Mango Africano: opinioni sul super food miracoloso

Pubblicato da: Myriam Amato - il: 08-02-2018 7:45 Aggiornato il: 29-01-2018 18:55

Il Mango Africano è il frutto di una pianta chiamata Irvingia Gabonensis originaria dell’est Africa che il mondo sta riscoprendo come un super food non sempre facile da trovare sui banchi della piccola e della grande distribuzione.

Il frutto africano presenta una forma leggermente allungata, una buccia tra il verde e il giallo, una polpa arancione vivido e un seme centrale di grandi dimensioni.

Generalmente vengono utilizzate tutte le parti del Mango Africano: la polpa viene lavorata per dare vita a marmellate, creme dolci e aromatizzare bevande alcolici; i semi vengono tritati per ottenere farine oppure vengono spremuti per ricavare un olio viscoso utile per creare saponi e cosmetici; tutti gli scarti eventuali vengono sfruttati come nutrimento per animali da allevamento.

Mango Africano: proprietà e benefici

La combinazione di macro e micro nutrienti come sali minerali (sodio, calcio , potassio, fosforo, ferro, magnesio, zinco, rame, manganese e selenio), vitamine (vitamina A, vitamine del gruppo B, vitamina E, vitamina K e vitamina J), betacarotene, licopene e luteine riproducono tutti i benefici del Mango Africano sull’organismo.

In particolare è stato riscontrato come l’inserimento del frutto africano o di un integratore a base di Mango Africano funziona per  migliorare le normali attività dei succhi gastrici e quindi la digestione, regolare il transito intestinale con l’elevata percentuale di fibre, contrastare l’effetto dei radicali liberi, rafforzare il sistema immunitario e migliorare il tono muscolare e la vitalità in generale.

Negli ultimi anni è innegabile che il frutto miracoloso abbia interessato particolarmente l’opinione pubblica per via del suo potenziale dimagrante. Ma è vero che il Mango Africano fa dimagrire?

Diciamo che il seme contenuto nel nocciolo del Mango Africano sembra capace di migliorare il processo digestivo e accrescere il metabolismo.

In realtà è più preciso sostenere che l’estratto del seme del Mango Africano sotto forma di integratore alimentare è capace di incrementare il metabolismo, spingere il corpo a bruciare un numero maggiore di calorie, regolare il processo digestivo ed evitare gli accumuli di grasso sulle zone più sensibili.

Perché mangiare Mango Africano?

Il fatto che solo gli integratori di Mango selvatico Africano possano sviluppare effetti positivi sulle diete dimagranti non significa che il frutto africano non possa essere inserito all’interno della dieta alimentare per fare un pieno di vitamine, sali minerali e fibre.

Non bisogna dimenticare che il suo elevato contenuto di fibre riduce l’assorbimento di grassi e zuccheri a livello intestinale e abbassa i livelli di colesterolo “cattivo” LDL!

Mango Africano: Dove comprarlo

Non è facilissimo trovare il frutto miracoloso sui banchi del fruttivendolo, non almeno quanto è semplice rintracciare l’estratto di Mango Africano in farmacia, in erboristeria o nei siti e-commerce sotto forma di integratori alimentari.

Myriam Amato

Laureata in Informazione e sistemi editoriali, lettrice ostinata e appassionata di ricette tradizionali e nuovi orizzonti culinari.

Ti è piaciuto questo articolo? Commentalo!

Scrivi un Commento