Agretti, tutti i benefici in cucina!

0

Avete mai sentito parlare di agretti? Forse no, in base alla regione infatti, sono conosciuti con nomi come Barba di Frate (probabilmente per il loro caratteristico aspetto) o ancora, Barba di Capuccino o Barba di Negus …

Avete mai sentito parlare di agretti? Forse no, in base alla regione infatti, sono conosciuti con nomi come Barba di Frate (probabilmente per il loro caratteristico aspetto) o ancora, Barba di Capuccino o Barba di Negus o Roscani. Questo ortaggio va consumato quando è giovane ed ha un sapore molto gradevole e può arricchire piacevolmente le nostre ricette!

agretti

Possono offrire molti benefici se inseriti nell’alimentazione di ogni dì. Gli agretti vengono seminati nel mese di dicembre, mentre a primavera vengono raccolti.

Le sostanze presenti negli agretti

Gli agretti presentano forti concentrazioni di acqua, inoltre anche le fibre sono presenti in alte quantità. Tra le molte sostanze di cui dispongono vi sono alcune vitamine (nonché alcune del gruppo B). Mentre i grassi e i carboidrati scarseggiano. Insomma un alimento molto indicato per la salute. Adesso, accenniamo a quella che è  la sua composizione chimica:

  • Acqua
  • Fibre
  • Carboidrati
  • Lipidi
  • Vitamine (A, C e B)
  • Sali minerali (magnesio, ferro, potassio e calcio)

Alcune informazioni sugli agretti…

Presentano un sapore lievemente amaro, proprio per questo motivo nasce il nome agretti. La pianta in questione  si chiama ufficialmente “Salsola Soda“. Per coloro che non lo sapessero, gli agretti sono una pianta di grande fama, dei veri e propri “divi”. Proprio così, molti film in alcune scene mostrano questi arbusti, basta prendere come esempio i grandi del genere western. In pratica sono i famosi arbusti (secchi) che attraversano la strada rotolando prima di un duello.

Gli agretti comprendono circa 100 varietà, di queste tante si rivelano anche commestibili. La Salsola Soda è ricca di carbonato di sodio, veniva infatti bruciata questa pianta per ottenere tale sostanza. Nelle industrie questo genere di pianta veniva coltivata per ottenere la soda, questo fino al 1800. Questa pianta per uso alimentare è molto famosa ad oggi, a tal punto che sono tante le ricette che la vedono protagonista. La si può trovare sulle coste dell’America e quelle dell’Europa.

Nel nostro Paese e in Spagna è molto amata, inoltre rientra nella lista degli alimenti della famosa dieta mediterranea. Si presenta come un cespuglio di circa 70cm in altezza (quando è adulta). Il terreno più adatto dove cresce in tutta la sua bellezza è quello sabbioso, nonché ricco di sale. Il bacino del Mediterraneo e le zone costiere sono luoghi adatti per la Salsola Soda.

Agretti: tutti i benefici

Gli agretti sono un alimento molto positivo per il corpo umano, lo dimostra il fatto che sono stati inseriti nella dieta mediterranea, considerata uno dei regimi alimentari migliori al mondo. Ma di preciso cosa offrono? Per trovare la risposta basterà continuare a leggere quanto scritto.

Questi sono i benefici riscontrati sull’organismo grazie al consumo di agretti:

  • Sono dei leggeri lassativi

  • Presentano delle proprietà diuretiche

  • Depurano l’organismo

  • Apportano benefici all’apparato scheletrico

Insomma una pianta che oltre ad essere protagonista nelle grandi sale lo è anche nel settore della salute. Adesso rimane solamente da scoprire cosa offrono in cucina.

Quindi passeremo al paragrafo successivo adesso, ovvero in cucina con gli agretti!

In cucina con gli agretti

Gli agretti in cucina sono molto versatili, si possono consumare in diversi modi. Sono benefici per quanto riguarda le loro sostanze interne e buoni se accompagnati con qualcosa di sfizioso. Praticamente un’altra scelta in cucina per creare nuovi piatti. Ecco alcune delle ricette realizzabili con questo genere di alimento:

  • Frittata agli agretti
  • Insalatona mista con agretti
  • Torte rustiche con gli agretti
  • Pasta con agretti e formaggio

Ovviamente queste sopra menzionate sono una piccola scelta delle cose da preparare con gli agretti. Per lo più ricette più comuni, ma come in molti sapranno già, la cucina è anche fantasia! Quindi i risultati possono essere svariati, inoltre se prendiamo in considerazione internet,  le ricette non finiscono davvero mai e offre continui spunti da cui trarre ispirazione! Entriamo nel dettaglio e vediamo subito due ricette che hanno alla base gli agretti.

Frittata agli agretti

Una ricetta genuina e molto semplice, la frittata agli agretti! Dopo averla assaggiata non diverrà un asso nella manica, il quale verrà sfoderato nei momenti di bisogno.

Ingredienti

  • Agretti (quantità facoltativa)

  • 2 uova

  • Pancetta, parmigiano (ingredienti facoltativi)

  • Sale, qb

  • Olio d’oliva, qb

Procedimento

  1. Per prima cosa lessare gli agretti, 15 minuti dovrebbero bastare.

  2. In seguito munirsi di un contenitore dove aggiungerli, il tutto insieme a 2 uova. Mescolare bene il composto (è possibile unire anche il parmigiano e la pancetta).

  3. È arrivato il momento di prendere una padella antiaderente dove cuocere la frittata. Ovviamente aggiungere l’olio prima. Dopo pochi minuti girare e far cuocere anche il secondo lato.

La pasta corta agli agretti

La pasta corta agli agretti è una ricetta che può far innamorare chiunque.

Non richiede grandi difficoltà nell’essere preparata e gli ingredienti sono di facile reperibilità.

Ingredienti

  • Agretti, 300gr
  • Ricotta, 200 gr
  • Pepe e sale, qb
  • Pasta corta, 170gr
  • Aglio e olio d’oliva, qb

Procedimento

  1. Per prima cosa lessare gli agretti, dopo una pulizia accurata.
  2. Adesso scottare in padella unire pepe, sale ed un filo d’olio.
  3. Nel frattempo mettere l’acqua a bollire per la pasta.
  4. Spegnere il fuoco e quando la pasta è pronta unire il tutto. Infine aggiungere la ricotta e mescolare bene.

Come scegliere gli agretti al supermercato?

Gli agretti (come come del resto tutta la frutta e la verdura) devono essere consumati nel loro periodo di stagione che in questo caso è la primavera. Il colore di questa pianta è importante per la scelta, deve presentarsi verde/brillante. In questo caso significa che è fresca. La zona bassa (ovvero le radici) si presenta rossa sfumata di bianco.

Per quanto riguarda il suo fusto, si presenta piatto. La scelta migliore durante l’acquisto è quella di prediligere solamente gli esemplari più giovani. Si consiglia dopo l’acquisto di consumarli in breve tempo, dato che non sono famosi per la loro conservazione in frigorifero.

È importante che gli agretti siano lavati con cura prima di essere cucinati, in caso contrario le ricette potrebbero avere il retrogusto di terra! Quindi non esitare ad eseguire una pulizia accurata. Gli agretti si possono cuocere al vapore oppure bolliti. L’importante è togliere la parte dove sono presenti le radici. Naturalmente se vengono cucinati al vapore si rivelano più salutari!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi
Chef si diventa, cucinando con
© Cucinarefacile.com - Seowebbs Srl - P.Iva 04278590759