte queste abitudini possono portare ad un eccesso di radicali liberi, delle sostanze che il corpo dovrebbe espellere in autonomia con gli strumenti che ha a sua disposizione.

Purtroppo così non è ed è per questo che sentiamo sempre più parlare di radicali liberi in eccesso, sostanze che se non vengono eliminate nel modo corretto possono originare malattie e patologie anche gravi come i tumori o le disfunzioni dell'apparto cardiocircolatorio. Ecco che assumere la giusta quantità di vitamina C nel corso della giornata ci aiuta ad attuare il processo di anti-ossidazione e, in più, scongiura la comparsa dei malanni di stagione perché aumenta naturalmente le nostre difese immunitarie.

Ma l'effetto antiossidante della batata rossa non è legato solo alla vitamina C, ma alla presenza di flavonoidi e di antociani che svolgono una potente funzione anti aging. Ecco perché la batata rossa è consigliata soprattutto alle persone adulte quando si desidera migliorare il tono della pelle e assottigliare le rughe che compaiono con il corso degli anni. Non è un caso, infatti, che molti cosmetici anti età hanno come ingrediente di elezione proprio la nostra batata rossa.

Come utilizzare la batata rossa in cucina

Oggigiorno possiamo reperire la batata rossa al supermercato e anche nei negozi che vendono alimenti biologici. Questo ortaggio viene coltivato anche in certe aree d'Italia ed è sempre meglio preferire una provenienza nazionale, perché così possiamo contare su un prodotto più buono e fresco, perché non ha fatto troppa strada per arrivare sulle nostre tavole.

Se il dubbio di come impiegare la batata rossa in cucina ci viene all'improvviso non preoccupiamoci, perché possiamo sostituirla felicemente in tutte le ricette che siamo soliti preparare impiegando la zucca o la classica patata che tutti noi conosciamo. Il sapore della batata rossa è alquanto simile a quello della patata ma è più intenso, così come più intensa è la sua polpa e la sua composizione.

Va da sé che ne useremo meno, ma la batata rossa può essere preparata come verdura di accompagnamento, anche come batata al forno! In più possiamo preparare zuppe, risotti, contorni e qualsiasi piatto la fantasia ci suggerisce, perché si tratta di un ortaggio davvero versatile.

Tanto versatile che, a differenza della patata classica, la batata rossa può essere consumata anche cruda in insalata. E qui si apre una bella parentesi, perché se consumiamo la batata rossa al naturale e cruda con la sua buccia possiamo contare sui benefici del cajapo, una sostanza che si trova proprio nella scorza e che è letteralmente adorato dai nutrizionisti di tutto il mondo.

La ragione va ricercata nelle proprietà di questa sostanza, che sembra possa abbassare la glicemia e il colesterolo cattivo, aiutando a migliorare notevolmente le condizioni di salute dell'intero sistema cardiocircolatorio. A rivelarlo sono le statistiche, perché nei paesi dove la batata rossa viene consumata quasi quotidianamente, cruda e con la buccia, c'è una bassa incidenza di malattie quali l'ipertensione, il diabete e l'anemia, quindi la batata rossa è decisamente un super food tutto da provare!

E se infine vogliamo una bella ricetta a base di questo ortaggio ecco quella delle batate al forno con spezie. Ciò che ci serve sono almeno due chili di patate, dipende da quanti commensali ci sono da rendere felici. Basta quindi lavare bene la batata rossa con la sua buccia e tagliarla in pezzetti regolari. In una teglia da forno mettiamo il nostro ortaggio con un bel filo di olio extravergine di oliva e aggiungiamo della curcuma in polvere del pepe. Aggiustiamo di sale e pepe e, se vogliamo, aggiungiamo anche del peperoncino se amiamo i sapori piccanti.

Se invece vogliamo ottenere una ricetta più classica lasciamo stare le spezie ma non dimentichiamoci di aggiungere un bel rametto di rosmarino fresco che da sapore e profumo alle nostre batate. Cuociamole quindi per il tempo necessario e serviamole calde, come ottimo accompagnamento ad un piatto di verdura o anche come uno snack alternativo da provare con amici e famigliari.

ValeriaM

Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.

Ti è piaciuto questo articolo? Commentalo!

Scrivi un Commento

Termini di ricerca:

  • la batata rossa ortaggio
  • batata rossa composizione
  • batata rossa proprietà
  • batata rossa ricette
  • la batata si puo mangiare cruda